E-R | BUR

n.216 del 26.07.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg (UE) n. 1308/2013 - Miglioramento produzione e commercializzazione prodotti dell'apicoltura - DGR. n. 650/2017. Determinazione dirigenziale n. 10179/2017. Scioglimento riserva e concessione finanziamento al Consiglio per la ricerca e l'agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA)

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Richiamati:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli:

- che prevede aiuti al settore dell'apicoltura alla Sezione 5, articoli da 55 a 57, stabilendo le regole generali di applicazione delle Misure dirette a migliorare le condizioni della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura;

- che abroga, a far data dal 1 gennaio 2014, il Reg. (CE) n. 1234/2007 e prevede che la Commissione adotti atti delegati e di esecuzione della suddetta Sezione 5;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2015/1366 della Commissione dell'11 maggio 2015 che integra il Reg. (UE) 1308/2013 per quanto riguarda gli aiuti nel settore dell'apicoltura;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2015/1368 della Commissione del 6 agosto 2015 che approva le modalità di applicazione del Reg. (UE) 1308/2013 per quanto riguarda gli aiuti nel settore dell'apicoltura;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali del 25 marzo 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 115 del 18 maggio 2016, e successiva integrazione (Decreto 28 febbraio 2017 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 101 del 03 maggio 2017), con il quale sono state approvate le linee guida per l'attuazione del Reg. (UE) 1308/2013 per quanto concerne il Programma Nazionale triennale a favore del settore dell'apicoltura;

Dato atto che con propria deliberazione n. 1296 del 1° agosto 2016 è stata data attuazione alla prima annualità stralcio 2016/2017 del Programma regionale triennale per le azioni di miglioramento della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura ed in particolare:

- è stata approvata l’articolazione finanziaria tra le diverse Misure/azioni per un importo complessivo assegnato dal MIPAAF di Euro 509.149,00, nel testo di cui all’Allegato A “PIANO FINANZIARIO STRALCIO 2016-2017”;

- è stato approvato l'Avviso pubblico per la presentazione delle domande di contributo nel testo di cui all’Allegato B;

Vista la Deliberazione di Giunta Regionale n. 650 del 15 maggio 2017 con la quale sono state approvate, ad integrazione dell’Avviso pubblico – annualità 2016/2017 - di cui alla suddetta deliberazione di Giunta regionale n. 1296/2016, le ulteriori “Disposizioni procedurali e tecniche per la realizzazione di azioni finalizzate alla lotta contro gli aggressori e alle malattie dell’alveare (Azioni b.4 ed f.2) del Programma regionale triennale, destinando all’attuazione delle medesime la somma di Euro 74.811,00 derivante dalle economie residuate in fase di prima attuazione del suddetto Avviso pubblico;

Vista la propria Determinazione n. 10179 del 23 giugno 2017 con la quale è stata approvata, tra l’altro, la graduatoria unica regionale per l’accesso ai finanziamenti previsti dalla suddetta DGR n. 650/2017 per il programma regionale per il miglioramento della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura di cui al Reg. (UE) n. 1308/2013 per l’annualità 2016/2017;

Dato atto che con la suddetta Determinazione n. 10179/2017 è stata altresì ammessa con riserva la domanda del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) sotto indicata, sottoposta a condizione risolutiva in attesa delle risultanze delle verifiche relative alla regolarità contributiva:

N. Domanda

CUAA

Ragione Sociale

Motivo della condizione risolutiva

3541734

97231970589

Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA)

Accertamenti INPS/ INAIL regolarità contributiva a seguito di DURC on line “in verifica”

Preso atto del “DURC on line”, acquisito agli atti del Servizio con prot. DURC.2017.8227 del 11 luglio 2017, dal quale risulta che INPS e INAIL hanno attestato la regolarità contributiva del suddetto Istituto di ricerca;

Ritenuto opportuno specificare, anche ad integrazione di quanto indicato nella propria determinazione n. 10179/2017, che la realizzazione del progetto esecutivo è in capo al “CREA – Agricoltura e Ambiente sede di Bologna (CREA – AA)”;

Ritenuto, pertanto, di sciogliere positivamente la riserva in ordine all’ammissibilità della domanda suddetta del “CREA” e di provvedere contestualmente alla concessione del finanziamento pari ad Euro 61.200,00 per la realizzazione del progetto esecutivo da parte del CREA Agricoltura e Ambiente sede di Bologna (CREA-AA), riferito alla Misura F), azione f.2) del Programma regionale triennale 2017-2019 per l’apicoltura, al quale è stato assegnato – ai sensi dell'art. 11 della Legge n. 3/2003, dalla competente struttura presso il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri - il Codice Unico di Progetto (CUP) E36J17000290007;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso, gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modifiche ed integrazioni;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 89 del 30 gennaio 2017 concernente l’approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 486 del 10/04/2017 recante “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm.ii;

- la Legge Regionale 30 luglio 2015, n. 13 recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitane di Bologna, province, comuni e loro unioni”;

Richiamate, infine, le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;

- n. 2185 del 21 dicembre 2015 con la quale si è provveduto, tra l'altro, ad istituire dal 1° gennaio 2016, presso la Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca, i Servizi Territoriali Agricoltura, caccia e pesca per ciascun ambito provinciale a fronte delle nuove funzioni di competenza regionale definite dagli artt. 36-43 della citata L.R. n. 13/2015;

- n. 2230 del 28 dicembre 2015 con la quale, tra l'altro, è stata fissata al 1° gennaio 2016 la decorrenza delle funzioni amministrative oggetto di riordino ai sensi dell'art. 68 della predetta L.R. n. 13/2005;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 recante ”Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 recante ”Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 702 del 16 maggio 2016 concernente l'approvazione degli incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzione Generali – Agenzie – Istituto;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta 2416/2008 e s.m.i., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di prendere atto delle risultanze attestate nella documentazione DURC on line in ordine alla regolarità contributiva del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) e pertanto di sciogliere positivamente la riserva relativa all’ammissibilità della relativa domanda di aiuto;

3) di concedere, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 650/2017, al “CREA”, con sede in Roma, CUAA 97231970589, un finanziamento pari ad Euro 61.200,00, per la realizzazione del progetto riferito alla Misura F), azione f.2), del Programma regionale triennale 2017-2019 per l’apicoltura (Codice Unico di Progetto (CUP) E36J17000290007), da parte del CREA – Agricoltura e Ambiente sede di Bologna (CREA-AA);

4) di dare atto che:

- il beneficiario è tenuto al rispetto di quanto previsto dalle deliberazioni di Giunta regionale DGR n. 1296/2016 e n. 650/2017 in relazione allo svolgimento delle attività proposte e al rispetto dei termini di presentazione della domanda di pagamento del contributo;

- sarà disposta la revoca del contributo qualora, dagli accertamenti amministrativi e tecnici che la Regione si riserva di eseguire a mezzo dei propri collaboratori, dovesse risultare che le attività svolte non corrispondono a quelle previste, fatto salvo quanto disposto dal citato Avviso pubblico in relazione alle varianti che dovranno essere adeguatamente motivate nella relazione finale ed evidenziate nel rendiconto;

- che, con proprio successivo provvedimento, si provvederà alla liquidazione, in un'unica soluzione a saldo, del contributo sulle spese sostenute dal suddetto organismo, ai fini dell'erogazione del pagamento da parte di AG.R.E.A - Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura per l'Emilia-Romagna;

5) di rinviare, per quanto non espressamente previsto dal presente atto, all’Avviso pubblico approvato con deliberazione di Giunta regionale DGR n. 1296/2016 e alla propria Determinazione n. 10179/2017;

6) di dare atto che si provvederà alla pubblicazione prevista dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e s.m., sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nella deliberazione della Giunta regionale n. 486/2017;

7) di comunicare al “CREA” e al “CREA-AA” la concessione del contributo di cui trattasi;

8) di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it