E-R | BUR

n.54 del 08.03.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento incarico dirigenziale a dirigente assunta con contratto a tempo determinato nell'ambito della Direzione Generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

‒ il CCNL - Area della Dirigenza del comparto Regioni Autonomie Locali per il quadriennio normativo 2002-2005 e per il biennio economico 2002-2003 ed in particolare l'art. 10;

‒ il CCNL - Area della Dirigenza del comparto Regioni-Autonomie Locali biennio economico 2008-2009 sottoscritto in data 03/08/2010;

‒ il CCDI Dirigenti della regione Emilia-Romagna 2002 - 2005 e definizione risorse 2006, ed in particolare l'art. 14 “Criteri generali per il conferimento e la revoca degli incarichi e per il passaggio ad incarichi diversi”;

Viste:

‒ la legge regionale 26 novembre 2001, n.43 recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e, in particolare, gli artt. 44, 45;

‒ la legge 6 novembre 2012, n.190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

‒ il decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39 recante “Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190”;

Richiamate le deliberazioni della Giunta regionale:

‒ n. 2834 del 17/12/2001 ad oggetto “Criteri per il conferimento di incarichi dirigenziali”;

‒ n. 1764 del 28/10/2008 ad oggetto “Revisione dell’impianto descrittivo dell’Osservatorio delle competenze per l’area dirigenziale e della metodologia di graduazione delle posizioni dirigenziali”;

‒ n. 2416 del 29/12/2008 ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

‒ n. 783 del 17/6/2013 ad oggetto “Prime disposizioni per la prevenzione e la repressione dell’illegalità nell’ordinamento regionale. Individuazione della figura del responsabile della prevenzione della corruzione”;

‒ n. 56 del 25/1/2016 ad oggetto “Affidamento degli incarichi di direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della l.r. 43/2001”;

‒ n. 622 del 28/4/2016 ad oggetto “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

‒ n. 1107 del 11/7/2016 ad oggetto “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

‒ n. 1108 del 11/7/2016 ad oggetto “Individuazione di posizioni dirigenziali da coprire”;

‒ n. 89 del 30/1/2017 ad oggetto “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 88 del 30/1/2017 ad oggetto “Assunzione dei vincitori delle selezioni pubbliche per il conferimento di incarichi dirigenziali, ai sensi dell'art. 18 della L.R. 43/2001, presso la direzione generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni”, con la quale è stata disposta l’assunzione, con contratto a tempo determinato, della dott.ssa Caterina Brancaleoni per la copertura del Servizio “Coordinamento delle politiche europee, programmazione, cooperazione, valutazione” (codice 00000347), dal 20/2/2017 al 19/2/2022, come indicato nel contratto di assunzione;

Dato atto che, preliminarmente alla sottoscrizione del contratto di assunzione è stata acquisita con PG/2017/92742 del 17/2/2017 la dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa alla Comunicazione obbligatoria degli interessi finanziari e dei conflitti di interessi - assenza di cause di inconferibilità e incompatibilità;

Atteso che ai sensi dell'art. 44 della citata L.R. n. 43/2001 e di quanto disposto nella predetta deliberazione n. 2416/2008:

‒ il conferimento degli incarichi di responsabilità di livello dirigenziale è in capo al Direttore Generale della struttura nel cui ambito è allocata la posizione dirigenziale da attribuire;

‒ l'efficacia giuridica degli atti di conferimento degli incarichi è subordinata all'approvazione della Giunta regionale;

Precisato che la suddetta deliberazione n. 88 del 30/1/2017 costituisce approvazione dell’incarico dirigenziale ai sensi e per gli effetti previsti dall'art. 44 della citata L.R. n. 43/2001;

Ritenuto, pertanto necessario, procedere al conferimento dell’incarico dirigenziale soprarichiamato;

Richiamata la propria determinazione n. 1335 del 2/2/2017 ad oggetto “Conferimento incarico dirigenziale ad interim nell'ambito della direzione generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni”, con la quale è stato conferito al dott. Paolo Di Giusto l’incarico ad interim sul Servizio Organizzazione e sviluppo;

Dato atto del parere allegato;

determina

per quanto esposto in premessa

  1. di conferire, nell’ambito di questa Direzione generale, alla dott.ssa Caterina Brancaleoni l’incarico dirigenziale riportato nell'Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto, dal 20/2/2017 fino al 19/2/2022;
  2. di precisare che la scadenza dell’incarico è in ogni caso subordinata a quanto previsto dall’attuale disciplina relativamente all’ipotesi di collocamento a riposo d’ufficio;
  3. di dare atto che l’efficacia giuridica del presente atto di incarico e dell’incarico dirigenziale, riportato nell’Allegato A), è già stata approvata, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 44, comma 2, della legge regionale n. 43/2001, con la deliberazione della Giunta regionale n. 88 del 30/1/2017, già richiamata in premessa;
  4. di dare atto, in relazione a quanto richiamato in parte narrativa in merito all'esercizio delle funzioni dirigenziali, che la dirigente incaricata con il presente atto svolgerà i compiti risultanti dalla definizione delle funzioni e attività proprie delle posizioni ricoperta, con i poteri necessari per l'espletamento delle funzioni connesse all’incarico, avvalendosi delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie necessarie e rispondendo ai dirigenti sovraordinati;
  5. di dare atto, inoltre, che gli oneri derivanti dal conferimento di incarico dirigenziale per il personale a tempo determinato di cui al presento atto sono da imputare, per l’anno 2017, così come per gli anni successivi, sui capitoli di spesa del personale, istituiti per missione e programma a norma del D.Lgs. 118/2011 e che saranno dotati della necessaria disponibilità;
  6. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Direttore generale

Francesco Raphael Frieri

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it