E-R | BUR

n.87 del 26.03.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico 2014-2016, ai sensi dell'art. 2 della legge regionale 4 luglio 2013, n. 5. (Proposta della Giunta regionale in data 17 febbraio 2014, n. 183)

L'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 183 del 17 febbraio 2014, recante ad oggetto "Approvazione del Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico ai sensi dell'art. 2 della legge regionale 4 luglio 2013, n. 5";

Preso atto:

- del parere favorevole espresso dalla commissione referente "Politiche per la salute e Politche sociali" di questa Assemblea legislativa, giusta nota prot. AL/2014/0009119 in data 4 marzo 2014,

- del parere favorevole espresso dal Consiglio delle Autonomie locali (CAL) sulla proposta della Giunta regionale n. 183 del 17 febbraio 2014 (qui allegato),

- degli emendamenti presentati ed accolti nel corso della discussione assembleare;

Vista la legge regionale 4 luglio 2013 n. 5 “Norme per il contrasto, la prevenzione, la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, nonché delle problematiche e delle patologie correlate”;

Richiamato in particolare l'art. 2, comma 1 della citata legge che prevede che l’Assemblea legislativa approvi, su proposta della Giunta regionale, il piano integrato, di durata triennale, per il contrasto, la prevenzione e la riduzione della dipendenza dal gioco patologico;

Richiamato altresì l’art. 5 che prevede che la Regione eserciti le funzioni di Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo al fine di monitorarne gli effetti in tutte le sue componenti: culturali, legali, di pubblica sicurezza, commerciali, sanitarie ed epidemiologiche, sociali e socio-economiche;

Dato atto che il Gabinetto della Presidenza della Giunta - Servizio Politiche per la sicurezza e della Polizia locale, la Direzione generale sanità e politiche sociali - Servizio coordinamento politiche sociali e socio-educative, programmazione e sviluppo del sistema dei servizi, Servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri, e la Direzione generale Attività produttive commercio e turismo, Servizio commercio, turismo e qualità aree turistiche hanno collaborato alla stesura di una proposta di “Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico 2014-2016” e che tale proposta è stata concordata e condivisa anche con il gruppo tecnico sul Gioco patologico di Lega autonomie - ANCI Emilia-Romagna;

Visto il “Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico 2014-2016”, contenuto nell’Allegato 1 parte integrante al presente provvedimento e che al suo interno prevede anche le modalità organizzative e l’individuazione delle strutture chiamate a collaborare all’esercizio della funzione di osservatorio regionale;

Richiamate:

- il Decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158 “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute” convertito in legge, con modificazioni, dall' art. 1, comma 1, L. 8 novembre 2012, n. 189;

- la L.R. 12 marzo 2003, n. 2 "Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”;

- la L.R. 4 dicembre 2003, n. 24 “Disciplina della polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza”;

- la L.R. 9 maggio 2011, n. 3 “Misure per l’attuazione coordinata delle politiche regionali a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso, nonchè per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 999/2011 “Programma regionale dipendenze - obiettivi 2011-2013”;

Dato atto:

- che la Giunta regionale ha sentito la Cabina di regia regionale per le politiche sanitarie e sociali di cui alla deliberazione G.R n. 2187/2005, in data 31/01/2014; le Organizzazioni sindacali, in data 24/01/2014, la Conferenza regionale del Terzo settore, in data 10/02/2014;

- che la proposta, su iniziativa degli Assessori alla Promozione delle politiche sociali e di integrazione per l'immigrazione, volontariato, associazionismo e terzo settore, Teresa Marzocchi e alle Politiche per la Salute, Carlo Lusenti, è stata presentata pubblicamente alle associazioni imprenditoriali di categoria e agli Uffici scolastici regionale e provinciali appositamente convocati in data 10/02/2014;

Dato atto del parere di regolarità amministrativa sulla proposta della Giunta regionale all'Assemblea legislativa, n. 183 del 17 febbraio 2014, qui allegato;

Previa votazione palese, all'unanimità dei presenti,

delibera

:

1) di approvare il documento “Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico 2014-2016” contenuto nell’Allegato 1 parte integrante al presente provvedimento e che al suo interno prevede anche le modalità organizzative e l’individuazione delle strutture chiamate a collaborare all’esercizio della funzione di osservatorio regionale;

2) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it