E-R | BUR

n.40 del 16.02.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

ARPAE – SAC Ferrara - Ditta EG DANTE Srl – Sede legale in Comune di Milano (MI) – V. dei Pellegrini n. 22 - 20122. Richiesta di autorizzazione unica per la realizzazione e l'esercizio di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile – solare – progetto fotovoltaico di potenza elettrica nominale pari a 19.012 kW in comune di Portomaggiore (FE) – 44015 Via Rangona SNC. e richiesta di pubblica utilità e apposizione di vincolo preordinato all’esproprio per l’impianto e per le opere connesse e di varante allo strumento urbanistico comunale ai sensi del D.Lgs. 387/2003, D.Lgs. 28/2011, D.P.R. 327/2001, L.R. 26/2004 e L.R. 37/2002

La Società EG DANTE S.r.l. (C.F./P.IVA 11769750966), con sede legale nel Comune di Milano (MI) – Via dei Pellegrini n. 22, ha presentato l'istanza in oggetto per la realizzazione e l'esercizio di un impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – solare di potenza nominale pari a 19.012 kW a terra collegato alla rete elettrica nazionale in media tensione in modalità di cessione pura.

L'istanza completa è pervenuta in data 3/1/2022 ed è stata acquisita con PG 2022/297.

Il nuovo impianto fotovoltaico di potenza nominale pari a 19.012 kW, denominato “EG DANTE”, sarà realizzato con moduli ubicati a terra nel Comune di Portomaggiore (FE), sulle aree censite al Catasto Terreni del Comune di Portomaggiore, foglio n. 156, mappale n. 10. Le opere di connessione alla rete elettrica nazionale prevedono la costruzione di una nuova Stazione Elettrica (SE) della RTN a 132 kV da inserire in entra-esce alla linea RTN a 132 kV Portomaggiore-Bando. La linea elettrica di connessione ha una lunghezza complessiva di 3,7 km.

Per l’impianto di connessione (Stazione Elettrica, Sottostazione e linea elettrica in MT) la Società EG DANTE S.r.l. ha chiesto la dichiarazione di pubblica utilità e l'apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e/o all’asservimento sulle aree interessate dalle medesime opere; a tal fine ha depositato l’elaborato in cui sono indicate le aree interessate dall’opera e da acquisire attraverso procedura di esproprio e costituzione coattiva di servitù di elettrodotto ed i nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze catastali (c.d. Piano Particellare), come previsto dalle norme vigenti in materia.

La domanda di autorizzazione ed i relativi elaborati di progetto, comprensivi del Piano Particellare, sono depositati presso l'Unità Autorizzazioni complesse ed Energia - ArpaE Ferrara – Via Bologna n. 534 FERRARA - dove gli interessati potranno prenderne visione previo appuntamento (tel.0532/234933 - e-mail: aalvisi@arpae.it).

La documentazione di progetto allegata all'istanza è inoltre visionabile al seguente link: https://drive.google.com/drive/u/0/folders/ 1BJQkYNESqkpOvVHfGrbMRZXa_M3lKpAv

Le aree interessate dall' opera di connessione (cavo interrato ), secondo quanto nel dettaglio rappresentato nel Piano Particellare allegato all’istanza, afferiscono al catasto del Comune di Portomaggiore (FE) per le seguenti particelle:

Foglio 156 particelle 10 – 7

Foglio 155 particella 1

Foglio 152 particella 33

Foglio 153 particelle 47 - 59

Foglio 153 particelle 46 – 58

Foglio 157 particella 49

Foglio 157 particelle 48 – 30

Foglio 157 particella 8

Le aree sulle quali saranno realizzate la Stazione primaria e la Sottostazione afferiscono anch’esse al catasto del Comune di Portomaggiore (FE) per le seguenti particelle:

Foglio 157 particella 23.

I soggetti interessati potranno presentare osservazioni scritte, in carta semplice, entro 60 (sessanta) giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, sull'Albo Pretorio Telematico della Provincia, del Comune di Portomaggiore, dell’Unione dei Comuni Valli e Delizie e su un quotidiano a diffusione locale scelto dal Proponente.

L' Autorizzazione Unica ai sensi del D.Lgs. 387/2003, da rilasciarsi a condizione della positiva conclusione del procedimento di V.I.A. Ministeriale, avrà efficacia di/recepirà:

  • Provvedimento di VIA ministeriale,
  • Autorizzazione alla costruzione ed esercizio dell'impianto e delle opere connesse con dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità, urgenza e inamovibilità ai fini dell'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio,
  • Variante agli strumenti urbanistici del Comune di Portomaggiore/Unione dei Comuni Valli e Delizie,
  • ValSAT su variante agli strumenti urbanistici,
  • Valutazione di Incidenza Ambientale,
  • Permesso di costruire,
  • Nulla osta all’attraversamento e all’uso delle strade,
  • Nulla osta idraulico,
  • Nulla osta alla costruzione e all’esercizio dell’elettrodotto (MISE – Ispettorato territoriale Emilia-Romagna,
  • Parere sulla sussistenza di beni archeologici,
  • Parere di conformità del progetto alla normativa di prevenzione incendi,
  • Autorizzazione in deroga per l’effettuazione di attività rumorose,
  • Nulla Osta correlati alle diverse interferenze con sottoservizi: Inrete Distribuzione Energia SpA, 2I Rete gas SpA, Snam Rete gas SpA, e-distribuzione SpA, C.A.D.F. SpA, Telecom Italia SpA,
  • Nulla Osta aeroportuale/aeronautico.

La durata del procedimento di Autorizzazione Unica è pari a 90 giorni e dovrà concludersi entro il 28/4/2022 fatta salva l’eventuale sospensione del medesimo a causa di richiesta di integrazioni da parte degli Enti della Conferenza di Servizi; detto termine risulterà comunque sospeso se entro il medesimo non risultasse conclusa la procedura di V.I.A. Ministeriale.

La Responsabile del procedimento è la dott.ssa Gabriella Dugoni, Responsabile dell'Unità Autorizzazioni complesse ed Energia - Arpae Ferrara. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it