E-R | BUR

n.44 del 21.02.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Regolamento (UE) n. 1308/2013, articolo 46. Delibera di Giunta regionale n. 690/2021 - Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti - Campagna 2021-2022. Approvazione elenco istanze ammissibili e concessione contributo

LA DIRIGENTE FIRMATARIA

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, ed in particolare l'art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti e successive mm.ii.;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

- il Regolamento (UE) n. 2020/2220 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 dicembre 2020 che stabilisce alcune disposizioni transitorie relative al sostegno da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)e del Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) negli anni 2021 e 2022 e che modifica i Regolamenti (UE) n.1305/2013, (UE) n. 1306/2013 e (UE) n. 1307/2013 per quanto riguarda le risorse e l’applicazione negli anni 2021 e 2022 e il Regolamento (UE) n. 1308/2013 per quanto riguarda le risorse e la distribuzione di tale sostegno in relazione agli anni 2021 e 2022;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2021/374 della Commissione del 27 gennaio 2021 che modifica il Regolamento delegato (UE) 2020/884 recante per il 2020, in collegamento con la pandemia di COVID-19, deroga ai Regolamenti delegati (UE) 2017/891 per l’ortofrutticoltura e (UE) 2016/1149 per la vitivinicoltura, e modifica il Regolamento delegato (UE)2016/1149;

Richiamato il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) e pubblicato sul sito internet MIPAAF, notificato alla Commissione europea in data 1 marzo 2018, successivamente modificato con la versione inviata il 30 giugno 2019;

Visti altresì:

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1411 del 3 marzo 2017 recante le “Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n. 2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, protocollo n. 115575 del 10 marzo 2021, di riparto della dotazione finanziaria dell’OCM vino per la campagna vitivinicola 2021/2022 tra Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano;

- la circolare AGEA prot. n. 21714 del 19 marzo 2020 recante: “Vitivinicolo - Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento UE n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato UE n. 2016/1149 e di esecuzione UE n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l’applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”; 

Richiamate:

- La deliberazione di Giunta Regionale n. 690 del 10 maggio 2021 recante “Regolamento (UE) n. 1308/2013, articolo 46. Misura Ristrutturazione e riconversione vigneti. Approvazione delle disposizioni applicative per la campagna 2021/2022;

- la Determinazione del Direttore di AGREA n. 696 del 20/5/2021 ad oggetto “Reg. UE n. 1308/2013, Reg. Delegato UE n. 1149/2016 e Reg. di esecuzione UE n.1150/2016 - Ristrutturazione e riconversione vigneti –Disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante e saldo campagna 2021/2022”;

- la determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di mercato e Sinergie di filiera n. 10269 del 31/5/2021 con la quale è stato prorogato il termine di presentazione delle domande di aiuto al 15 luglio 2021 e il termine di approvazione dell’elenco delle domande ammissibili al 15 febbraio 2022;

- la determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di mercato e Sinergie di filiera 13390 del 15/7/2021 con la quale è stato prorogato il termine di presentazione delle domande di aiuto al 31 luglio 2021;

Dato atto che:

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 690/2021, modificata nei termini dalla determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera n. 10269 del 31 maggio 2021, prevede che il Servizio territoriale competente, entro il 15 febbraio 2022, concluda le istruttorie di ammissibilità, approvi con specifico atto l’elenco delle domande ammesse e l’eventuale elenco delle domande non ammesse e, entro la medesima data, trasmetta l’atto adottato al Servizio Organizzazione di mercato e sinergie di filiera;

- se il fabbisogno finanziario derivante dalle domande trova integrale copertura nella dotazione della Misura, i Servizi territoriali provvedono, entro i successivi 14 giorni, a concedere, con apposito atto, i contributi spettanti ai beneficiari, inserendo i Codici Unici Progetto (CUP) forniti dal Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera;

- i Servizi Territoriali provvedono, entro il 28 febbraio 2022, alla concessione dei contributi spettanti ai beneficiari;

- gli atti di concessione dei Servizi Territoriali saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

- con la pubblicazione nel Bollettino si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;

Viste le comunicazioni del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera:

- protocollo 2022.0076137.U del 28/1/2022 con cui viene comunicato che la dotazione finanziaria è sufficiente a coprire gli importi richiesti per il pagamento degli aiuti della presente Misura per la campagna 2021/2022, pertanto è possibile adottare un atto unico di ammissibilità e concessione previa acquisizione, da parte del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera dei CUP;

- mail del 31/1/2022 con cui sono stati forniti, ai sensi dell'art. 11 della Legge n. 3/2003, dalla competente struttura presso il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, i Codici Unici di Progetto (CUP) assegnati ai singoli beneficiari;

Rilevato che:

- entro il termine del 31 luglio 2021 sono pervenute, secondo le modalità stabilite da AG.R.E.A., n. 6 domande di aiuto relative alla Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti – campagna 2021/2022;

- le domande sono state presentate utilizzando esclusivamente il sistema informatico SIAG (Sistema Informativo AGREA);

- è stata sottoposta ai controlli previsti al punto 13.3 lettera b) dell’avviso pubblico, la domanda n. 5354874 presentata dall’azienda “La Bandina”, compresa nel campione estratto di competenza dello STACP di Parma, con esito positivo;

- è stata effettuata da parte dei funzionari incaricati di questo Servizio l'istruttoria tecnico amministrativa relativa a n. 6 domande di contributo indicate nell’allegato 1 e sono stati redatti specifici verbali, come da modelli predisposti da AGREA (check-list, verbale di istruttoria tecnico amministrativa e verbale esito finale), conservati agli atti di questo Servizio;

- i controlli in ordine alla regolarità contributiva si sono conclusi con esito positivo per tutti i beneficiari;

Ritenuto pertanto di poter procedere alla concessione degli aiuti, per l’importo spettante a ciascuno dei 6 beneficiari come indicato nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un contributo totale ammesso e concesso di € 106.425,58;

Richiamate, per gli aspetti amministrativi di natura organizzativa:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”;

- la L.R. 15 novembre 2021, n. 15, recante “Revisione del quadro normativo per l’esercizio delle funzioni amministrative nel settore agricolo e agroalimentare. Abrogazione della Legge regionale n. 15 del 1997 (norme per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di agricoltura. Abrogazione della L.R. 27 agosto 1983, n. 34)”;

- le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007”, e successive modifiche ed integrazioni, per quanto applicabile;

- n. 468 del 10 aprile 2017, recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 771 del 24 maggio 2021, recante “Rafforzamento delle capacità amministrative dell’Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021” con la quale, tra l’altro, i Direttori Generali sono stati autorizzati a conferire gli incarichi dirigenziali in scadenza al 31/5/2021 per tutte le posizioni nel rispetto dei vincoli previsti dal Piano della Rotazione del Personale, ed è stato conferito l’incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) per le strutture della Giunta regionale;

Richiamate, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017, relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della deliberazione n. 468/2017;

Viste inoltre:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2018 del 28 dicembre 2020, recante “Affidamento degli incarichi di Direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 43/2001” e ss. mm. ii.“

- la determinazione del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca n. 24655 del 28 dicembre 2021, avente ad oggetto ”Proroga degli incarichi dirigenziali ad interim nell’ambito della Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca” con la quale è stato prorogato l’incarico ad interim fino al 30/9/2022, già conferito alla sottoscritta dirigente con determinazione n. 5236 del 30/3/2020;

- la propria determinazione n. 8172 del 5/5/2021 di nomina, ai sensi degli articoli 5 e seguenti della L. n. 241/90 e degli articoli 11 e seguenti della L.R. n. 32/93, dei Responsabili di procedimento del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Parma;

Richiamati, in ordine agli obblighi di trasparenza:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 111 del 28 gennaio 2021 recante “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023” ed in particolare l’allegato D, recante la nuova “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2021-2023”;

Dato atto che:

- il presente provvedimento contiene dati personali comuni la cui diffusione è prevista dall’art. 14 del regolamento regionale n. 2/2007;

- il provvedimento sarà oggetto di pubblicazione, ai sensi dell’art. 26 comma 2 del d.lgs. n. 33/2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTCP) ai sensi dell’art.7 bis comma 3 del D.lgs. n.33/2013;

Attestato che la sottoscritta Dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, infine, la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di ammettere complessivamente n. 6 domande di aiuto sulla Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021-2022, - ambito territoriale STACP di Parma, in applicazione di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta regionale n. 690 del 10 maggio 2021;

2) di approvare l'elenco delle 6 domande ammissibili sulla Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021-2022, - ambito territoriale STACP di Parma, in cui sono riportati per ciascuna domanda la spesa ammessa, il contributo ammesso e il relativo Codice CUP, come riportato nell'allegato n.1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

3) di concedere ai 6 beneficiari il contributo relativo alla Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021-2022, riportato a fianco di ciascuno di essi nella colonna “Contributo concesso” dell’allegato 1, parte integrante del presente atto, per un importo complessivo di € 106.425,58;

4) di assegnare, ai sensi dell'art. 11 della Legge n. 3/2003, i Codici Unici di Progetto (CUP) riportati nell’allegato 1;

5) di trasmettere il presente atto al Servizio Organizzazioni di mercato e Sinergie di filiera e ad AGREA per il seguito di competenza;

6) di disporre la pubblicazione del presente atto, ai sensi dell’art. 26 del d.lgs. n. 33/2013, art. 14 Reg. n. 2/2007 e per quanto indicato nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT), come precisato in premessa;

7) di disporre la pubblicazione del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, precisando che con tale pubblicazione si intende assolto l’obbligo di comunicazione della concessione medesima ad ogni beneficiario;

8) di rendere noto che avverso il presente provvedimento è esperibile ricorso al TAR nel termine di 60 (sessanta) giorni o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo di Stato nel termine di 120 (centoventi) giorni, entrambi decorrenti dalla data di notifica dell’atto.

La Responsabile del Servizio

Mariapia Tedeschi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it