E-R | BUR

n.130 del 16.05.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

DGR 1845/2017. Scorrimento graduatoria dei progetti presentati da Comuni ed Unioni di Comuni ed ammissione a contributo

IL CAPO DI GABINETTO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. 1845 del 17/11/2017 ad oggetto “L.R. 06/2004. Approvazione bandi destinati a Comuni ed Unioni di Comuni e a Istituti Scolastici di II grado aventi sede nel territorio regionale per la realizzazione nell'anno 2018 di progetti a rilevanza internazionale” che approva i due Bandi contenuti negli Allegati 1) e 2), parti integranti e sostanziali della medesima deliberazione;

Dato atto che, con Determinazione n. 19432 del 30 novembre 2017 ad oggetto “Provvedimento di nomina del Responsabile del procedimento ai sensi degli articoli 5 e ss. della L.241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della LR 32/1993”, la dottoressa Rossana Preus, titolare della P.O. Relazioni Internazionali, è stata nominata Responsabile del Procedimento “Contributi a soggetti pubblici e privati del territorio regionale (art. 4 e 5 L.R. 6/2004)”;

Richiamate le proprie determinazioni:

- n. 4293 del 29/3/2018 ad oggetto “DGR 1845/2017. Approvazione graduatoria dei progetti internazionali presentati in adesione al bando per la concessione di contributi a Comuni ed Unioni di Comuni” con la quale si approvava la graduatoria redatta dal Nucleo di valutazione;

- n. 4364 del 30/3/2018 ad oggetto “Rettifica per mero errore materiale della determinazione n. 4293/2018”;

Dato atto che, con tali atti:

- si è provveduto all’approvazione della graduatoria dei progetti a rilevanza internazionale di Comuni e Unioni di Comuni;

- sono stati ammessi a contributo, sulla base delle risorse disponibili, 5 progetti, dal n. 1 al n. 3 della graduatoria, ed in particolare:

  • il progetto “Cervia Città Amica” presentato dal Comune di Cervia (RA);
  • il progetto “Educazione alla Cittadinanza Europea Edu_EU” presentato dal Comune di Cesena (FC);
  • il progetto “NFL – NON FORMAL LEARNING” presentato dal Comune di Pieve di Cento (BO);
  • il progetto “Faenza 50 anni – Premio Europa” presentato dal Comune di Faenza (RA);
  • il progetto “Giovani! L’Europa fa l’Unione” presentato dall’Unione di Comuni della Romagna Forlivese (FC);

- si è dato atto che qualora fosse possibile reperire ulteriori risorse nel Bilancio regionale da assegnare alla copertura finanziaria del bando in parola, si sarebbe provveduto allo scorrimento della graduatoria presente nell’allegato 1, alla comunicazione agli Enti che avevano presentato domanda ed agli adempimenti successivi;

Dato atto che gli enti che hanno presentato domanda di contributo per i 5 progetti sopraindicati hanno inoltrato l’accettazione del contributo;

Considerato che sono state reperite ulteriori risorse a valere sul capitolo U02656 "Contributi agli Enti locali e alle Università per iniziative per la collaborazione e l'incentivazione di attività internazionali (artt. 4, comma 2, lett. f) e g) e 5, comma 2, lett. d) - L.R. 24 marzo 2004, n. 6)”;

Ritenuto quindi, tutto ciò premesso e considerato, di procedere allo scorrimento della graduatoria ed ammettere, sulla base delle risorse disponibili nel capitolo sopracitato, i progetti posizionati ai numeri 4 e 5 della Graduatoria contenuta nell’allegato 1 parte integrante alla determinazione n. 4293 del 29 marzo 2018, ed in particolare:

  • il progetto “L’inclusione possibile: condivisione di buone pratiche per la coesione territoriale e l’integrazione” presentato dall’Unione di Comuni Valli del Reno Lavino e Samoggia;
  • il progetto “Festival europeo delle Orchestre” presentato dal Comune di Quattro Castella (RE);
  • il progetto “Eurocamp 2018” presentato dal Comune di Formigine (MO);
  • il progetto “Europa oggi: tiriamo le somme a 70 anni dalla firma della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948” presentato dal Comune di Riolo Terme (RA);
  • il progetto “Collecchio – Butzbach – Saucesti: Incontri tra nuove e sperimentate progettualità in Europa” presentato dal Comune di Collecchio;

Atteso che, ai fini della gestione dell’ampliamento dei soggetti ammissibili a contributo nell’ambito della graduatoria già approvata con la citata deliberazione n.4293/2018 e s.m., si provvederà con successivo atto, sulla base delle comunicazioni di accettazione del contributo, alla concessione dei contributi secondo le modalità specificate dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1485/2017 e all’assunzione dei conseguenti impegni di spesa;

Viste:

  • la legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 recante "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;
  • la legge 6 novembre 2012, n. 190 recante "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione";
  • il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e successive modifiche;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 93/2018 ad oggetto “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020” e ed in particolare l’allegato B) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 avente per oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;
  • le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale del 13 ottobre 2017 PG/2017/0660476 e 21 dicembre 2017 PG/2017/0779385 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della Deliberazione di Giunta regionale n. 468/2017;

Visti, altresì:

  • il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;
  • la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle Leggi Regionali 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4" per quanto applicabile;
  • la L.R. 27 dicembre 2017, n. 25, “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018”;
  • la L.R. 27 dicembre 2017, n. 26, “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2018-2020 (Legge di stabilità regionale 2018)”;
  • la L.R. 27 dicembre 2017, n. 27, Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020;
  • la DGR 2191 del 28 dicembre 2017 ad oggetto “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

Richiamate altresì:

- le deliberazioni della Giunta regionale n. 2416 del 29/12/2008, n. 53 e n. 56 del 26/1/2015, n. 2184 e 2187 del 21/12/2015, n. 270 del 29/2/2016, n. 622 del 28/4/2016, n. 702 del 16/5/2016, n. 1107 del 11/7/2016, n. 1681 del 17/10/2016,
n. 121 del 6/2/2017;

- il decreto del Presidente della Giunta n. 242 del 29/12/2015 ad oggetto: “Conferimento di incarichi di Capo di Gabinetto e di Capo Ufficio stampa”, nonché la determinazione dirigenziale n. 4779 del 30 marzo 2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1. sulla base di quanto indicato in premessa che qui si intende integralmente richiamato, di ammettere al contributo previsto dal bando approvato con Deliberazione di Giunta regionale n. 1845/2018, ulteriori cinque progetti e precisamente quelli posizionati ai numeri 4 e 5 della graduatoria contenuta nell’allegato 1 della determinazione n. 4293/2018;

2. di dare atto quindi che, in ragione delle risorse attualmente disponibili, risultano complessivamente ammessi a contributo i primi 10 progetti collocati nella graduatoria sopra citata ai numeri da 1 a 5 e precisamente:

  • il progetto “Cervia Città Amica” presentato dal Comune di Cervia (RA);
  • il progetto “Educazione alla Cittadinanza Europea Edu_EU” presentato dal Comune di Cesena (FC);
  • il progetto “NFL – NON FORMAL LEARNING” presentato dal Comune di Pieve di Cento (BO);
  • il progetto “Faenza 50 anni – Premio Europa” presentato dal Comune di Faenza (RA);
  • il progetto “Giovani! L’Europa fa l’Unione” presentato dall’Unione di Comuni della Romagna Forlivese (FC)”;
  • il progetto “L’inclusione possibile: condivisione di buone pratiche per la coesione territoriale e l’integrazione” presentato dall’Unione di Comuni Valli del Reno Savino e Samoggia (BO);
  • il progetto “Festival europeo delle Orchestre” presentato dal Comune di Quattro Castella (RE);
  • il progetto “Eurocamp 2018” presentato dal Comune di Formigine (MO);
  • il progetto “Europa oggi: tiriamo le somme a 70 anni dalla firma della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948” presentato dal Comune di Riolo Terme (RA);
  • il progetto “Collecchio – Butzbach – Saucesti: Incontri tra nuove e sperimentate progettualità in Europa” presentato dal Comune di Collecchio (PR);

3. di dare altresì atto che:

a. si procederà all’ulteriore scorrimento della graduatoria in caso di rinunce;

b. la presente determinazione sarà trasmessa a tutti i Comuni ed Unioni di Comuni che hanno presentato domanda di contributo sul bando in oggetto

4. di pubblicare il testo del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

5. di provvedere con successivi atti alla concessione dei contributi, secondo le modalità specificate dalla delibera della Giunta regionale n. 1485/2017, e all’assunzione dei conseguenti impegni di spesa e liquidazioni di pagamento;

6. di dare infine atto che si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti nell’art. 26 comma 2 del D.Lgs. n. 33 del 2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del D..Lgs. n. 33 del 2013.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it