E-R | BUR

n.118 del 27.04.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso pubblico per premi a tesi di laurea e contributi a borse di ricerca finalizzate alla promozione di metodi alternativi all'utilizzo di animali ai sensi dell'art. 1, comma 2 ter della L.R. 20/2002 e s.m - DGR 250/2022. Approvazione

IL DIRIGENTE

Richiamata la L.R. 1 agosto 2002, n. 20 "Norme contro la vivisezione", la quale promuove la tutela degli animali dall'utilizzo a fini sperimentali o ad altri fini scientifici e didattici mediante la diffusione di metodologie sperimentali innovative che non facciano ricorso ad animali vivi ed in particolare:

- l'art. 1, comma 2, che autorizza la Regione a realizzare accordi con le Università ed istituti scientifici per l'attuazione delle finalità soprarichiamate;

- l'art. 1, comma 2 ter, che:

- istituisce il Comitato Etico regionale per la sperimentazione animale con il compito, tra l’altro, di formulare proposte di metodologie sperimentali alternative all’uso di animali vivi;

- stabilisce che la composizione del Comitato Etico e le modalità di funzionamento sono definite con atto di Giunta;

- l'art. 5, che disciplina il finanziamento degli oneri conseguenti agli accordi di cui all’art. 1, comma 2;

Tenuto conto della delibera di Giunta regionale n. 250 del 28/02/2022 “Approvazione schema di accordo di collaborazione tecnico-scientifica tra la Regione Emilia-Romagna, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna - Università degli Studi di Parma - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Università degli Studi di Ferrara, per il supporto a tesi di laurea e borse di ricerca finalizzate alla promozione di metodi alternativi all'utilizzo di animali ai sensi della L.R. n. 20/2002 e s.m.i. e dell'art. 15 della L. n. 241/1990 e ss.mm.ii.”;

Preso atto che l’Accordo approvato con la sopracitata Deliberazione stabilisce:

- la definizione e pubblicazione di un avviso di selezione pubblica rivolto:

a) all’individuazione delle migliori tesi di laurea magistrale realizzate da laureati nelle Università degli Studi della Regione Emilia-Romagna negli anni accademici 2019/2020 – 2020/2021 – 2021/2022, improntate alle metodologie di Reduction e Refinement, nonché di ricerca alternativa all’utilizzo di animali;

b) all’attivazione di specifiche borse di studio per neolaureati da non più di 2 anni dalla scadenza dell’avviso di selezione, che collaborino con i dipartimenti universitari della Regione alla realizzazione di progetti di ricerca attuati con metodi alternativi alla sperimentazione animale ai sensi dell’art. 1, comma 2 ter, della L.R. n. 20/2002 e ss.mm.ii.;

- la composizione della Commissione tecnica di valutazione nominata dalla Direzione Generale Cura della Persona Salute e Welfare, come segue:

a. Presidente: Responsabile Servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica della Regione o suo delegato;

b. n. 2 referenti del Comitato Etico Regionale per la Sperimentazione Animale, istituito ai sensi dell’art 1, comma 2 ter, della L.R. n. 20/2002;

c. n. 1 referente del Centro di referenza dei metodi alternativi dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale della Lombardia e Emilia-Romagna;

d. n. 1 referente del Ministero o altro Ente competente esterno al territorio regionale.

- l’incarico al Comitato Etico Regionale per la Sperimentazione Animale, istituito ai sensi della L.R. 20/2002, di definire i criteri per le procedure di selezione di cui sopra;

- l’ammontare delle risorse necessarie per le attività individuate, per complessivi € 100.000,00, disponibili nel competente capitolo di spesa nell’ambito della Missione 13 - Tutela della salute, Programma 7 - Ulteriori spese in materia sanitaria, Macroaggregato 3 - Acquisto di beni e servizi, del bilancio finanziario gestionale 2022-2024, anno di previsione 2022;

- l’impegno delle Università degli Studi firmatarie a:

a. gestire e liquidare ai laureati e neolaureati iscritti ai rispettivi atenei e selezionati in graduatoria le provvidenze a questi assegnate;

b. rendicontare alla Regione Emilia-Romagna le attività effettuate e le somme liquidate ai rispettivi beneficiari;

- la validità della graduatoria delle tesi presentate e dei progetti ammissibili a finanziamento fino al 31/12/2023;

Considerato, inoltre, che con medesima Delibera di Giunta Regionale n. 250 del 28/2/2022, si demanda al Responsabile del Settore Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica:

- l’approvazione dell’avviso pubblico e la relativa procedura di pubblicazione;

- l’approvazione degli esiti delle istruttorie effettuate dalla Commissione tecnica, comprensivo della graduatoria delle tesi di laurea e dei progetti ritenuti ammissibili a compartecipazione finanziaria, nei quali collaborino neolaureati finanziati con specifiche borse di studio, nonché l'eventuale elenco delle tesi e dei progetti istruiti con esito negativo comprensivo delle motivazioni di esclusione;

Preso altresì atto che il Comitato Etico Regionale per la Sperimentazione Animale, istituito ai sensi della L.R. 20/2002, nella seduta del 9 marzo 2022 (verbale agli atti con prot. n. 0263131 del 15/3/2022) ha definito i seguenti criteri di valutazione:

Criteri ai fini dell’ammissione alla concessione dei premi per tesi di laurea magistrale punti fino ad un massimo di 120

 

35

25

30

30

Criteri ai fini dell’ammissione alla concessione dei contributi per le borse di ricerca punti fino ad un massimo di 120

 

30

25

25

15

15

10

Ritenuto pertanto opportuno, secondo quanto previsto dall’Accordo di collaborazione tecnico scientifica tra la Regione Emilia-Romagna, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna - Università degli Studi di Parma - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Università degli Studi di Ferrara, per il supporto a tesi di laurea e borse di ricerca finalizzate alla promozione di metodi alternativi all'utilizzo di animali ai sensi della L.R. n. 20/2002 e s.m.i. e dell'art. 15 della L. n. 241/1990 e ss.mm.ii, procedere all’approvazione e pubblicazione dell’AVVISO PUBBLICO PER PREMI A TESI DI LAUREA E CONTRIBUTI A BORSE DI RICERCA FINALIZZATE ALLA PROMOZIONE DI METODI ALTERNATIVI ALL'UTILIZZO DI ANIMALI AI SENSI DELL’ART. 1, COMMA 2 TER DELLA L.R. 20/2002 E S.M – DGR 250/2022” e dei relativi documenti che, allegati al presente atto, ne costituiscono parte integrante;

Visti:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modificazioni;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni” e ss.mm.ii. ed in particolare l’art. 26, comma 1;

- la delibera della Giunta regionale n. 111 del 31 gennaio 2022, avente per oggetto “Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2022-2024, di transizione al Piano Integrato di attività e organizzazione di cui all’art. 6 del D.L. n. 80/2021”;

- la determinazione dirigenziale n. 2335 del 9 febbraio 2022, con la quale si approva l’Allegato A) “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n. 33 del 2013. Anno 2022”;

Richiamate:

- la delibera della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente per oggetto: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni;

- la delibera della Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 avente ad oggetto: “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”, ed in particolare gli artt. 21 e 22 dell’Allegato A), parte integrante e sostanziale della deliberazione medesima;

- le Circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni, predisposte in attuazione della deliberazione n. 468/2017;

- la determinazione dirigenziale n. 6229 del 31 marzo 2022, avente ad oggetto Riorganizzazione della Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare. Istituzione aree di lavoro. Conferimento incarichi dirigenziali”, che ha attribuito al Dott. Giuseppe Diegoli l’incarico di Responsabile del Settore Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica;

- la delibera della Giunta regionale n. 324 del 7 marzo 2022, avente ad oggetto “Disciplina organica in materia di organizzazione dell’Ente e gestione del personale”;

- la delibera della Giunta regionale n. 325 del 7 marzo 2022, avente ad oggetto “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell’Ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale”, che ha rinominato il Servizio Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica in Settore Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica;

- la delibera della Giunta regionale n. 426 del 21 marzo 2022, avente ad oggetto “Riorganizzazione dell’Ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori Generali e ai Direttori di Agenzia”;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

per quanto esposto in premessa, che qui si intende integralmente richiamato:

1. di approvare l’AVVISO PUBBLICO PER PREMI A TESI DI LAUREA E CONTRIBUTI A BORSE DI RICERCA FINALIZZATE ALLA PROMOZIONE DI METODI ALTERNATIVI ALL'UTILIZZO DI ANIMALI AI SENSI DELL’ART. 1, COMMA 2 TER DELLA L.R. 20/2002 E S.M – DGR 250/2022” e i suoi allegati, quali lo schema di Domanda (allegato 1), lo Schema di candidatura per Tesi di laurea magistrale improntate alle metodologie di reduction e refinement, nonché di ricerca alternativa all’utilizzo di animali (Allegato 2), lo Schema di candidatura per contributi a borse di ricerca attuate con metodi alternativi all'utilizzo di animali (Allegato 3), il documento di Informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art 13 del Regolamento europeo n. 679/2016 (Allegato 4), quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, dando atto che la Regione provvederà a garantire una propria compartecipazione finanziaria come meglio dettagliato nell’allegato bando;

2. di stabilire che le domande di cui al precedente punto 1. dovranno essere presentate entro e non oltre 60 giorni dalla pubblicazione del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e che la loro ammissibilità dovrà essere valutata da una apposita commissione tecniche, così come indicata in premessa, nominata formalmente dalla Direzione generale cura della persona, salute e welfare;

3. di stabilire che le risorse necessarie per le attività in oggetto, ammontanti a complessivi € 100.000,00, sono disponibili nel competente capitolo di spesa nell’ambito della Missione 13 - Tutela della salute, Programma 7 - Ulteriori spese in materia sanitaria, Macroaggregato 3 - Acquisto di beni e servizi, del bilancio finanziario gestionale 2022-2024, anno di previsione 2022;

4. di stabilire che la graduatoria delle tesi presentate e dei progetti ammissibili a finanziamento ha validità fino al 31/12/2023;

5. di richiamare e confermare in ogni altra sua parte la Deliberazione di Giunta regionale n. 250 del 28/2/2022 “Approvazione schema di accordo di collaborazione tecnico[1]scientifica tra la Regione Emilia-Romagna, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna - Università degli Studi di Parma - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Università degli Studi di Ferrara, per il supporto a tesi di laurea e borse di ricerca finalizzate alla promozione di metodi alternativi all'utilizzo di animali ai sensi della L.R. n. 20/2002 e s.m.i. e dell'art. 15 della L. n. 241/1990 e ss.mm.ii.”;

6. di pubblicare l’Avviso di cui al precedente punto 1 e i relativi allegati per l’opportuna compilazione, sul sito: Avvisi pubblici — Salute (regione.emilia-romagna.it), https://salute.regione.emilia-romagna.it/trasparenza/avvisi-pubblici;

7. di provvedere alla pubblicazione del presente atto, ai sensi dell’art. 26, comma 1, del d.lgs. n. 33 del 2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dall’art. 7 bis, comma 3, del D.Lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii., secondo quanto stabilito nell’Allegato A) “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n. 33 del 2013. Anno 2022”, approvato con determinazione dirigenziale n. 2335 del 9 febbraio 2022;

8. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Il Responsabile del Settore

Giuseppe Diegoli

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it