E-R | BUR

n.77 del 08.04.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Deposito progetto esecutivo relativo alla realizzazione di una pista ciclabile in Via Romea Vecchia a Classe con effetto di variante al Piano operativo comunale (POC) del Comune di Ravenna e dichiarazione di pubblica utilità ai sensi dell'articolo 16-bis, L.R. 19 dicembre 2002, n. 37

Si avvisa, ai sensi dell'art. 16-bis, L.R. 19 dicembre 2002, n. 37, che in data 8/4/2015 è stato depositato il progetto esecutivo relativo all'opera di realizzazione di una pista ciclabile sul lato est di Via Romea Vecchia, a Classe, nel tatto tra la Via Navarco e la Via Goetz.

L’approvazione del progetto comporterà variante al Piano operativo comunale (POC) 2010/2015 del Comune di Ravenna con l’apposizione dei vincoli espropriativi necessari alla realizzazione delle opere e contestuale dichiarazione di pubblica utilità delle stesse.

Il progetto in variante contiene l'elaborato “Piano particellare” nel quale è riportato l’elenco delle aree da espropriare ed i nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze dei registri catastali.

Il progetto è depositato per 20 giorni consecutivi dalla data della presente pubblicazione, e cioè fino al 27/4/2015 compreso, presso la Segreteria del Comune di Ravenna - Reparto Archivio, con sede in Ravenna, Piazza del Popolo n. 1, e chiunque vi abbia interesse può visionarlo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

I proprietari delle aree interessate possono prendere visione degli atti depositati entro il termine di venti giorni a decorrere dal ricevimento del presente avviso e negli ulteriori venti giorni possono formulare osservazioni scritte. Entro il termine di venti giorni successivi alla data di scadenza del deposito, e cioè entro il 18/5/2015 compreso, possono inoltre formulare osservazioni coloro i quali, pur non essendo proprietari, possano ricevere un pregiudizio diretto dall’approvazione del progetto.

Le osservazioni, che saranno valutate prima dell'approvazione del progetto, devono riportare l'oggetto del presente avviso, essere indirizzate al Sindaco ed essere presentate rispettando le seguenti modalità:

- in unica copia in carta semplice, sottoscritta in presenza del dipendente addetto al suo ricevimento oppure firmata e presentata, anche tramite un incaricato, unitamente alla fotocopia non autenticata di un documento di identità del dichiarante, in corso di validità, direttamente all'Ufficio Archivio e Protocollo del Comune di Ravenna, nei succitati orari;

- tramite fax al n. 0544/482390, o posta raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata all'Ufficio Archivio e Protocollo - Piazza del Popolo n. 1 - 48121 - Ravenna, unitamente a copia di un documento di riconoscimento non autenticato in corso di validità;

-per via telematica inviando all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Ravenna, comune.ravenna@
legalmail.it:

1) un file firmato con firma digitale di cui sia titolare il soggetto che presenta l’osservazione, da un qualsiasi indirizzo di posta elettronica (certificata od ordinaria);

2) un file firmato con firma autografa, dal proprio indirizzo di posta elettronica certificata le cui relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare ai sensi dell'art. 65 co. 1, lett. c-bis, Dlgs 82/2005, oppure tramite posta elettronica ordinaria, allegando, in questo caso, copia di un documento di identità non autenticato in corso di validità.

Ogni messaggio inviato alla casella di PEC del Comune di Ravenna deve essere scansionato in formato PDF o PDF-A. e non deve superare i 5 MB.

In tale sede è possibile, ai sensi dell’art. 16, comma 11, del DPR 327/01, chiedere che l’espropriazione riguardi anche le frazioni residue dei propri beni che non siano state prese in considerazione qualora per esse risulti una disagevole utilizzazione ovvero siano necessari considerevoli lavori per disporne una agevole utilizzazione.

Il RUP è l'ing. Fulvio Cundari del Servizio Strade - Viale E. Berlinguer n. 58 (tel.0544/482849).

Il Responsabile del procedimento espropriativo è il dr. Andrea Chiarini del Servizio Appalti e Contratti - Ufficio Espropri - Piazza del Popolo n. 1 (tel. 0544/482089).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it