E-R | BUR

n.46 del 25.02.2020 (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. UE n.1308/2013 e Reg.ti della Commissione UE n. 1149/2016 e n. 1150/2016 - DGR. n. 289/2020 e ss.mm.ii. Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti campagna 2020/2021. Concessione dei contributi

LA DIRIGENTE FIRMATARIA

Richiamati:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, ed in particolare l'art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

- il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019- 2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) – notificato alla Commissione Europea in data 1 marzo 2018 e successivamente modificato con versione inviata il 30 giugno 2020;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1411 del 3 marzo 2017 recante le “Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n. 2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”, modificato dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n.1431 del 7 marzo 2018;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del turismo n. 1355 del 5 marzo 2020 di riparto della dotazione finanziaria OCM vino per la campagna vitivinicola 2020/2021 tra regione e province autonome di Trento e Bolzano;

- la circolare AGEA prot. n. 21714 del 19 marzo 2020 recante: “Vitivinicolo - Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento UE n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato UE n. 1149/2016 e di esecuzione UE n. 1150/2016 della Commissione per quanto riguarda l’applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”;

- il Decreto ministeriale n. 3318 del 31 marzo 2020 recante “Proroga di termini e deroghe alla normativa del settore agricolo a seguito delle misure urgenti adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” e ss.mm.ii.;

Richiamate:

- la deliberazione di Giunta regionale n. 289 del 2 aprile 2020 con cui sono state approvate le disposizioni applicative della Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2020-2021;

- la determinazione del Direttore di AGREA n. 540 – DAG/2020/547 del 10/4/2020 ad oggetto “Reg. UE n. 1308/2013, Reg. Delegato Ue n. 1149/2016 e Reg. di esecuzione UE n. 1150/2016 - Ristrutturazione e riconversione vigneti – Modifiche dei termini fissati nelle disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante, anticipo, saldo e collaudo con svincolo della fideiussione CAMPAGNA 2020/2021”;

- la delibera di Giunta regionale n. 338 del 14 aprile 2020 recante deroghe e differimento termini di presentazione delle domande di pagamento finale a seguito dell’emergenza Covid – 19 e modifica della deliberazione n. 289/2020;

- la determina del Dirigente del servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera n. 9864 del 11/6/2020 recante proroghe ai termini di presentazione della domanda di aiuto e all’approvazione della graduatoria previsti nella deliberazione di Giunta regionale n. 289/2020;

- la determina del Dirigente del servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera n. 14642 del 31/8/2020 recante proroga al termine di presentazione della domanda di aiuto previsto nella delibera di giunta regionale n. 289/2020;

- la determina del Dirigente del Servizio Organizzazione di Mercato e Sinergia di Filiera n. 17067 del 6/10/2020 recante modifica del termine inerente alle operazioni di estirpazione dei vigneti, fissandolo a “dopo il 16 ottobre 2020”;

- la propria determina n. 2157 dell’8/2/2021 recante “REG. UE n.1308/2013 E REG.TI della Commissione UE n. 1149/2016 e n. 1150/2016 - DGR. n. 289/2020 e ss.mm.ii. Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2020/2021. Approvazione degli elenchi delle domande ammissibili e non ammissibili”;

- la propria determina n. 2256 del 9/2/2021 recante “REG. UE n.1308/2013 E REG.TI della Commissione UE n. 1149/2016 e n. 1150/2016 - DGR. n. 289/2020 e ss.mm.ii. Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2020/2021. Presa d’atto rinunce alle domande n. ID 5199690 e 5202372 e rideterminazione del contributo totale ammissibile”;

- la determina del Dirigente del Servizio Organizzazione di Mercato e Sinergia di Filiera n. 2650 del 16/2/2021 recante “Delibera di Giunta regionale n. 289/2020 – Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2020-2021 Approvazione elenco unico regionale delle domande ammissibili e relativo contributo concedibile”;

Preso atto che con la precitata determinazione n. 2650/2021 è stato stabilito il contributo massimo concedibile, pari alla percentuale del 95,480303% del contributo ammesso a seguito dell’istruttoria di ammissibilità delle domande di aiuto svolta dagli STACP, e che è stato assegnato ad ogni domanda ammessa il codice unico di progetto CUP;

Dato atto che compete ai Servizi territoriali l’adozione degli atti di concessione del contributo a favore dei beneficiari, la cui domanda di aiuto è stata ritenuta ammissibile;

Ritenuto pertanto necessario, con il presente atto:

- procedere a favore di n. 465 aziende beneficiarie, ammesse al regime di aiuti a valere sulla misura di ristrutturazione in oggetto, la concessione del contributo come indicato specificatamente accanto ad ogni domanda (pari al 95,480303 % del contributo ammissibile) e riportato all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

- dare atto che l’importo dell’aiuto concesso potrà essere integrato in funzione di ulteriori risorse e/o economie che si rendessero eventualmente disponibili;

Richiamati, in ordine agli obblighi di trasparenza:

- il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina ri-guardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte del-le pubbliche amministrazioni”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 111 del 28 gennaio 2021, avente ad oggetto “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della Trasparenza. Anni 2021- 2023”;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche ed integrazioni, ed in particolare l'art. 37, comma 4;

- le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modificazioni ed integrazioni, per quanto applicabile;

- n. 468 del 10 aprile 2017 recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Dato atto che la diffusione dei dati personali relativi ai contributi in esame è prevista dall’art.14 del regolamento regionale n. 2/2007 smi;

Viste, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Richiamate:

- la determinazione del Direttore Generale Agricoltura caccia e pesca n. 2989 del 24/02/2020, con la quale è stato conferito alla dott.ssa Cinzia Levi l’incarico relativo alla posizione organizzativa Q0001368 Politiche Del Primo Pilastro – Stacp Ravenna, con decorrenza dal 1/3/2020 al 30/6/2021;

- la determina del Direttore Generale Agricoltura caccia e pesca n. 23269 del 30/12/2020, recante “Ulteriore proroga degli incarichi dirigenziali nell'ambito della direzione generale agricoltura, caccia e pesca e conferimento di incarico dirigenziale ad interim”;

- la propria determinazione n. 11116 del 30/6/2020, ad oggetto “Servizio territoriale agricoltura caccia e pesca di Ravenna – nomina/conferma dei responsabili di procedimento e assegnazione funzionale del personale dal 1° luglio 2020” con cui è stata individuata quale Responsabile del procedimento la Dott.ssa Cinzia Levi, incaricata della Posizione Organizzativa “Politiche del Primo pilastro” del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Ravenna;

Vista, infine, la proposta di determinazione, formulata, ai sensi dell’art. 6 della L. n. 241/1990, dal Responsabile della Posizione Organizzativa “Politiche del Primo pilastro” del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Ravenna Dott.ssa Cinzia Levi, alla luce degli esiti istruttori di cui ne attesta la correttezza in qualità di responsabile del procedimento;

Attestato che:

- il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

- il sottoscritto dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e successive modifiche, la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di concedere a favore dei beneficiari ammessi a finanziamento, con attribuzione del relativo Codice CUP, il contributo specificato e dettagliato nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, pari al 95,480303% del contributo ammissibile;

2) di informare che l’importo dell’aiuto concesso potrà essere integrato in funzione di ulteriori risorse e/o economie che si rendessero eventualmente disponibili;

3) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;

4) di dare atto che il presente provvedimento sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, precisando che con tale pubblicazione si intende assolto l’obbligo di comunicazione della concessione medesima ad ogni beneficiario;

5) di trasmettere il presente atto al Servizio Organizzazioni di mercato e Sinergie di filiera e ad AGREA per il seguito di competenza,

6) di informare che avverso il presente provvedimento gli interessati possono proporre ricorso, entro 60 (sessanta) giorni, dalla data della comunicazione o comunque conoscibilità, al Tribunale Amministrativo (T.A.R.) di Bologna o in alternativa ricorso al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni.

La Responsabile del Servizio

Catia Briccolani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it