E-R | BUR

n. 284 del 19.12.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di verifica di assoggettabilità a V.I.A. ai sensi Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii. Modifica parziale delle linee di ossidazione/nichelatura e installazione nuovo impianto di elettrolucidatura nel sito di Via Minghetti, 16/a, Comune di Granarolo dell'Emilia. Proponente: GASER Bologna S.r.l.

Si avvisa che ai sensi del Titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999 n. 9 e ai sensi del D.Lgs. 152/06 e successive modifiche e integrazioni, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) relativi al progetto di “Modifica parziale delle linee di ossidazione/nichelatura e installazione nuovo impianto di elettrolucidatura” sito in Via Minghetti, 16/a in Comune di Granarolo dell'Emilia (BO).

Il progetto è stato presentato da: Gaser Bologna S.r.l., con sede in Via Minghetti, 16/a in Comune di Granarolo dell'Emilia (BO).

Il progetto appartiene alla seguente categoria: B.2.18)Impianti per il trattamento di superfici di metalli e materie plastiche mediante processi elettrolitici o chimici qualora le vasche destinate al trattamento abbiano un volume superiore a 30 mc.

Il progetto interessa il territorio del Comune di Granarolo dell'Emilia e della Provincia di Bologna.

Prevede modifiche parziali alle linee di trattamento esistenti di ossidazione e nichelatura e l'aggiunta di una linea di elettrolucidatura con conseguente superamento del volume delle vasche di trattamento superando la soglia volumetrica pari a 30 mc.

L’Autorità competente è la Provincia di Bologna.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di screening presso la sede dell’Autorità competente, Servizio Tutela Ambientale e Sanzioni - Ufficio VIA, sita in San Felice n. 25, 40122 Bologna e presso la sede del Comune interessato di Granarolo dell'Emilia.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di screening sono depositati per 45 (quarantacinque) giorni naturali consecutivi a far tempo dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4, può presentare osservazioni all’Autorità competente: Servizio Pianificazione Ambientale - Ufficio VIA, al seguente indirizzo: San Felice n. 25 - 40122 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it