E-R | BUR

n.157 del 26.05.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione modifica stemma dell'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visti:

- il D. Lgs. n. 112/1998 recante “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59” e ss.mm.ii.;

- la L.R. n. 1/2005 recante “Nuove norme in materia di protezione civile e volontariato. Istituzione dell’Agenzia regionale di protezione civile” e ss.mm.ii.;

- la L.R. n. 13 del 30 luglio 2015, e ss.mm.ii. “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni sulla Città Metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni”. Con tale legge è stato riformato il sistema di governo territoriale dell’Agenzia regionale di protezione civile, ora Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile (nel seguito denominata “Agenzia”), ampliando l’ambito di competenza alle funzioni fino ad allora attribuite alle Province, articolandole per sezioni territoriali individuate tenendo conto dell'omogeneità dei bacini idrografici (articoli 19 e 68) e si è avviato un processo di graduale trasferimento di funzioni e competenze su più ambiti;

- il D. Lgs. n. 1/2018 recante “Codice della protezione civile”;

- il D. Lgs. n. 4/2020 recante “Disposizioni integrative e correttive del Decreto Legislativo 2 gennaio 2018 Codice della Protezione Civile”;

Richiamate le proprie Deliberazioni:

- n. 2416/2008: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adeguamenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.ii.;

- n. 468/2017: “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna” unitamente alle relative circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/660476 del 13/10/2017 e PG/2017/779385 del 21/12/2017, concernenti indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni;

- n. 2018/2020: “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta Regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. n. 43/2001 e ss.mm.ii.”;

- n. 1962/2020: “Assunzione di un dirigente ai sensi dell'art. 18 della L.R. n. 43/2001 e ss.mm.ii. per il conferimento di incarico di direttore dell'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile.”;

- n. 1921/2020: “Approvazione del Bilancio di Previsione e del Piano delle Attività dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile per gli anni 2021-2023”;

Considerato che:

− con deliberazione di Giunta regionale n. 1460 del 30 luglio 2002 è stato approvato lo stemma di Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna, secondo le linee d’indirizzo che l’Unione Europea ha emanato per l’adozione dell’emblema internazionale di protezione civile;

− con successiva deliberazione n. 2068 del 27 ottobre 2003 la Giunta regionale ha approvato le linee guida per l’individuazione dei colori e delle caratteristiche tecniche delle divise e degli automezzi del volontariato di protezione civile;

Preso atto delle linee guida sull’uso del marchio e logotipo della Regione, che comprendono le prime applicazioni d’immagine coordinata e altri prodotti del Centro Stampa, pubblicate sul sito ORMA-RER, approvata con Delibera di Giunta regionale n. 235 del 2 marzo 2009, in applicazione della deliberazione del Consiglio regionale n. 1026 del 1992, che definisce tra l’altro i caratteri tipografici dello stemma della Regione Emilia-Romagna, in attuazione della sopra citata L.R. 15 dicembre 1989, n. 46.

Considerato altresì che:

- la Legge regionale di riordino n. 13/2015 ha definito la nuova Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ampliandone le competenze di natura sia tecnica che amministrativa; 

- con propria deliberazione n. 1770 del 30 novembre 2020, recante “Approvazione riorganizzazione dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile” si è attuata una revisione ed un aggiornamento delle competenze dell’Agenzia unitamente ad una riorganizzazione della struttura da articolare in nove Servizi denominati Servizi Sicurezza territoriale e protezione civile, distinti per sede provinciale e in cinque Servizi centrali, con sede a Bologna, tra cui due Servizi di policy, al fine di rendere l’Agenzia maggiormente performante rispetto alle competenze di natura sia tecnica che amministrativa attribuite alla stessa le quali, nel tempo, si sono notevolmente ampliate ed hanno accresciuto il livello di complessità gestionale;

- si ritiene necessario identificare le sedi e le articolazioni dell’Agenzia, attraverso una segnaletica coordinata con un nuovo stemma al fine di dare riconoscibilità e uniformità di immagine sul territorio regionale;

Ritenuto opportuno, per le motivazioni in premessa, modificare, lo stemma dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile, nel rispetto delle specifiche grafiche indicate nella predetta deliberazione del Consiglio regionale n. 1026 del 1992, e della DGR n. 235 del 2 marzo 2009, come rappresentato nel grafico contenuto nell’allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ritenuto inoltre di stabilire che lo stemma in oggetto dovrà contraddistinguere:

1) la segnaletica interna ed esterna delle sedi e gli automezzi ed attrezzature dell’Agenzia;

2) il vestiario e le dotazioni previste per il personale dell’Agenzia e funzionali allo svolgimento delle attività di competenza;

3) sul materiale cartaceo e audiovideo quale documenti, atti, manifesti, materiale di documentazione e informazione, modulistica, prodotti dall’Agenzia;

4) ogni altra situazione che necessiti di una facile riconoscibilità dell’Agenzia, previa autorizzazione da parte del Direttore dell’Agenzia medesima;

Dato atto che la regolamentazione delle modalità d’uso dell’emblema distintivo dell’Agenzia da parte delle proprie articolazioni sarà oggetto di apposito successivo atto;

Visti:

- il D.lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- n. 3 del 5 gennaio 2021 “Proroga della nomina del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), del responsabile dell'anagrafe per la stazione appaltante (rasa) e nomina del responsabile per la transizione digitale regionale”;

- la propria deliberazione n. 111 del 28/1/2021 “Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2021-2023”; 

Viste le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21/12/2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore all'ambiente, difesa del suolo e della costa, protezione civile; 

delibera 

1) di richiamare integralmente le ragioni espresse in premessa come sua parte integrante e sostanziale;

2) di modificare lo stemma dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile, secondo la bozza grafica, di cui all’allegato “A” parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, che precisa altresì i riferimenti tipografici dei colori da utilizzarsi e le modalità di abbinamenti con il logo Regione ER;

3) di stabilire che lo stemma in oggetto dovrà contraddistinguere:

a) la segnaletica interna ed esterna delle sedi e gli automezzi ed attrezzature dell’Agenzia;

b) il vestiario e le dotazioni previste per il personale dell’Agenzia e funzionali allo svolgimento delle attività di competenza;

c) il materiale cartaceo e audiovideo quale documenti, atti, manifesti, materiale di documentazione e informazione, modulistica, prodotti dall’Agenzia;

d) ogni altra situazione che necessiti di una facile riconoscibilità dell’Agenzia, previa autorizzazione da parte del Direttore dell’Agenzia medesima;

4) di demandare ad un successivo atto la regolamentazione delle modalità d’uso dell’emblema distintivo dell’Agenzia da parte delle proprie articolazioni e la definizione delle specifiche azioni nei confronti di coloro che utilizzeranno l’emblema in oggetto in forma abusiva o per scopi non consentiti;

5) di dare atto infine che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

6) di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it