E-R | BUR

n.271 del 01.09.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Determinazione delle indennità provvisorie di espropriazione per la realizzazione della pista ciclabile Tevernelle-Capoluogo a seguito di accordo urbanistico Rep. 8979/4150

Con deliberazione di Consiglio comunale n. 30 del 15/6/2017 è stato approvato, ai sensi dell’art. A-14-bis dell’Allegato alla Legge Regionale n. 20/2000, la variante urbanistica finalizzata alla costituzione di nuovo comparto edificatorio unitario n. 147 denominato “Comparto Clementino Bonfiglioli” ed il progetto di ampliamento e ristrutturazione del fabbricato industriale Bonfiglioli Riduttori S.p.A. sito in via Bazzane;

In data 15/9/2017 con Rep. 8979/4150 è stata sottoscritta, a ministero notaio Dott. Massimiliano Palmieri, la convenzione tra il Comune di Calderara di Reno e la società Bonfiglioli Riduttori S.p.A. per disciplinare l’intervento di cui trattasi;

Con delibera di Consiglio comunale n. 52 del 29/11/2018 è stato approvato ai sensi dell’art. 53 della L.R. 24/2017 il progetto definitivo della pista ciclabile “Tavernelle-Capoluogo”;

Ai fini della esatta individuazione delle aree interessate dalla realizzazione delle opere e sottoposte alla procedura espropriativa è stata espletata procedura di aggiornamento catastale tramite frazionamento;

Ai sensi dell’art. 20 comma 1 del D.P.R. 8/6/2001, n. 327 e s.m.i., il Responsabile del Procedimento, sulla base del Piano Particellare di Esproprio facente parte del progetto definitivo, ha compilato l’elenco dei beni da espropriare e/o da occupare temporaneamente con una descrizione sommaria degli stessi e dei relativi proprietari, ha indicato le somme offerte per le espropriazioni e/o occupazioni temporanee e li ha invitati a presentare delle osservazioni ai fini della determinazione delle indennità;

L’atto di cui sopra è stato notificato agli interessati nelle forme di Legge e nei 30 giorni successivi alla notifica non sono pervenute osservazioni dagli interessati;

Ai sensi dell’art. 20 comma 4 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i., il Responsabile del Procedimento ha determinato l’indennità provvisoria da corrispondere agli aventi diritto per l’esproprio e/o occupazione temporanea dei beni immobili di loro proprietà, occorrenti per la realizzazione dei lavori, e le ha notificate agli interessati con le forme degli atti processuali civili e che la liquidazione, ai sensi dell’articolo 20 – comma 8 – del D.P.R. n° 327/2001, è subordinata alla presentazione da parte dei proprietari, della documentazione comprovante la piena e libera proprietà del bene, cui seguiranno gli adempimenti di cui all’articolo 26 D.P.R. n. 327/2001.

Con determinazione n. 468 del 4/8/2021, esecutiva in data 05/08/2021 si è quantificata l’indennità provvisoria di espropriazione spettante ai proprietari delle aree destinate alla realizzazione dell'opera e impegnata la spesa complessiva di €. 20,398,74 per indennità, spese di imposte di registro, imposte catastali ed imposte ipotecarie e ai soli proprietari che hanno accettato l’indennità provvisoria, proposta in via bonoria.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it