E-R | BUR

n.89 del 22.04.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Revoca incentivi per assunzione/stabilizzazione di giovani anno 2012 ai sensi delle deliberazioni di G.R. n. 510/2012 e n. 1149/2012 - Provincia di Modena

LA RESPONSABILE

Viste le deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 510 del 23 aprile 2012 avente ad oggetto “Disposizioni per l’attuazione della misura di agevolazione finanziaria alle imprese per l’assunzione e la stabilizzazione di giovani anno 2012”;
  • n. 1149 del 30 luglio 2012 “Modifiche alla DGR n. 510/2012 “Disposizioni per l’attuazione della misura di agevolazione finanziaria alle imprese per l’assunzione e la stabilizzazione di giovani anno 2012”, così come integrato dalle deliberazioni di Giunta regionale n. 895/13 e n.1204/13;

Dato atto che:

  • l’Allegato parte integrante della suddetta deliberazione n. 1149/2012, così come integrato dalle deliberazioni di Giunta regionale n. 895/13 e n.1204/13, contiene le disposizioni che disciplinano l’accesso agli incentivi che possono essere richiesti dai datori di lavoro che hanno assunto o stabilizzato giovani dai 18 ai 34 anni;
  • tale Allegato, così come integrato dalle deliberazioni di Giunta regionale n. 895/13 e n. 1204/13, sostituisce integralmente l’Allegato parte integrante della sopracitata deliberazione n. 510/2012 a partire dal 30/7/2012;

Evidenziato che il suddetto Allegato nella Parte I “Requisiti dei giovani da assumere/stabilizzare. Criteri di accesso agli incentivi. Entità degli incentivi. Condizioni per l’erogazione dell’intero ammontare degli incentivi. Risorse disponibili”:

  • stabilisce le tipologie di risoluzioni di rapporti di lavoro che danno diritto, in presenza di un rapporto di lavoro di durata superiore a 12 mesi, al mantenimento in tutto o in parte del diritto agli incentivi da parte delle imprese beneficiarie, e le tipologie di risoluzioni di rapporti di lavoro che determinano la perdita del diritto agli incentivi;
  • dispone che le revoche e le rideterminazioni degli incentivi siano adottate con appositi provvedimenti;

Vista la comunicazione pervenuta dalla Provincia di Modena, acquisita agli atti del Servizio Lavoro, avente ad oggetto la rinuncia all’ incentivo da parte di Uscita Di Sicurezza Coop. Sociale, ammessa ad incentivo dell’importo di € 9.000,00 con la deliberazione di Giunta regionale n. 1204/2013, a seguito dell’essere venuto meno il requisito del mantenimento della retribuzione annua superiore a € 15.000,00 lordi per i tre anni di durata minima del rapporto di lavoro incentivato, così come previsto dalla succitata deliberazione di Giunta regionale n. 1149/2012;

Visti:

  • il D.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 ed in particolare l’art. 83, comma 3, lett. e);
  • la Legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e ss.mm;
  • la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della L. 13 agosto 2010, n. 136”;
  • l’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”;

Viste le leggi regionali:

  • la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle LL.RR. 6 luglio 1977,n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”;
  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;
  • la L.R. 18 novembre 2014, n. 25 “Autorizzazione all'esercizio provvisorio del bilancio di previsione per l'anno 2015”;

Richiamate inoltre le seguenti deliberazioni di Giunta regionale:

  • n. 1057/2006, “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta Regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;
  • n. 1663/2006 “Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”, così come rettificata dalla DGR n.1950/2010;
  • n. 1222/2011 “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi dirigenziali (decorrenza 1.8.2011)”;
  • n. 1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all’autorizzazione sul numero delle posizioni dirigenziali professional istituibili presso l’Agenzia sanitaria e sociale regionale”;
  • n. 221/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria di un Servizio della Direzione generale Cultura, Formazione e Lavoro”;
  • n. 258/2015 “Contratti individuali di lavoro stipulatati ai sensi dell’art.18 L.R. n. 43/2001. Proroga dei termini di scadenza”;

Richiamata inoltre la determinazione del Direttore Generale della Direzione Cultura, Formazione e Lavoro n. 3438 del 23/3/2015 di conferimento e proroga degli incarichi dirigenziali in scadenza al 31/3/2015 nell’ambito della Direzione;

Visto infine il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni”, nonché le proprie deliberazioni n. 1621 dell’ 11 novembre 2013 e n. 68 del 27 gennaio 2014;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta n. 2416/2008 e s.m.i, la regolarità del perente atto;

determina:

1. di revocare, sulle base delle motivazioni in premessa indicate e che qui si intendono integralmente riportate, l’ incentivo per l’assunzione/stabilizzazione di giovani anno 2012, al beneficiario indicato nell’ Allegato 1) parte integrante del presente atto;

2. di demandare alle operazioni di Consuntivo la registrazione contabile dell’ economia di spesa realizzata a seguito della revoca di cui al precedente punto 1), secondo l’importo specificato nell’Allegato parte integrante del presente atto, con riferimento agli impegni di spesa e ai capitoli ivi indicati;

3. di dare atto infine che secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e sulla base degli indirizzi interpretativi di cui alla deliberazione n. 1621/2013, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati.

La Responsabile del Servizio

Paola Cicognani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it