E-R | BUR

n.305 del 18.10.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso per la presentazione di un progetto strategico in Brasile e per la concessione del relativo contributo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamate:

- la Legge Regionale 24 giugno 2002, n. 12, “Interventi regionali per la cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e i Paesi in via di transizione, la solidarietà internazionale e la promozione di una cultura di pace”;

- la deliberazione assembleare progressivo n. 63 del 19 gennaio 2022, nominata “Documento di indirizzo programmatico triennale 2021-2023, in materia di cooperazione internazionale e promozione di una cultura di pace ai sensi della legge regionale n. 12 del 2002”, la quale detta, fra gli altri aspetti, gli obiettivi generali le linee e i criteri a cui attenersi per l’emanazione dell’avviso per la presentazione di progetti strategici;

Considerata la collaborazione in essere tra la Regione Emilia-Romagna, in particolare fra la “Direzione generale risorse, Europa, innovazione e istituzioni” e la “Direzione generale cura della persona, salute e welfare” con il territorio brasiliano, e che da tale collaborazione a fronte altresì delle evidenze maturate durante la pandemia, emerge la volontà di sostenere una progettazione strategica al fine di attuare politiche pubbliche universalistiche in ambito socio sanitario potenziando il sistema dell’assistenza territoriale in una prospettiva comunitaria e internazionale;

Considerato inoltre che tale necessità è stata confermata dagli attori coinvolti nel laboratorio italo brasiliano, il quale permette scambi e confronti tra i soggetti dei due territori;

Ritenuto di procedere all’emanazione di un avviso per la presentazione e per la concessione del relativo contributo a un progetto strategico per l’anno 2022, per il Paese Brasile.

Dato atto che la somma complessiva prevista per l’avviso di cui si tratta, ammonta a € 80.000,00.

Atteso che la copertura finanziaria di tali risorse prevista nel capitolo di spesa 2750: “spese per interventi di cooperazione internazionale con i paesi in via di sviluppo e collaborazione istituzionale con i paesi in via di sviluppo e in via di transizione (art.5, comma 1, lett.a) e art.6, l.r. 24 giugno 2002, n.12”) riveste carattere di mero strumento programmatico conoscitivo di individuazione sistematica ed allocazione delle risorse disponibili destinate, nella fase realizzativa, ad essere modificate anche della validazione economico-temporale in base agli strumenti resi disponibili dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. per il completo raggiungimento degli obiettivi in esso indicati;

Visti per gli aspetti amministrativi e contabili:

- il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, rubricato “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 26, comma 1;

- la propria deliberazione n. 111 del 31 gennaio 2022 “Piano triennale di prevenzione della corruzione e trasparenza 2022-2024, di transizione al piano integrato di attività e organizzazione di cui all'art. 6 del D.L. n. 80/2021”;

- la determinazione dirigenziale n. 2335 del 9/2/2022 “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n. 33 del 2013. anno 2022”;

- la propria deliberazione n. 468/2017 avente per oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la propria deliberazione n. 324 del 7/3/2022 “Disciplina Organica in materia di organizzazione dell’Ente e gestione del personale”;

- la propria deliberazione n. 325 del 7/3/2022 “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell'ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale”;

- la propria deliberazione n. 426 del 21/3/2022 “Riorganizzazione dell’Ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai direttori generali e ai direttori di agenzia”;

- la determinazione dirigenziale n. 6089 del 31/3/2022, recante: “Micro-organizzazione della Direzione Generale Risorse, Europa, innovazione e istituzioni. Istituzione aree di lavoro. Conferimento incarichi dirigenziali e proroga incarichi di posizione organizzativa”;

- la determinazione dirigenziale n. 5514 del 24/3/2022, recante: “riorganizzazione della direzione generale politiche finanziarie, conferimento di incarichi dirigenziali, assegnazione del personale e proroga delle posizioni organizzative”;

- il D. Lgs. 23 giugno 2011 n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi a norma degli artt. 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modificazioni;

- Legge regionale n. 10 del 29 luglio 2022 “Assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024”

- la L.R. 28 dicembre 2021, n. 20 “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2022-2024 (Legge di Stabilità regionale 2022)”;

- la L.R. 28 dicembre 2021, n. 21 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024”;

- la propria deliberazione n. 2276 del 27 dicembre 2021 “Approvazione del Documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024”;

- la L.R. n. 40/2001 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna”, laddove applicabile;

- la lettera protocollo n. 0705063 del 1/8/2022, avente ad oggetto “sostituzioni dirigenziali, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 324/2022, art. 28 dell’allegata “Disciplina organica in materia di organizzazione dell’Ente e gestione del personale”. Aggiornamento luglio 2022”.

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta della Vicepresidente e Assessore al contrasto alle diseguaglianze e transizione ecologica: Patto per il clima, welfare, politiche abitative, politiche giovanili, cooperazione internazionale allo sviluppo, relazioni internazionali, rapporti con l’UE;

A voti unanimi e palesi

delibera

1. di approvare l’avviso per la presentazione di un progetto strategico di cooperazione internazionale e la concessione del relativo contributo da realizzarsi nell’Area Brasile, allegato A);

2. di approvare il manuale di gestione e rendicontazione relativo alle categorie di spesa ammissibili, alle modalità e tempistiche di gestione e rendicontazione, allegato B);

3. di stabilire che il progetto:

- può essere presentato tramite l’applicativo della cooperazione internazionale, nelle modalità descritte nel bando allegato, entro e non oltre le ore 17 del 25 ottobre;

- potrà avere una durata massima di un anno, salvo eventi ostativi per i quali sarà possibile richiedere una proroga ovvero una sospensione, e le attività progettuali potranno essere avviate a partire dalla data di approvazione della delibera di giunta del presente bando;

4. di stabilire che con atto da parte del Direttore generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni si determinerà la composizione del Nucleo di valutazione che esaminerà le domande pervenute;

5. di rinviare ad un successivo atto, l'approvazione del progetto così come risulterà dalle risultanze delle valutazioni effettuate dal Nucleo di valutazione, nonché l’assegnazione e concessione dei contributi al singolo beneficiario e l’assunzione del relativo impegno di spesa, dando atto che

- sarà formulata una Graduatoria per l’area di intervento con le progettualità che otterranno il punteggio minimo pari a 40/100, così come stabilito nei criteri di valutazione, presenti nell’avviso allegato;

- in caso di parità di punteggio nella Graduatoria Paese si farà riferimento all’ordine di arrivo delle domande;

6. di stabilire che le risorse finanziarie necessarie all’attuazione del presente provvedimento, pari a complessivi € 80.000,00, trovano copertura finanziaria sul capitolo 2750 del bilancio per l’esercizio finanziario 2022 e bilancio pluriennale 2022-2024;

7. di stabilire, in ragione delle argomentazioni indicate in premessa, che le fasi gestionali nelle quali si articola il processo di spesa della concessione, liquidazione, ordinazione e pagamento sono indicate nel Bando allegato e tengono conto dei principi e postulati contabili dettati dal D. Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii;

8. di disporre che la copertura finanziaria prevista nell'articolazione dai capitoli di spesa indicati nel presente provvedimento riveste carattere di mero strumento programmatico conoscitivo di individuazione sistematica ed allocazione delle risorse destinate, nella fase realizzativa, ad essere modificate anche nella validazione economico-temporale in base agli strumenti resi disponibili dal D. Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. per il completo raggiungimento degli obiettivi in esso indicati;

9. di disporre, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 26 comma 1, del D.lgs. n. 33 del 2013 e ss.mm.ii. e alle ulteriori pubblicazioni previste dall’art. 7 bis, comma 3, del D. lgs 33/2013 e ss.mm.ii., secondo quanto previsto nel piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza;

10. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e, sul portale regionale al link di seguito riportato: https://fondieuropei.regione.emilia-romagna.it/coopinternazionale

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it