E-R | BUR

n.157 del 25.05.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. (CEE) n. 2568/91 e decreto MIPAAF 7 ottobre 2021. Approvazione nuove disposizioni e modulistica per l'iscrizione nell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini e per il rilascio dell'autorizzazione per l'effettuazione dei corsi per assaggiatori

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- il Regolamento (CEE) n. 2568/91 della Commissione dell’11 luglio 1991 relativo alle caratteristiche degli oli d’oliva e degli oli di sansa d’oliva nonché ai metodi ad essi attinenti e successive modifiche e integrazioni, ed in particolare l’allegato XII che definisce il metodo del consiglio oleicolo internazionale per la valutazione organolettica degli oli di oliva vergini;

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e successive modifiche e integrazioni, e in particolare l’articolo 78 e l’allegato VII, parte VIII;

- la Legge 5 febbraio 1992, n. 169 “Disciplina per il riconoscimento della denominazione di origine controllata degli oli di oliva vergini ed extravergini”;

- la Legge 3 agosto 1998, n. 313 “Disposizioni per la etichettatura d’origine dell’olio extravergine di oliva, dell’olio di oliva vergine e dell’olio di oliva” e successive modifiche e integrazioni, ed in particolare l’art. 3, che istituisce un elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini, formati e selezionati secondo i criteri previsti dal Regolamento (CEE) n. 2568/91 (di seguito “Elenco”), il quale è articolato su base regionale e tenuto presso il Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali;

Visto il Decreto del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali del 7 ottobre 2021 “Criteri e modalità per il riconoscimento dei panel di assaggiatori ai fini della valutazione e del controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini di cui al regolamento (CEE) n. 2568/91, nonché per l’iscrizione di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini nell’elenco nazionale di cui alla legge 3 agosto 1998, n. 313” che ha abrogato il precedente Decreto Mipaaf del 18 giugno 2014, avente identico oggetto;

Richiamata la propria deliberazione n. 821 del 1 luglio 2015 “Reg. (CEE) n. 2568/91 e Decreto Mipaaf 18 giugno 2014. Approvazione disposizioni per l'iscrizione nell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini e per il rilascio dell'autorizzazione per l'effettuazione dei corsi per assaggiatori”;

Considerato che il sopra citato decreto introduce modifiche nella disciplina in oggetto, ed in particolare:

- all’art. 2 “Corsi per assaggiatori”, relativamente alle condizioni per il rilascio da parte della Regione dell’autorizzazione, con riferimento al contenuto dei programmi e alle modalità di svolgimento dei corsi, prevedendo:

- che le prove pratiche siano svolte in un’apposita sala di assaggio la cui idoneità va debitamente attestata in sede di domanda;

- che, entro trenta giorni dal termine del corso, l’ente o l’organismo pubblico o privato che ha organizzato il corso trasmetta alla Regione una dichiarazione relativa al rispetto delle condizioni previste, redatta in conformità all’allegato III del Decreto stesso;

- all’art. 4 “Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini”, relativamente ai requisiti previsti per l’iscrizione all’Elenco e all’introduzione dell’obbligo per i tecnici ed esperti già iscritti di comunicare, nelle modalità e nei termini previsti dal Decreto, l’interesse a permanere nell’Elenco, a pena di cancellazione dallo stesso;

- che le istanze e le dichiarazioni previste dagli articoli 2 e 4 siano predisposte conformemente ai modelli allegati al Decreto;

Considerato inoltre che l’art. 4, comma 6 del citato Decreto, in continuità con la previgente disciplina, prevede che le Regioni possano stabilire, con proprio atto e previa intesa con le Camere di Commercio dell’Industria, Artigianato e Agricoltura, la propria competenza ad effettuare direttamente anche l’istruttoria delle domande per l’iscrizione nell’Elenco;

Atteso che la richiamata deliberazione n. 821/2015 già fissava detta competenza in capo alla Regione, in virtù di un’intesa tra la Regione e le Camere di Commercio della Regione Emilia-Romagna;

Ritenuto pertanto opportuno confermare la competenza in capo alla Regione Emilia-Romagna in merito all’istruttoria delle domande di iscrizione nell’Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini - articolazione regionale;

Considerato altresì che, a seguito delle modifiche introdotte con il Decreto 7 ottobre 2021 e sopra descritte, è necessario aggiornare le disposizioni relative alle autorizzazioni per la realizzazione dei corsi per assaggiatori di oli di oliva vergini ed extra vergini e per l’iscrizione all'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini – articolazione regionale Emilia-Romagna e relativa modulistica, di cui alla citata deliberazione n. 821/2015;

Ritenuto pertanto di approvare con il presente atto le nuove disposizioni e la relativa modulistica che tiene conto degli schemi approvati nel Decreto 7 ottobre 2021, riguardanti:

- il rilascio dell'autorizzazione alla realizzazione dei corsi per assaggiatori di oli di oliva vergini ed extra vergini, nella formulazione di cui all'Allegato 1 parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

- le iscrizioni nell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini – articolazione regionale Emilia-Romagna, l’istruttoria delle domande e l’aggiornamento dell’Elenco, nella formulazione di cui all'Allegato 2, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

Ritenuto, infine, di disporre che il Responsabile del Settore Organizzazioni di mercato, qualità e promozione della Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca possa provvedere con proprio atto ad adottare specificazioni tecniche delle presenti disposizioni e modifiche alla modulistica approvata con il presente atto;

Richiamati in ordine agli obblighi di trasparenza:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e successive modifiche e integrazioni;

- la propria deliberazione n. 111 del 31 gennaio 2022 "Piano Triennale di prevenzione della corruzione e trasparenza 2022-2024, di transizione al Piano Integrato di attività e organizzazione di cui all'art. 6 del D.L. n. 80/2021";

- la determinazione n. 2335 del 9 febbraio 2022 del Servizio Affari Legislativi e Aiuti di Stato "Direttiva di Indirizzi Interpretativi degli Obblighi di Pubblicazione previsti dal Decreto Legislativo n. 33 del 2013. Anno 2022";

Vista la Legge Regionale 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche ed integrazioni, ed in particolare l'art. 37, comma 4;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 468 del 10 aprile 2017, recante "Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna";

- n. 324 del 7 marzo 2022 "Disciplina organica in materia di organizzazione dell’Ente e gestione del personale";

- n. 325 del 7 marzo 2022 "Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell’Ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale";

- n. 426 del 21 marzo 2022 "Riorganizzazione dell’Ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori generali e ai Direttori di Agenzia";

Viste infine le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della citata deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Alessio Mammi;

A voti unanimi e palesi

delibera

1) di confermare la competenza in capo alla Regione Emilia-Romagna in merito all’istruttoria delle domande di iscrizione nell’Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini - articolazione regionale;

2) di approvare le nuove disposizioni e la relativa modulistica, riguardanti:

a) il rilascio dell'autorizzazione alla realizzazione dei corsi per assaggiatori di oli di oliva vergini ed extra vergini, nella formulazione di cui all'Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

b) le iscrizioni nell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini – articolazione regionale Emilia-Romagna, l’istruttoria delle domande e l’aggiornamento dell’Elenco, nella formulazione di cui all'Allegato 2, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

3) di disporre che il Responsabile del Settore Organizzazioni di mercato, qualità e promozione della Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca possa con proprio atto adottare le opportune specificazioni delle disposizioni approvate con il presente atto, nonché modifiche della relativa modulistica;

4) di dare atto che le disposizioni di cui agli Allegati 1 e 2 della deliberazione n. 821/2015 sono interamente sostituite da quelle approvate con il presente atto;

5) di trasmettere il presente atto al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e alle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Regione Emilia-Romagna;

6) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

7) di disporre la pubblicazione integrale della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, dando mandato al Settore Organizzazioni di mercato, qualità e promozione di assicurarne la diffusione attraverso il sito E-R Agricoltura, caccia e pesca.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it