E-R | BUR

n.41 del 16.03.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Esito procedura di verifica (screening) sul progetto relativo alla costruzione di un invaso ad uso irriguo in terra in località Loghetto nel comune di Castel San Pietro Terme in provincia di Bologna

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

 delibera:

a) di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni, in considerazione del limitato rilievo degli interventi previsti e dei conseguenti impatti ambientali, il progetto relativo alla costruzione di un invaso ad uso irriguo in terra in località Loghetto nel comune di Castel San Pietro Terme in provincia di Bologna dalla ulteriore procedura di VIA con le seguenti prescrizioni:

1. una attenta progettazione esecutiva della fase di cantierizzazione, per quanto riguarda le interferenze con l’ambiente, le conseguenti mitigazioni e le azioni di ripristino dell’area di cantiere;

2. dovrà essere realizzata ad opera d’arte un’impermeabilizzazione di tutta l’area dell’invaso, tramite l’accoppiamento di rivestimenti d’argilla compattati a cui è sovrapposto un doppio-telo impermeabile in HDPE; il sistema d’impermeabilizzazione dell’invaso dovrà essere periodicamente verificato e mantenuto in modo da ripristinare le eventuali rotture e le perdite d’acqua dal fondo dell’invaso;

3. nei terreni coltivi a monte dell’invaso deve essere realizzata una rete di fossi finalizzata a migliorare le condizioni di drenaggio di tutto il bacino d’alimentazione; l’efficienza della rete di drenaggio dovrà essere periodicamente verificata e mantenuta in modo da garantire la raccolta ed il regolare deflusso delle acque meteoriche a monte dell’invaso;

4. il sistema sfioratore superficiale dell’invaso, in grado di garantire il franco di sicurezza di 1,50 m, dovrà essere costituito da una condotta in acciaio di diametro almeno pari a 300 mm, le cui condizioni di funzionalità devono essere verificate continuativamente;

5. la disattivazione dell’approvvigionamento idrico dell’invaso in caso di piogge intense dovrà essere garantita con la realizzazione di un adeguato sistema di svuotamento e di troppo pieno del laghetto di decantazione;

6. i recapiti finali del drenaggio profondo tipo “Enkadriain”, degli sfioratori superficiali dell’invaso e del laghetto di decantazione devono convogliare le acque a valle dell’edificio civile esistente attraverso un fosso adeguatamente consolidato e mantenuto efficiente;

7. all’interno della recinzione dell’invaso andranno resi facilmente disponibili almeno 2 salvagenti;

8. dovrà essere garantito l’inerbimento del paramento esterno degli argini dell’invaso; nel caso le condizioni climatiche comportino il rischio di dilavamento superficiale e/o difficoltà nell’attecchimento della vegetazione, si dovrà fare ricorso a geo-stuoie protettive; si dovranno utilizzare specie vegetali autoctone che garantiscono un maggior successo di impianto, ma assolutamente da evitare sono le specie ricono­sciute come invadenti;

9. resta fermo che tutte le autorizzazioni necessarie per la realizzazione dell’opera dovranno essere rilasciate dalle autorità competenti ai sensi delle vigenti disposizioni;

b) di trasmettere la presente delibera ai proponenti sigg. Galbano Francesco e Galbano Marco, al Servizio Tecnico Bacino Reno, alla Amministrazione provinciale di Bologna, al Comune di Castel San Pietro Terme, allo Sportello Unico per le Attività Produttive di Castel San Pietro Terme, all’ARPA sezione provinciale di Bologna;

c) di pubblicare per estratto, ai sensi dell’art. 10, comma 3, della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni il presente partito di deliberazione, nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it