E-R | BUR

n.362 del 13.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione modalità di liquidazione dei progetti di edilizia scolastica aventi ad oggetto istituzioni scolastiche secondarie di 2° grado approvati con deliberazione di Giunta regionale n. 382/2019

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA–ROMAGNA

Visti:

- la Legge 11 gennaio 1996 n. 23 "Norme per l'edilizia scolastica" e successive modifiche e integrazioni, con particolare riferimento alle procedure definite dall'art. 4 per l’approvazione da parte delle Regioni dei piani generali triennali e dei relativi piani annuali di attuazione;

- il decreto legislativo 31 maggio 2011, n. 88, e in particolare l’articolo 4, il quale dispone che il Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS) di cui all’articolo 61 della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (legge finanziaria 2003) e successive modificazioni, sia denominato Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) e finalizzato a dare unità programmatica e finanziaria all'insieme degli interventi aggiuntivi a finanziamento nazionale rivolti al riequilibrio economico e sociale tra le diverse aree del Paese;

- la Legge 27 dicembre 2013, n.147 (legge di stabilità 2014) ed in particolare il comma 6 dell’articolo 1, che individua le risorse del FSC per il periodo di programmazione 2014-2020;

- la Legge 23 dicembre 2014, n.190 (legge di stabilità 2015) ed in particolare il comma 703 dell’articolo 1, il quale, ferme restando le vigenti disposizioni sull'utilizzo del FSC, detta ulteriori disposizioni per l'utilizzo delle risorse assegnate per il periodo di programmazione 2014-2020;

Viste le Leggi regionali:

- n. 39 del 22 maggio 1980 “Norme per l’affidamento e l’esecuzione di opere urgenti di edilizia scolastica” e ss.mm.ii.;

- n. 13 del 30 luglio 2015 “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni” e ss.mm.ii.;

Viste altresì:

- la delibera CIPE n. 25 del 10 agosto 2016 “Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 - aree tematiche nazionali e obiettivi strategici - ripartizione ai sensi dell’articolo 1, comma 703, lettere b) e c) della legge n. 190/2014”;

- la delibera CIPE n.76 del 7 agosto 2017 che approva il Piano operativo della Regione Emilia-Romagna, allegato alla stessa delibera e assegna complessivamente, a valere sulle risorse FSC 2014-2020, 55 milioni di euro per l’attuazione degli interventi strategici indicati in tale Piano ed in particolare 20 milioni di euro per interventi di edilizia scolastica;

- la Circolare n.1/2017 del Ministero per la coesione territoriale e il mezzogiorno;

- la delibera CIPE n. 26 del 28 febbraio 2018 “Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020. Ridefinizione del quadro finanziario e programmatorio complessivo”;

Richiamate in particolare le proprie deliberazioni:

- n. 2148 del 12/12/2018 “Designazione dell'organismo di certificazione e presa d'atto aggiornamento del piano operativo FSC 2014-2020; presa d'atto del responsabile regionale unico per l'attuazione dell'accordo di programma a valere sulle risorse FSC 2014-20 ai sensi della delibera CIPE n.25/2016”;

- n. 382 dell’11/3/2019 “Approvazione piano regionale di edilzia scolastica avente ad oggetto istituzioni scolastiche secondarie di 2° grado e assegnazione delle relative risorse FSC”;

Dato atto in particolare che con la sopracitata propria deliberazione n. 382/2019:

- si è proceduto all’approvazione dell’elenco di 12 interventi di edilizia scolastica ed all’assegnazione delle relative risorse, come riportato nell’Allegato 1) parte integrante e sostanziale della stessa, per un importo complessivo di 20.000.000,00 euro a favore delle Province e Città metropolitana di Bologna, risorse Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC);

- al punto n. 6 del dispositivo si rimanda a proprio successivo atto la definizione delle modalità di liquidazione dei contributi alle Amministrazioni Provinciali e alla Città metropolitana di Bologna;

Ritenuto pertanto di procedere a definire ed approvare le “Modalità di liquidazione dei progetti di edilizia scolastica aventi ad oggetto istituzioni scolastiche secondarie di 2° grado approvati con deliberazione di Giunta regionale n.382/2019”, Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto; 

Vista la L.R. n. 43/2001 (Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna) e succ. mod.;

Visti:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e ss.mm.;

- la propria deliberazione n. 122 del 28 gennaio 2019 “Approvazione Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2019 -2021” ed in particolare l’allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n.2416/2008 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007" e ss.mm. per quanto applicabile;

- n.270/2016 "Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";

- n.622/2016 "Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";

- n.1107/2016 "Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";

- n. 87/2017 "Assunzione dei vincitori delle selezioni pubbliche per il conferimento di incarichi dirigenziali, ai sensi dell'art. 18 della L.R. 43/2001, presso la Direzione Generale economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa";

- n. 468/2017 "Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna";

- n. 1059/2018 “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'Anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA) e del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO)”;

Richiamate inoltre le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Richiamata altresì la determinazione dirigenziale n. 1174/
2017 recante "Conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa";

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di approvare, in attuazione di quanto previsto dalla propria deliberazione n. 382/2019, le “Modalità di liquidazione dei progetti di edilizia scolastica aventi ad oggetto istituzioni scolastiche secondarie di 2° grado approvati con deliberazione di Giunta regionale n.382/2019” di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;

3. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it