E-R | BUR

n. 147 del 27.10.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Cod. proc. PC08A0038 – Richiedente: Az. agr. Parmigiani Gian Guido – R.R. 41/01, art. 18. Concessione di derivazione acqua pubblica superficiale ad uso irriguo dal rio Bugaglio in comune di Sarmato (PC)

IL RESPONSABILE

(omissis) 

determina:

a) di rilasciare all’Azienda agricola Parmigiani Gian Guido P.I. 01177570338, (omissis) fatti salvi i diritti dei terzi, la concessione a derivare acqua pubblica superficiale cod. proc. PC08A0038, mediante opera di presa mobile in due punti distinti, in loc. Coste di Sotto del Comune di Sarmato (PC), su area demaniale posta in sponda dx idrografica del Rio Bugaglio, a fronte del mappale n. 1 del foglio n. 17 del e del mappale n. 31 del foglio 13 del C.T. di detto Comune per uso irriguo, su terreni della superficie di Ha 30;

b) di approvare, il disciplinare di concessione che costituisce parte essenziale ed integrante in cui sono contenuti gli obblighi e le condizioni da rispettare, nonché, la descrizione e le caratteristiche tecniche delle opere di presa (omissis)

c) di stabilire che la concessione sia rilasciata fino al 31 dicembre 2015;

(omissis)

Estratto disciplinare

(omissis)

Art. 5 - Minimo deflusso vitale

Il valore del DMV, da lasciar defluire in alveo, in corrispondenza della derivazione sul rio Bugaglio, è fissato nella misura di 0,003 mc/sec pari a 3 l/sec, calcolato in rispetto alle Norme del Piano di Tutela delle Acque, adottato con deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna con atto n. 40/2005. Tale portata, dovrà defluire in modo da assicurare la continuità del flusso idrico nel torrente Nure, per cui, i suddetti valori di DMV si intendono misurati a valle delle opere di presa.

(omissis)

Art. 11 - Obblighi e condizioni particolari cui è assoggettata la derivazione

Come disposto dall’art. 3.2.2 dell’allegato n. 5 alle Norme del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) di Piacenza e, a norma dell’art. 19 comma 2 lett. n) del R.R. 41/2001, è fatto obbligo l’installazione e la manutenzione di idonei dispositivi per la misurazione delle portate e dei volumi di acqua derivati/restituiti e alla trasmissione dei risultati delle misurazioni.

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it