E-R | BUR

n. 164 del 30.11.2010 (Parte Seconda)

XHTML preview

Comune di Lagosanto – Valutazione negativa dei progetti di servizio civile nazionale ai sensi del prontuario allegato al D.P.C.M. 9 novembre 2009

 IL RESPONSABILE

(omissis)

determina: 

  1. è escluso dalla valutazione di qualità il progetto di servizio civile nazionale denominato: “Informagiovani “Orientalago” 2010” presentato dall’ente: Comune di Lagosanto, per le seguenti motivazioni:
    • ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo 4.2, lettera a), del Prontuario approvato con DPCM del 4 novembre 2009, atteso che gli interventi previsti dallo stesso progetto non rientrano in alcuna delle finalità contemplate dall’art. 1, della legge 6 marzo 2001, n. 64. Il settore e l’area di intervento sui quali l’ente intende intervenire con il presente progetto sono “Educazione e promozione culturale” e “Sportelli informa…… (limitatamente agli ambiti di attività elencati nell’allegato 3 del Prontuario)”. Alla voce 6 della scheda progetto viene fornita una descrizione del territorio di riferimento e dell’area d’intervento. Tuttavia, sempre alla voce 6, i bisogni individuati fanno riferimento alla mancanza di un punto informativo dedicato all’orientamento alla scelta: della scuola secondaria di 2° grado, delle opportunità di vacanze studio, dei bandi di concorso, dei corsi formativi collaterali con riconoscimento di crediti formativi, della facoltà universitaria, dei progetti Erasmus, e ancor più i destinatari diretti del progetto vengono individuati nei giovani in età compresa tra i 13 ed i 34 anni ai quali si vuole fornire un servizio informativo per la scelta scolastica, universitaria e per orientamento al lavoro o sviluppo delle possibilità di lavoro. E’ evidente che già nell’individuazione dei bisogni e dei destinatari l’intervento progettuale mira a finalità estranee a quelle individuate dalla legge 64/2001 e dettagliate nelle aree d’intervento di cui all’Allegato 3 del richiamato Prontuario. Lo stesso obiettivo del progetto è quello di offrire ai giovani compresi tra i 13 e i 34 anni residenti sul territorio comunale un servizio di informazione aggiornato e specialistico in materia di progetti di studio e percorsi professionali a conferma della estraneità ed anzi il loro contrasto con i principi e gli obiettivi che sono alla base della legge n. 64. Ne consegue l’impossibilità da parte dell’Ufficio di procedere ad una compiuta e completa valutazione del progetto in esame;
  2. di inviare la presente determinazione all’ente interessato;
  3. di pubblicare, per estratto, il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;
  4. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al T.A.R. nei termini e nei modi previsti dalla legge 1034/71, come modificata dalla legge 205/00 o, in alternativa, è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei termini e nei modi previsti dal DPR 1199/71, come modificato dalla legge 205/00.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it