E-R | BUR

n. 127 del 18.07.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. CE 1698/2005 - PSR 2007/2013 - Proroga dei termini di procedimento amministrativo Misure Asse 1 anche a seguito degli avvenimenti sismici che hanno colpito parte del territorio regionale

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio Europeo sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 1290/2005 del Consiglio Europeo sul finanziamento della politica agricola comune e successive modifiche ed integrazioni;

- la Decisione n. 144/2006 del Consiglio Europeo relativa agli orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale (programmazione 2007-2013), come modificata dalla Decisione n. 61/2009 dello stesso Consiglio;

- il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione Europea che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 883/2006 della Commissione Europea applicativo del Regolamento (CE) n. 1290/2005 concernente la tenuta dei conti degli organismi pagatori, le dichiarazioni di spesa e di entrata e le condizioni di rimborso delle spese nell’ambito del FEAGA e del FEASR;

- il Regolamento (UE) n. 65/2011 della Commissione Europea, che stabilisce modalità di applicazione del citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 relativamente all’attuazione delle procedure di controllo e della condizionalità per le Misure dello sviluppo rurale, abrogando il Regolamento (CE) n. 1975/2006 che già disciplinava le suddette procedure;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1439 dell'1 ottobre 2007, con la quale si è preso atto della decisione comunitaria di approvazione del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (di seguito per brevità indicato PSR), nella formulazione acquisita agli atti d'ufficio della Direzione generale Agricoltura al n. PG/2007/0238108 di protocollo in data 21 settembre 2007, allegato alla deliberazione stessa quale parte integrante e sostanziale;

Atteso che il PSR è stato oggetto di successive modifiche sottoposte all'esame della Commissione Europea e da questa approvate;

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale n. 1122 del 27 luglio 2011 con la quale si è preso atto della formulazione del PSR (Versione 6), approvata dalla Commissione Europea con comunicazione Ares (2011) 816091 in data 27 luglio 2011, a seguito delle modificazioni proposte con deliberazione n. 569 del 27 aprile 2011 e del negoziato condotto con i servizi della Commissione dalla Direzione generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 1699 del 21 novembre 2011 che aggiorna l’Avviso pubblico valido per tutto il territorio regionale per la Misura 111 Azione 1 e la Misura 114 ed in particolare i paragrafi 5 e 7 dell’Allegato 1 che fissano rispettivamente le scadenze delle sessioni di presentazione delle domande di aiuto e le tempistiche procedimentali per l’approvazione delle rispettive graduatorie;

- n. 992 del 12 luglio 2010 che ridefinisce i contenuti del Programma Operativo della Misura 112 a decorrere dall’annualità finanziaria 2011 ed in particolare il paragrafo 16.3 dell’Allegato 1, che stabilisce che le graduatorie di merito per detta Misura siano formate di norma in tempi corrispondenti a quelli della Misura 121;

- n. 662 del 16 maggio 2011 - come modificata dalla deliberazione n. 1341 del 19 settembre 2011 - che ridefinisce i contenuti del Programma Operativo della Misura 121 a decorrere dall’annualità finanziaria 2012 ed in particolare il paragrafo 13.1 dell’Allegato 1, che fissa le tempistiche procedimentali per l’approvazione delle graduatorie delle istanze di aiuto;

- n. 1666 del 14 novembre 2011 che aggiorna il Programma Operativo della Misura 132 per le annualità 2012 - 2013 ed in particolare il paragrafo 12 dell’Allegato 1 che fissa le tempistiche procedimentali per l’approvazione delle graduatorie delle domande di aiuto;

Richiamato altresì il decreto legge n. 74 del 6 giugno 2012 concernente gli interventi urgenti a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 che hanno interessato tra l’altro il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia;

Atteso che per effetto dei gravi fenomeni sismici che hanno colpito i territori di cui al predetto decreto le Amministrazioni provinciali di riferimento risultano interessate da un evidente e notevole aggravio dell’attività tecnico-amministrativa ordinaria, in quanto le risorse umane e strumentali disponibili devono essere concentrate prioritariamente sull’accertamento dei danni alle aziende causati dagli eventi sismici;

Considerato inoltre che la rilevazione dei danni causati dalle avverse condizioni metereologiche verificatesi nei primi mesi dell’anno e per le quali era stato dichiarato lo stato di crisi regionale a decorrere dal 31 gennaio 2012, ha avuto per alcune Amministrazioni provinciali ripercussioni anche sull’attività istruttoria relativa ai procedimenti concernenti le Misure in questione;

Dato atto infine che alcune Amministrazioni provinciali hanno segnalato l’alta numerosità delle domande pervenute sull’approccio di misura “singolo” in concomitanza con l’istruttoria riferita al procedimento della “filiera” del settore lattiero-caseario;

Valutata l’esigenza di assicurare alle Amministrazioni provinciali la possibilità di perfezionare le attività istruttorie in corso, garantendone il corretto espletamento;

Ritenuto pertanto di disporre il differimento dei termini attualmente fissati per l’approvazione delle graduatorie delle istanze presentate a valere sulle Misure precedentemente richiamate, fissando le nuove scadenze come di seguito riportato:

- Misura 111 Azione 1 e Misura 114: 10 settembre 2012 per le istanze protocollate a S.O.P entro il 31 marzo 2012;

- Misura 121: 10 settembre 2012 per le istanze protocollate a S.O.P dall'1 ottobre 2011 al 29 febbraio 2012;

- Misura 132: 31 luglio 2012 per le istanze relative all’annualità 2012;

Ritenuto inoltre - in base a quanto previsto dal citato paragrafo 16.3 dell’Allegato 1 della predetta deliberazione n. 992/2010 - che le graduatorie riferite alla Misura 112 siano approvate rispettando la nuova scadenza riferita alla Misura 121;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adeguamenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento ed aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

- la propria deliberazione n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione generale Attività produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente dispositivo;

2) di differire i termini attualmente fissati dai Programmi Operativi per l’approvazione, con atto formale, delle graduatorie delle istanze presentate a valere sulle seguenti Misure dell’Asse 1, fissando le nuove scadenze come di seguito riportato:

- Misura 111 Azione 1 e Misura 114: 10 settembre 2012 per le istanze protocollate a S.O.P entro il 31 marzo 2012;

- Misura 121: 10 settembre 2012 per le istanze protocollate a S.O.P dall'1 ottobre 2011 al 29 febbraio 2012;

- Misura 132: 31 luglio 2012 per le istanze relative all’annualità 2012;

3) di disporre che - in base a quanto previsto dal citato paragrafo 16.3 dell’Allegato 1 della predetta deliberazione n. 992/2010 - le graduatorie riferite alla Misura 112 siano approvate rispettando la nuova scadenza riferita alla Misura 121;

4) di dare atto inoltre che resta confermato quant'altro stabilito con le proprie deliberazioni n. 1699 del 21 novembre 2011, n. 992 del 12 luglio 2010, n. 662 del 16 maggio 2011 - come modificata dalla deliberazione n. 1341 del 19 settembre 2011 - e n. 1666 del 14 novembre 2011;

5) di disporre infine la pubblicazione della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, dando atto che il Servizio Aiuti alle imprese provvederà a darne ampia diffusione anche tramite il sito Internet E-R Agricoltura.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it