E-R | BUR

n.349 del 31.10.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dell'avviso per la presentazione di progetti di emergenza in Niger, Somalia e Campi Profughi Saharawi e la concessione di finanziamenti ai sensi degli artt. 5, comma 1, lett. b) e art. 7 della L.R. n. 12/2002 e ss.mm.ii. per l'esercizio finanziario 2018

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamate:

- la Legge Regionale 24 giugno 2002, n. 12, “Interventi regionali per la cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e i Paesi in via di transizione, la solidarietà internazionale e la promozione di una cultura di pace” ed in particolare gli artt. 5, comma 1, lett. b) e 7;

- la delibera dell’Assemblea Legislativa n.99 del 26 ottobre 2016 recante “Documento di indirizzo programmatico per il triennio 2016-2018 ai sensi della legge regionale n. 12/2002 per la cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e in via di transizione, la solidarietà internazionale e la promozione di una cultura di pace. (Proposta della Giunta regionale in data 3 ottobre 2016, n. 1575);

- la propria delibera n. 231 del 19/2/2018 recante “Approvazione del Piano Operativo della Cooperazione Internazionale in attuazione del piano triennale 2016-2018 ai sensi della L.R. 12/2002”;

Viste le richieste pervenute alla Regione Emilia-Romagna e nello specifico:

- Richiesta della Repubblica Federale della Somalia pervenuta il 25/9/2018 protocollo PG/2018/0627264 dal Ministro dell’Agricoltura e Irrigazione dello Stato di Hirshabelle per un intervento umanitario nel Distretto di Jowhar, Stato di Hirshabelle, per un sostegno alimentare a favore dei giovani, donne e displaced gravemente colpiti dalla crisi alimentare acuita, recentemente, dallo straripamento del fiume che ha causato un’ulteriore e notevole riduzione della produzione di stock alimentari.

 - Richiesta del Ministero dell’Interno e Sicurezza Pubblica della Repubblica del Niger pervenuta il 7/8/2018 protocollo PG/2018/0627462 per un intervento umanitario a favore dei rifugiati provenienti dai Centri di detenzione in Libia e inseriti nel Programma ETM,(Emergency Transit Mechanism) principalmente i minori non accompagnati, per favorire il loro benessere psicosociale e le loro capacità di integrazione nei Paesi di reinsediamento.

 - Richiesta del Rappresentante del Fronte Polisario in Italia del Governo saharawi pervenuta il 27/9/2018 protocollo PG/2018/0627144 per un intervento umanitario a favore dei bambini della Scuola di Buer Tiguiziz che, a causa dell’ulteriore diminuzione dei fondi internazionali disponibili per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità, si trovano ad affrontare l’ennesima crisi umanitaria alimentare.

Considerato che sono stati convocati i Tavoli Paese nelle seguenti date: 2 ottobre 2018 - Somalia-, 21 settembre 2018 – Niger -,3 ottobre 2018 - Campi Profughi Saharawi- che hanno confermato la necessità e l’ urgenza di intervenire, si rende necessario emanare un avviso per la presentazione di tre progetti di emergenza per l’assegnazione di risorse finanziarie ai sensi degli artt. 5, comma 1, lett. B) e 7 della L.R n. 12/2002 per l’anno 2018 per la presentazione di progetti di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e in transizione, come previsto al punto 2.4.4 del Documento di indirizzo programmatico e al punto 3 del Piano Operativo entrambi sopra richiamati, per i seguenti Paesi:

  1.   Somalia
  2.   Niger
  3.   Campi Profughi Saharawi in Algeria e Territori Liberati

Dato atto che la somma complessiva messa a bando ammonta a € 80.000,00 che, in relazione alle aree Paese precedentemente indicate, è suddivisa come segue: 

- Somalia 30.000,00 €
- Niger 30.000,00 €
- Campi Profughi Saharawi 20.000,00 €

Atteso che la copertura finanziaria di tali risorse prevista nel capitolo di spesa 2754 “Spese per iniziative straordinarie di carattere umanitario a favore di popolazioni di paesi colpiti da eventi eccezionali (art. 5, comma 1, lett. B) e art. 7 L.R. 24 giugno 2002, n. 12)" del bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anno di previsione 2018, approvato con proprie LL.RR. n. 26 e 27 del 27/12/2017 e L.R. 27 luglio 2018 n. 12, riveste carattere di mero strumento programmatico-conoscitivo di individuazione sistemica ed allocazione delle risorse disponibili destinate, nella fase realizzativa, ad essere modificate anche della validazione economico-temporale in base agli strumenti resi disponibili dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. per il completo raggiungimento degli obiettivi in esso indicati;

Viste:

- il D.Lgs. 118/2011 rubricato “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni e degli Enti Locali e dei loro organismi a norma degli artt. 1 e 2 della L.42/2009 e ss.mm.ii.”;

- la propria deliberazione n. 2191/2017 del 28/12/2017 recante “Documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020” e s.m.i.;

- la L.R. n. 27 del 27/12/2017 recante: “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

- la L.R. n. 26 del 27/12/2017 recante: “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2018/2020”;

- la L.R. n. 25 del 27/12/2017 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018”

- la L.R. 27 luglio 2018 n. 12 “Assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020;

- il D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 26, comma 1;

- la propria deliberazione n. 93/2018 recante: “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”, ed in particolare l’allegato B) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2018 -
2020”;

Richiamate:

- la L.R. n. 43/2001 “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- le proprie deliberazioni n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, n. 270/2016, n. 622/2016, n. 702/2016, n.56/2016, n.1107/2016, n. 2186/2017 e n. 1059/2018;

- la propria deliberazione n. 468/2017 “il sistema dei controlli interni nella regione Emilia-Romagna”;

- le Circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13/10/2017 e PG/2017/0779385 del 21/12/2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della deliberazione sopra richiamata;

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore alle Politiche di Welfare e politiche abitative

A voti unanimi e palesi

delibera:

1. di approvare:

- l’avviso per la presentazione di tre progetti di emergenza nei seguenti territori: Somalia, Niger, Campi Profughi Saharawi per l’attribuzione di risorse finanziarie ai sensi degli articoli 5, comma 1, lett. b) e 7, per l’anno 2018;

- il “Manuale di rendicontazione”, allegato A), alla presente delibera di cui costituisce parte integrante e sostanziale riportante: “Manuale di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. n. 12/2002” e ss.mm.ii.;

2. di stabilire che:

- i progetti hanno una durata massima annuale (salvo proroghe e sospensioni opportunatamente autorizzate) e saranno ammissibili le spese a partire dalla data della delibera di giunta di approvazione del presente avviso;

- la valutazione dei progetti verrà effettuata dal Servizio competente esaminando le domande pervenute e tenendo conto dei criteri di valutazione di seguito esposti;

3. di rinviare ad un successivo atto dirigenziale, l’identificazione dei soggetti a cui attribuire le risorse finanziarie per la realizzazione dei progetti presentati sulla base della valutazione di cui sopra e l’assunzione dei relativi impegni di spesa;

4. di dare atto che le risorse finanziarie necessarie all’attuazione del presente provvedimento, pari a complessivi € 80.000,00, trovano copertura finanziaria sul capitolo numero 2754 “Spese per iniziative straordinarie di carattere umanitario a favore di popolazioni di paesi colpiti da eventi eccezionali (art. 5, comma 1, lett. B) e art. 7 L.R. 24 giugno 2002, n. 12)" del bilancio per l’esercizio finanziario 2018 e bilancio pluriennale 2018-2020, e che sarà possibile destinarvi altre risorse che si rendessero disponibili;

5. di stabilire, in ragione delle argomentazioni indicate in premessa, che le fasi gestionali nelle quali si articola il processo di spesa della concessione, liquidazione, ordinazione e pagamento sono indicate ai punti 4 e 5 del presente avviso e tengono conto dei principi e postulati contabili dettati dal D. Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

6. di precisare che la copertura finanziaria prevista nell'articolazione dai capitoli di spesa indicati nel presente provvedimento riveste carattere di mero strumento programmatico-conoscitivo di individuazione sistematica ed allocazione delle risorse destinate, nella fase realizzativa, ad essere modificate anche nella validazione economico-temporale in base agli strumenti resi disponibili dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm. per il completo raggiungimento degli obiettivi in esso indicati;

7. di dare atto, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;

8. di pubblicare l’avviso approvato con la presente Deliberazione sul portale regionale www.spaziocooperazionedecentrata.it;

9. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it