E-R | BUR

n. 164 del 30.11.2010 (Parte Seconda)

XHTML preview

Comune di Trecasali – Valutazione positiva, con limitazioni, dei progetti di servizio civile nazionale ai sensi del prontuario allegato al D.P.C.M. 9 novembre 2009

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina: 

1 la valutazione positiva del progetto di servizio civile nazionale: Partecipare? Si impara da giovani! presentato dall’ente: Comune di Trecasali con le seguenti limitazioni: 

- eliminazione delle previsioni riportate nelle voci 6, 7 e 8, in base alle quali i giovani di servizio civile svolgeranno le proprie attività presso altri luoghi (biblioteche), anche fuori dal territorio comunale, in quanto trattasi di sedi che non trovano coerente riscontro nella voce 16 “Sede/i di attuazione del progetto ed Operatori Locali di Progetto”, né risultano tra le sedi d’attuazione di progetto accreditate. La richiamata previsione, dunque, viola il “Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione dei progetti di servizio civile nazionale da realizzare in Italia e all’estero, nonché i criteri per la selezione e l’approvazione degli stessi” approvato con DPCM 4 novembre 2009, in particolare il punto 3.1 Limiti, che prevede: “I progetti possono essere presentati esclusivamente per le sedi di attuazione già accreditate”.

A nulla rileva il fatto che alla voce 16 della scheda progetto sia stata indicata la sede d’attuazione regolarmente accreditata, atteso che:

- l’ente stesso dichiara in modo palese nelle precedenti voci 6, 7 e 8 l’impegno dei giovani presso sedi d’attuazione di progetto non accreditate;

- l’indicazione di una sede d’attuazione diversa nell’ambito dello stesso progetto genera confusione nei giovani in merito all’effettiva sede di servizio in fase di scelta del progetto;

- per le sedi non accreditate indicate nelle voci 6, 7 e 8 della scheda progetto l’ente non ha fornito le garanzie relative all’idoneità in materia di sicurezza ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni ed integrazioni, previste per l’iscrizione delle sedi di attuazione progetto all’albo di servizio civile. L’assenza di dette garanzie pregiudica il risarcimento del danno ai volontari da parte dell’Assicurazione a seguito di eventuali infortuni degli stessi durante il servizio.

Inoltre il coinvolgimento di una sede (biblioteca civica intercomunale) fuori dal territorio del Comune di Trecasali risulta in contrasto col paragrafo 2. Albo nazionale e albi regionali e provinciali, terzo capoverso, della circolare UNSC 17/6/2009 (Gli enti locali … possono avere sedi di attuazione di progetto esclusivamente entro l’ambito territoriale di loro competenza) e potrebbe trovare una futura soluzione attraverso la coprogettazione col Comune interessato.

Quanto precede comporta la riduzione del numero di giovani richiesti e pertanto il numero di giovani concessi per il progetto in esame è limitato a 3. In conseguenza di ciò vengono modificate, in diminuzione da 4 a 3, le voci 9 «Numero dei volontari da impiegare nel progetto», 11 «Numero posti senza vitto e alloggio» e 16 «sede di attuazione del progetto (N. vol. per sede)» e vengono stralciate le parti del progetto che fanno riferimento alle richiamate sedi non accreditate; 

2 di inviare la presente determinazione all’ente interessato; 

3 di pubblicare, per estratto, il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna; 

4 di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al T.A.R. nei termini e nei modi previsti dalla legge 1034/71, come modificata dalla legge 205/00 o, in alternativa, è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei termini e nei modi previsti dal DPR 1199/71, come modificato dalla legge 205/00.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it