E-R | BUR

n.139 del 17.05.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Piano di azione ambientale per un futuro sostenibile delle Regione Emilia-Romagna. Bando "Eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 con veicoli a minore impatto ambientale" - Approvazione della graduatoria domande pervenute al 21 aprile 2017

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Richiamata la deliberazione di Giunta regionale n. 433 del 5 aprile 2017, con la quale è stato approvato il bando “Eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 con veicoli a minore impatto ambientale” avente ad oggetto la concessione di incentivi per la sostituzione, con obbligo di rottamazione, di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 ad alimentazione diesel fino alla classe ambientale euro 3 con veicoli a minore impatto ambientale di pari categoria N1 classe ambientale euro 6 ad alimentazione benzina/Gpl, benzina/metano, ibridi (benzina/elettrico) oppure elettrici;

Premesso che:

  • il Bando di cui al punto precedente prevedeva la possibilità per le imprese interessate di presentare la domanda di contributo attraverso l’applicativo informatico messo a disposizione dalla Regione a partire dalle ore 14.00 del 10/4/2017 alle ore 12.00 del 21/4/2017;
  • il Bando prevedeva altresì all’art. 9.3 che il servizio competente provvedesse alla compilazione della graduatoria delle richieste pervenute sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle istanze alla piattaforma informatica con diritto di precedenza per le imprese classificate come micro e piccole;

Dato atto che nell’ambito della FASE 1 del Bando- “Presentazione della domanda” sono pervenute al sistema informatico n.68 richieste di incentivo di cui alla graduatoria ALLEGATO 1) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

Considerato che:

  • ai fini dell’attuazione del programma sono state previste risorse finanziarie per complessivi 2 milioni di euro;
  • conseguentemente le 68 richieste pervenute risultano tutte in posizione utile per poter accedere al contributo;

Considerato altresì che da una prima verifica effettuata sulla documentazione pervenuta risulta che delle 68 imprese che hanno presentato domanda:

  • n. 60 imprese hanno presentato documentazione conforme alle prescrizioni del bando e pertanto risultano ammissibili a contributo;
  • n. 7 imprese hanno presentato documentazione non conforme ai requisiti del bando in quanto l’autoveicolo proposto per la rottamazione non rientra tra le categorie ammissibili o non risulta di proprietà dell’impresa;
  • n. 1 impresa, che aveva erroneamente proposto per la rottamazione un mezzo intestato ad altro soggetto, ha rinunciato al contributo;
  • Dato atto che alle 7 imprese che hanno presentato documentazione non conforme è stata già inviata comunicazione di esclusione ai sensi dell’art.10 bis della legge 241/1990;

Ritenuto di poter approvare con il presente atto:

  • L’elenco delle istanze pervenute all’applicativo informatico di cui all’allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento redatta sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle richieste con diritto di precedenza per le imprese micro piccole;
  • La graduatoria delle 60 imprese ammissibili a contributo di cui all’allegato 2) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento per un importo complessivo di €.150.000;
  • rinviare a successivo proprio provvedimento la decisione definitiva in merito alle 7 richieste di contributo per le quali è stata avviata la procedura di cui all’art.10 bis della legge 241/90, non essendo ancora decorsi i termini di Legge per la presentazione da parte delle imprese di eventuali osservazioni;

Dato atto che, come previsto all’art. 9.3 del bando, a far data dal 31 maggio corrente anno le imprese risultanti ammissibili a contributo riceveranno all’indirizzo pec indicato in domanda un codice univoco generato dal sistema informatizzato con il quale sarà necessario accedere nuovamente alla propria domanda e procedere al suo perfezionamento inviando l’ordine di acquisto del nuovo veicolo;

Richiamata altresì la deliberazione di Giunta regionale n. 548 del 28 aprile 2017 con la quale in considerazione del numero limitato di richieste pervenute si è deciso di riaprire i termini di presentazione delle istanze dalle ore 14.00 del 2 maggio alle ore 12.00 del 30 maggio 2017;

Dato atto altresì che a partire dal 31 maggio 2017 il codice univoco generato dal sistema informatizzato verrà inviato anche a tutte le imprese che presenteranno domanda nel periodo di riapertura dei termini, non rappresentando l’invio del codice una implicita ammissibilità della richiesta che comunque sarà subordinata alla verifica della documentazione inoltrata;

Precisato che:

  • la piattaforma informatica per l’invio degli ordini di acquisto sarà accessibile dalle ore 14.00 del 5/06/2017 alle ore 18 del 20/06/2017;
  • l’invio dell’ordine di acquisto entro il termine del 20 giugno rappresenta il perfezionamento della richiesta di contributo e l’eventuale mancato inoltro nei termini comporta l’automatica decadenza secondo quanto già previsto all’art. 10.1) del bando;

Viste:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;
  • la deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modifiche ed integrazioni;

Attestata la regolarità amministrativa

determina:

a) di prendere atto dell’elenco delle richieste di contributo pervenute attraverso l’applicativo informatico dalle ore 14.00 del 10 aprile 2017 alle ore 12.00 del 21 aprile 2017;

b) di approvare la graduatoria delle imprese ammissibili di cui all’allegato 2) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento per un importo complessivo di €.150.000;

c) di rinviare a successivo proprio provvedimento la decisione definitiva in merito alle 7 richieste di contributo per le quali è stata avviata la procedura di cui all’art.10 bis della Legge 241/90, non essendo ancora decorsi i termini di Legge per la presentazione da parte delle imprese di eventuali osservazioni;

d) di dare atto che, come previsto all’art. 9.3 del bando, a far data dal 31 maggio corrente anno le imprese risultanti ammissibili a contributo riceveranno all’indirizzo pec indicato in domanda un codice univoco generato dal sistema informatizzato con il quale sarà necessario accedere nuovamente alla propria domanda e procedere al suo perfezionamento inviando l’ordine di acquisto del nuovo veicolo;

e) di prendere atto che con deliberazione di Giunta regionale n. 548 del 28 aprile 2017 è stata disposta la riapertura dei termini di presentazione delle domande dalle ore 14.00 del 2/05/2017 alle ore 12.00 del 30/05/2017;

f) di dare atto che a partire dal 31 maggio 2017 il codice univoco generato dal sistema informatizzato verrà inviato anche a tutte le imprese che presenteranno domanda nel periodo di riapertura dei termini, non rappresentando l’invio del codice una implicita ammissibilità della richiesta che comunque sarà subordinata alla verifica della documentazione inoltrata;

g) di dare atto altresì che la piattaforma informatica per l’invio degli ordini di acquisto sarà accessibile dalle ore 14.00 del 5 giugno 2017 alle ore 18 del 20 giugno 2017;

h) di precisare che l’invio dell’ordine di acquisto entro il termine del 20 giugno 2017 rappresenta il perfezionamento della richiesta di contributo e l’eventuale mancato inoltro nei termini comporta l’automatica decadenza della domanda;

i) di rinviare a successivo proprio provvedimento l’approvazione della graduatoria delle richieste che perverranno nel periodo di riapertura dei termini di cui al punto f);

j) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

k) di pubblicare il presente atto sul sito ER-Ambiente della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Cristina Govoni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it