E-R | BUR

n.387 del 27.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Patto per il trasporto pubblico regionale e locale 2018-2020: attuazione dell'integrazione tariffaria "Mi Muovo Anche In Città" - Campagna abbonamenti 2019-2020

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera: 

per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate: 

1. di confermare tutte le disposizioni indicate al punto 3. del dispositivo della propria deliberazione n. 1364/2019; 

2. di rimodulare le disposizioni del punto 4. del dispositivo della propria deliberazione n. 1364/2019 come di seguito esposto:

- Biglietterie: emettono, caricati solo su card UNICA, abbonamenti ferroviari integrati annuali, annuali studenti e mensili con validità dal 1/11/2019;

- Self-service e Punti vendita a terra (PVT): a seguito del monitoraggio previsto (entro il 15/10/2019) è stato valutato, insieme al gestore ferroviario, l’andamento delle emissioni dei titoli mensili in formato cartaceo, registrato in particolare nei mesi di settembre e ottobre 2019, in cui è evidente il forte ricorso ai canali di vendita sopracitati da parte dei pendolari, per comodità, flessibilità e in particolare per i PVT che garantiscono l’accessibilità al servizio, grazie alla loro diffusione sul territorio. Tenuto conto quindi di tali risultati è opportuno prevedere che, tali canali di vendita del gestore ferroviario possano continuare ad emettere titoli cartacei con l’impegno da parte del gestore ferroviario di dotare anche tali punti vendita delle necessarie tecnologie per l’emissione dei titoli su card Unica/Mi Muovo;

- sarà inoltre effettuato il monitoraggio periodico sull’emissione dei titoli cartacei della seconda campagna, già avviata, al fine di valutare il momento opportuno per completare la transizione su supporto elettronico; 

3. di rimodulare il punto 8. del dispositivo della propria deliberazione n. 1364/2019 relativamente alla decorrenza dell’obbligo di validazione con applicazione della sanzione prevista all’art. 40 della L.R. n. 30/98, prevedendo il mantenimento dell’obbligo di validazione ma con sospensione temporanea dell’applicazione della sanzione prevista, in considerazione dell’avvio di sperimentazioni concernenti l’obbligo di validazione ad ogni salita e cambio mezzo per l’accesso alle stazioni dell’area urbana di Bologna, utili a misurare e quantificare l’utilizzo del servizio ferroviario da parte dei possessori dei titoli integrati; 

4. di precisare che, sulla base di quanto disposto al punto 5. del dispositivo della propria deliberazione n. 1403/2018, in merito alle quote commerciali associate agli abbonamenti rilasciati con Convenzioni aziendali di Mobility Manager, la Struttura regionale competente provvederà a monitorare e verificare l’andamento degli stessi, al fine di valutarne in fase di istruttoria l’ammissibilità al contributo regionale, autorizzando il Dirigente regionale competente a tenere conto di eventuali correzioni in fase di concessione, impegno e liquidazione del saldo dei contributi in argomento, riferiti al periodo settembre-dicembre 2019; 

5. di integrare con la stazione di Casalecchio Palasport, la Tabella 1 di cui punto 9. del dispositivo della propria deliberazione n. 1403/2018, precisando altresì che tale estensione di utilizzo non modifica la zonizzazione tariffaria del bacino Bolognese come approvata dagli Enti competenti; 

6. di prevedere che sarà oggetto di monitoraggio l’andamento dell’uso della gratuità da parte dell’utenza, in considerazione delle diverse opportunità di offerta, sulla base delle convalide registrate dalle tecnologie Mi Muovo presenti su tutti i mezzi urbani delle 13 città che potrà essere oggetto di valutazione per un aggiornamento dei criteri di assegnazione dei contributi regionali; 

7. di autorizzare il Dirigente competente a modificare il modello di rendicontazione delle quote urbane, già approvato con le proprie deliberazioni n. 1403/2018 e n. 1364/2019, che dovrà esporre, a decorrere dall’1 settembre 2019, le quote commerciali sulla base dell’inizio di validità e non più della data di emissione; 

8. di dare atto che per l’estensione di utilizzo degli abbonamenti TPER che permetteranno oltre l’uso del servizio nell’area urbana anche l’accesso ai servizi ferroviari delle stazioni ivi presenti (Tabella 1, punto 9. propria deliberazione n. 1403/2019) si riconosce al gestore ferroviario per il tramite della società Ferrovie Emilia-Romagna S.r.l. un contributo annuo di euro 110.000,00 la cui quota per il periodo settembre-dicembre 2019 è pari a euro 34.000,00 e per il periodo gennaio-agosto 2020 a euro 76.000,00; 

9. di quantificare e di assegnare in via presuntiva, alle Agenzie locali per la mobilità e alla società Ferrovie Emilia-Romagna S.r.l., il contributo regionale di cui all’art. 33, comma 1, lett. b) bis della L.R. n. 30/98 per il periodo settembre – dicembre 2019, come di seguito indicato:

BENEFICIARI

SET-DIC 2019

61.495,07

Agenzia Locale per la Mobilità ed il Trasporto pubblico locale – S.r.l. – Reggio Emilia

130.940,07

281.741,58

Agenzia Mobilità e Impianti Ferrara S.r.l. – Ferrara

249.347,16

361.417,78

TOTALE

3.049.766,38

10. di stabilire per l’anno 2019 che il Dirigente della struttura regionale competente provvederà successivamente all’adozione del presente atto, con propri atti formali, ai sensi della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii. e della normativa contabile vigente, alla concessione, impegno e liquidazione ed erogazione dei contributi oggetto del presente provvedimento nel limite dell’importo quantificato in via presuntiva nella tabella al punto 9. che precede; 

11. di dare atto che, qualora l’importo impegnato in via presuntiva nel corrente esercizio dovesse risultare insufficiente, il Dirigente regionale competente provvederà alla concessione ed impegno delle ulteriori risorse nell’anno 2020 sulla base degli stanziamenti disposti nel bilancio di previsione e tenuto conto di quanto precisato al precedente punto 4.; 

12. di disporre che il Dirigente regionale competente provvederà a liquidare il saldo dei contributi relativi al periodo settembre-dicembre dell’anno 2019 al ricevimento delle rendicontazioni delle quote commerciali emesse nel medesimo periodo tenuto conto del contributo già erogato; 

13. di confermare i tempi e le modalità di rendicontazione delle quote commerciali emesse come previsto nell’Allegato n. 2 della propria deliberazione n.1403/2018; 

14. di stabilire che nel rispetto del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., la documentazione relativa alla rendicontazione delle quote commerciali emesse nel periodo settembre-dicembre 2019 dovrà pervenire entro e non oltre il 22 febbraio 2020, secondo le modalità specificate nell’Allegato n. 2 parte integrante della propria deliberazione n. 1403/2018; 

15. di stabilire per il periodo gennaio-agosto 2020 che il Dirigente regionale competente provvederà, con propri atti formali ai sensi della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii. e della normativa contabile vigente, alla concessione, impegno, liquidazione e pagamento dei contributi regionali; 

16. di specificare inoltre che i provvedimenti amministrativi di cui al precedente punto 15. saranno riferiti agli importi corrispondenti alle quote commerciali di almeno due mensilità, come risultanti dalle rendicontazioni mensili previste all’Allegato n. 2 parte integrante della propria deliberazione n. 1403/2018; 

17. di dare atto che le Agenzie locali per la Mobilità e la società Ferrovie Emilia-Romagna S.r.l. provvederanno a trasferire il contributo regionale alle Società titolari del Contratto di Servizio di trasporto pubblico entro 10 giorni dal ricevimento del contributo regionale; 

18. di impegnarsi al fine di garantire il reperimento, nei bilanci finanziari gestionali di competenza, delle risorse a copertura dell’iniziativa “Mi Muovo anche in città” nel rispetto delle norme in materia contabile; 

19. di stabilire che il presente provvedimento integra e aggiorna quanto già disposto con i propri precedenti atti n. 1403/2018 e n. 1364/2019 e conferma ogni altra disposizione non espressamente richiamata nel presente provvedimento; 

20. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it