E-R | BUR

n.9 del 11.01.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

D.M. 30 dicembre 2015 art. 1 e art. 2 Modifiche integrazioni e maggiorazioni alle tabelle dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli. Aggiornamento tabelle di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 957/2016

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

  • il Decreto Legislativo 26 ottobre 1995, n. 504 "Testo Unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative" e successive modifiche, ed in particolare l’art. 24, nonché il punto 5 della tabella A allegata a tali disposizioni, che prevedono l’esenzione o l’applicazione di aliquote ridotte di accisa per taluni oli minerali impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nella florovivaistica;
  • la Legge 23 dicembre 1996, n. 662 "Misure di razionalizzazione della finanza pubblica", ed in particolare l'art. 2 che prevede:
    • al comma 126 che il Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali, ora Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, determini i consumi medi dei prodotti petroliferi per ettaro e per ogni tipo di coltivazione per consentire la concessione dell'agevolazione prevista nella sopra indicata Tabella;
    • al comma 127 l’applicazione di una specifica aliquota ridotta di accisa per il gasolio utilizzato per il riscaldamento delle serre adibite a colture florovivaistiche;
  • il D. Lgs. 9 gennaio 2012, n. 4 "Misure per il riassetto della normativa in materia di pesca e acquacoltura, a norma dell’art. 28 della Legge 4 giugno 2010, n. 96" ed in particolare l’art. 4, comma 4, che prevede che "fatte salve le più favorevoli disposizioni di legge di settore, all'imprenditore ittico si applicano le disposizioni previste per l'imprenditore agricolo";

Richiamato il Decreto del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali 30 dicembre 2015 recante “Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra ai fini dell’applicazione delle aliquote ridotte o dell’esenzione dell’accisa”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 1 marzo 2016, entrato in vigore dal 1° gennaio 2016;

Atteso che il predetto Decreto Ministeriale prevede la possibilità per le Regioni di disporre in materia di consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella selvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra, ed in particolare:

  • di determinare, con appositi atti amministrativi, i valori relativi alla silvicoltura, alle colture, agli allevamenti, alla prima trasformazione dei prodotti agricoli, agli impianti ed ai lavori non previsti nell’allegato 1 dello stesso Decreto;
  • di determinare i valori relativi alle macchine alimentate a benzina, fermo restando quanto stabilito nella tabella A del Decreto Legislativo n. 504/1995;
  • di modificare lo schema delle tabelle di cui all'allegato 1 per esigenze legate all'implementazione e gestione dei propri sistemi informativi;

Atteso, altresì, che l'art. 2 del Decreto Ministeriale 30 dicembre 2015 prevede che le Regioni possano disporre motivate maggiorazioni entro la misura massima del 100% alle attribuzioni definite dalla stessa previsione ministeriale per le peculiarità del proprio territorio ed in particolare per:

  • condizioni climatiche particolari per l'irrigazione, il riscaldamento delle serre e degli allevamenti;
  • elevate profondità delle falde da cui attingere e specificità colturali per l'irrigazione;
  • ordinamenti e tecniche colturali particolari localmente in uso;

Rilevato che, ai sensi dell'art. 1 comma 5 del Decreto Ministeriale di che trattasi, le Regioni per le predette determinazioni e maggiorazioni possano sentire le Organizzazioni Professionali agricole maggiormente rappresentative e quelle delle imprese agromeccaniche;

Richiamata, quindi, la propria deliberazione n. 957 del 21 giugno 2016 recante “D.M. 30 dicembre 2015 art. 1 – commi 3 e 4 - art. 2, comma 1 lettera a), b), c). Modifiche integrazioni e maggiorazioni alle tabelle dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli” con la quale si è provveduto, in attuazione delle diposizioni ministeriali, ad adeguare ed integrare le tabelle dei consumi medi di gasolio e benzina, precedentemente in uso adottate con deliberazione di Giunta regionale n. 2320 del 29 dicembre 2005;

Considerato necessario, sentite le Organizzazioni Professionali agricole e quelle delle imprese agromeccaniche, aggiornare le tabelle di cui all'allegato 1 alla citata deliberazione n. 957/2016 provvedendo ad integrare e specificare, in attuazione dell'art. 1, comma 3, 4 e 5 nonché dell'art. 2 comma 1 lettere a), b), c), le determinazioni del Decreto Ministeriale 30 dicembre 2015;

Rilevato che, a norma dell'art. 4 comma 2 del Decreto Ministeriale 30 dicembre 2015, eventuali modifiche previste da leggi di stabilità avranno efficacia e saranno automaticamente applicate ai valori riportati nelle tabelle di cui all'allegato A parte integrante e sostanziale del presente atto;

Atteso che gli aggiornamenti adottati con il presente atto comportano l'implementazione del sistema informativo regionale al fine di provvedere al calcolo delle attribuzioni da rilasciare agli aventi diritto a partire dal 1° gennaio 2017;

Ritenuto pertanto necessario provvedere alla approvazione delle tabelle indicate nell’allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto, dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra ai fini dell’applicazione delle aliquote ridotte o dell’esenzione dell’accisa;

Visto il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modifiche;

Richiamata la propria deliberazione n. 66 del 25 gennaio 2016 recante “Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione e del Programma per la trasparenza e l'integrità aggiornamenti 2016-2018”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche ed in particolare l’art. 37, comma 4;

Richiamate infine le deliberazioni di Giunta regionale:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;
  • n. 2189 del 21 dicembre 2015 recante “Linee di indirizzo per la riorganizzazione della macchina amministrativa regionale”;
  • n. 270 del 29 febbraio 2016 recante “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n. 622 del 28 aprile 2016 recante “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015” e successive modifiche ed integrazioni;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca, Simona Caselli;

A voti unanimi e palesi

delibera:

  1. di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo;
  2. di approvare le tabelle dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra ai fini dell’applicazione delle aliquote ridotte o dell’esenzione dell’accisa, di cui all'allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto, in aggiornamento delle disposizioni già previste con deliberazione n. 957/2016;
  3. di dare atto che gli aggiornamenti delle tabelle di cui al precedente punto 2) comportano l'implementazione del sistema informatizzato regionale per il calcolo delle attribuzioni da rilasciare agli aventi diritto a partire dal 1° gennaio 2017;
  4. di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, dando atto che il Servizio Competitività delle imprese agricole e agroalimentari provvederà a darne la più ampia pubblicizzazione anche sul sito internet E-R Agricoltura e Pesca.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it