E-R | BUR

n.11 del 13.01.2017 (Parte Seconda)

XHTML preview

Assegnazioni a destinazione vincolata per la realizzazione di ricerca sanitaria e per la prevenzione e controllo delle malattie e per la concessione di borse di studio. Variazione di bilancio

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il Decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) e successive modificazioni e integrazioni;

Considerato in particolare l’articolo 51, il quale stabilisce:

  • al comma 2 che “Nel corso dell'esercizio la giunta, con provvedimento amministrativo, autorizza le variazioni del documento tecnico di accompagnamento e le variazioni del bilancio di previsione riguardanti:

a) l'istituzione di nuove tipologie di bilancio, per l'iscrizione di entrate derivanti da assegnazioni vincolate a scopi specifici nonché per l'iscrizione delle relative spese, quando queste siano tassativamente regolate dalla legislazione in vigore.”

  • al comma 3 che “L'ordinamento contabile regionale disciplina le modalità con cui la giunta regionale o il Segretario generale, con provvedimento amministrativo, autorizza le variazioni del bilancio gestionale che non sono di competenza dei dirigenti e del responsabile finanziario.”

Viste:

  • la Legge regionale 29 dicembre 2015, n. 24 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”;
  • la Legge regionale 15/11/2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna“ per quanto applicabile;
  • la propria deliberazione n. 2259 del 28 dicembre 2015 avente ad oggetto “Approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016 - 2018”;
  • la propria deliberazione n. 342 del 14 marzo 2016 “Aggiornamento del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016 -2018.”;
  • la Legge regionale n. 14 del 29 luglio 2016 “Assestamento e seconda variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”;
  • la propria deliberazione n. 1258 del 01 agosto 2016 avente ad oggetto “Aggiornamento del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”;

Richiamata la propria deliberazione n. 104 del 1 febbraio 2016 avente ad oggetto “Disposizioni transitorie per la gestione delle variazioni al Bilancio di Previsione” ed in particolare il punto B) lettera a) dell’allegato parte integrante al medesimo provvedimento, che attribuisce alla Giunta la competenza per le variazioni al documento tecnico di accompagnamento, al bilancio di previsione e al bilancio gestionale per l'iscrizione delle entrate derivati da assegnazioni vincolate nonché delle relative spese;

Assegnazioni per la realizzazione di ricerca sanitaria e per la prevenzione e controllo delle malattie

Visti:

  • la Convenzione n. 215/RF-2013-02355949 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 382.008,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Multicenter phase II clinical study of adoptive immunotherapy with alloreactive NK cells as consolidation strategy for elderly acute myeloid leukemia patients”;
  • la Convenzione n. 63/RF-2013-02358165 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 297.008,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Axillary Reverse Mapping (ARM).Try to identify and spare lymphatic pathways in breast cancer surgery to prevent breast cancer related lymphedema (BCRL)”;
  • la Convenzione n. 5/RF-2013-02359333 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 449.200,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: "A novel integrated genomic and immunological strategy for the therapy of chronic hepatitis B";
  • la Convenzione n. 21/RF-2013-02358790 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 332.700,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Olfaction as an index of conversion from MCI to AD: a longitudinal functional connectivity study”;
  • la Convenzione n. 25/RF-2013-02358029 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 268.100,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Validation of a novel non-invasive technique based on real time ultrasound B-mode to assess the jugular venous pulse”;
  • la Convenzione n. 46/GR-2013-02356666 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 380.988,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “DISCO TRIP- Disrupting Respiratory Complex. I to Trigger pseudonormoxia: an anticancer strategy”;
  • la Convenzione n. 33/GR-2013-02357136 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 339.508,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Composition of gut microbiota and impact on immune system recovery and acute graft versus host disease in pediatric patients undergoing hematopoietic stem cell transplantation”;
  • la Convenzione n. 4/GR-2013-02356747 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 376.000,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: "BAP1-dependent Malignant Mesothelioma: mechanisms and early detection";
  • la Convenzione n. 324/GR-2013-02355391 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 150.100,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Diaphragmatic dysfunction in critically patients undergoing mechanical ventilation”;
  • la Convenzione n. 3/GR-2013-02357885 tra il Ministero della Salute, Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità e la Regione Emilia-Romagna che autorizza un finanziamento da parte del Ministero della Salute di 443.000,00 Euro per la realizzazione del progetto di Ricerca Sanitaria: “Endovascular therapy in acute ischemic stroke: an observational prospective study of an interprovincial hub and spoke model”;
  • il Progetto esecutivo – Programma CCM 2014 presentato dalla Regione Puglia dal titolo: “Chi dovrebbe essere vaccinato e perché: toolkit per l’azione nella società in evoluzione” che prevede la Regione Emilia-Romagna tra le Unità Operative; 
  • l’Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute, Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie e la Regione Puglia del 30 gennaio 2015 che disciplina le attività finalizzate alla realizzazione del sopra citato progetto della durata di 24 mesi;
  • l'Accordo di collaborazione tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Puglia;
  • la propria deliberazione n. 2192 del 21 dicembre 2015 questa Regione ha preso atto dell'assegnazione del finanziamento di 40.000,00 Euro ed ha apportato le variazioni al bilancio solo per la quota relativa alla prima rata pari a 12.000,00 Euro; 
  • la richiesta di variazione di bilancio dell'Assessorato Politiche per la Salute Prot. NP/2016/23210 del 28 novembre 2016;

Assegnazioni sul Fondo integrativo per la concessione di borse di studio

Visti:

  • il decreto legislativo 29 marzo 2012, n. 68, recante “Revisione della normativa di principio in materia di diritto allo studio e valorizzazione dei collegi universitari legalmente riconosciuti, in attuazione della delega prevista dall’art. 5, comma 1 lettere a), secondo periodo, e d), della legge 30 dicembre 2010, n. 240, e secondo i principi e i criteri direttivi stabiliti al comma 3, lettera f), ed al comma 6”, e in particolare l’art. 18, comma 1, lett. a), che prevede l’istituzione, con decorrenza dall’anno finanziario 2012, nello stato di previsione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, del fondo integrativo statale per la concessione di borse di studio, da assegnare in misura proporzionale al fabbisogno finanziario delle Regioni, nonché il comma 4 il quale dispone che con decreto di cui all’art. 7, comma 7, sono definiti i criteri e le modalità di riparto;
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre 2016 di riparto del fondo di intervento integrativo per la concessione dei prestiti d’onore e l’erogazione di borse di studio per l’anno 2015, che assegna alla Regione Emilia-Romagna un totale di Euro 21.979.003,37;

Dato atto che il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel corso del 2015 ha erogato due acconti per complessivi euro 19.830.983,00 e si determina pertanto un saldo di euro 2.148.020,37, importo accreditato dal medesimo Ministero come da bolletta d'incasso n. 17508 del 02 dicembre 2016;

Vista inoltre la richiesta di variazione di bilancio dell'Assessore a coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro Prot. NP/2016/23903 del 7 dicembre 2016;

Richiamate le seguenti proprie deliberazioni:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni;
  • n. 66 del 25 gennaio 2016 avente ad oggetto: “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma per la trasparenza e integrità. Aggiornamento per il triennio 2016-2018”;
  • n. 270 del 29 febbraio 2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n. 662 del 28 aprile 2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n. 702 del 16 maggio 2016 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle direzioni generali - agenzie - istituto, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante”

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse Umane e pari opportunità;

A voti unanimi e palesi

delibera

1) di prendere atto della assegnazione del fondo nazionale per le Politiche Sociali per l'anno 2016, subordinando comunque l'effettivo impegno delle risorse alla registrazione del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze del 10 ottobre 2016, recante il riparto per l'annualità 2016;

2) di apportare al Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2016 - 2018 le variazioni ai titoli e alle tipologie della parte entrata nonché alle missioni e ai programmi della parte spesa indicati nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

3) di apportare al Documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2016 - 2018 le variazioni ai capitoli afferenti ai titoli e alle tipologie della parte entrata nonché alle missioni e ai programmi della parte spesa indicati nell’Allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente atto;

4) di apportare al Bilancio finanziario gestionale 2016-2018 le variazioni ai capitoli afferenti ai titoli e alle tipologie della parte entrata nonché alle missioni e ai programmi della parte spesa indicati nell’Allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente atto;

5) di allegare al presente provvedimento di variazione il prospetto di cui all’allegato 8 al Decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118, da trasmettere al Tesoriere (Allegato 4 parte integrante e sostanziale del presente atto);

6) di dare atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs 14 marzo 2013, n.33 nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nella deliberazione n. 66/2016 il presente provvedimento non è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

7) di pubblicare nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, la presente deliberazione ai sensi del comma 8 dell'art. 31 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it