E-R | BUR

n.271 del 01.09.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Declassificazione di un tratto della strada vicinale di uso pubblico di "Larciano" in località Ponte Larciano

LA GIUNTA COMUNALE

(omissis)

delibera

  1. di prendere atto delle premesse che qui si intendono integralmente riportate;
  2. di prendere atto della richiesta di declassificazione di un tratto, identificato al N.C.T. del Comune Bagno di Romagna al Foglio N. 137 particelle n° 572, 615, 616 e 617, della strada vicinale di uso pubblico “Larciano”, iscritta al nr. 359 del vigente Elenco comunale delle strade vicinali di uso pubblico, inoltrata, in qualità di proprietari frontisti, in data 15/2/2018 al prot. n. 2239, con integrazione del 16/10/2018 prot. n. 12500, dai Sigg. Moretti Carlo (quale legale rappresentante della Ditta MORETTI Immobiliare S.r.l. con sede in loc. Ponte Larciano, 103/A 47021 Bagno di Romagna c.f./P.IVA 03975670401), Moretti Maria Teresa (nata a Bagno di Romagna il 23/1/1953 c.f. MRTMTR53A63A565Y), Mazzini Alex (nato a Cesena il 31/5/1983 c.f. MZZLXA83E31C573J), Mazzini Marianna (nata a Cesena il 23/1/1989 c.f. MZZMNN89A63C573A) e Mazzini Steve (nato a Cesena il 3/11/1984 c.f. MZZSTV84S03C573I), Branchetti Eureno (quale legale rappresentante della Ditta Metallurgica BRANCHETTI S.r.l., con sede in loc. Ponte Larciano, 103 47021 Bagno di Romagna c.f./P.IVA 01334040407);
  3. di prendere atto, contestualmente, della successiva nota 25/1/2019, pervenuta in data 25/1/2019 ed assunta al prot. n. 1147, con cui il Sig. Moretti Carlo, quale legale rappresentante della Ditta MORETTI Immobiliare S.r.l ed in nome e per conto altresì dei Sigg. Moretti Maria Teresa, Mazzini Alex, Mazzini Marianna e Mazzini Steve, nonché del Sig. Branchetti Eureno, ha provveduto a formulare la propria dichiarazione di impegno a trasferire il pubblico passaggio della strada vicinale in oggetto, in direzione sud, traslandola di circa 70 metri, identificando il percorso del nuovo passaggio nella congiungente tra l’innesto (della costruenda strada di lottizzazione) già realizzato sulla S.P. n. 138 e l’intersezione, sul fiume Savio, con la progressiva che individua il nuovo ponte di attraversamento, all’interno dei terreni di sua proprietà distinti al N.C.T. del Comune di Bagno di Romagna al Foglio N. 137 particelle n. 860, 88 e 493, rinviandone l’esatta e puntuale individuazione successivamente alla realizzazione delle opere previste nel P.O.C. e nel P.U.A. attuativo;
  4. di autorizzare la declassificazione del tratto, identificato al N.C.T. del Comune Bagno di Romagna al Foglio N. 137 particelle n° 572, 615, 616 e 617, della strada vicinale di uso pubblico “Larciano”, iscritta al nr. 359 del vigente Elenco comunale delle strade vicinali di uso pubblico, riportando il vecchio sedime stradale – attraversante esclusivamente terreni di proprietà dei succitati richiedenti frontisti ed evidenziato con velatura gialla nella planimetria allegata alla presente per farne parte integrante e sostanziale – a suolo libero da servitù di uso pubblico;
  5. di dare atto che, trattandosi di ex strada vicinale, il suolo declassificato perdendo l’uso pubblico, sarà nuovamente in piena ed esclusiva proprietà dei fondi frontisti, ciascuno per la parte che va dall’asse stradale al proprio confine con la strada e per l’estensione del fronte della strada;
  6. di dare atto che con successivo apposito provvedimento deliberativo si provvederà a prendere atto della puntuale individuazione catastale, all’interno dei terreni censiti al N.C.T. al Foglio n. 137 con le particelle n. 860, 88 e 493, della nuova strada, da realizzare nell’ambito delle opere di urbanizzazione di cui al P.U.A. relativo al Comparto BDR33, sulla quale, a seguito dell’assunzione dell’impegno di cui al precedente punto 2., verrà spostato il diritto di pubblico passaggio;
  7. di dare atto che saranno a totale carico dei richiedenti, come sopra individuati, tutti gli atti conseguenti la parziale rettifica del tracciato della suddetta vicinale di uso pubblico “Larciano”;
  8. di pubblicare ex art. 4 comma 1 della L.R. n. 35/1994 il presente provvedimento all’Albo Pretorio per la durata di quindici giorni consecutivi, dando atto che entro trenta giorni successivo alla scadenza del predetto periodo di pubblicazione, gli interessati possono presentare opposizione a questo Comune avverso il presente provvedimento;
  9. di stabilire che, trascorso il termine di cui sopra senza opposizioni, la presente deliberazione in estratto sarà trasmessa ex art. 4 comma 1 della L.R. n. 35/1994 alla Regione Emilia-Romagna per la successiva pubblicazione nel Bollettino Ufficiale;
  10. di dare atto che gli effetti della presente deliberazione hanno inizio dal primo giorno utile del secondo mese successivo alla pubblicazione della stessa nel B.U.R. e, pertanto, da tale data: a) verrà trasmessa copia all’Ufficio Tecnico Erariale di Forlì affinché provveda d’ufficio alle dovute variazioni catastali, con onere a carico della ditta richiedente; b) verrà trasmessa copia al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ispettorato Generale per al sicurezza e la Circolazione; c) verrà trasmessa al Settore Affari Generali per quanto di competenza; d) sarà aggiornato conseguentemente lo stradario comunale;
  11. di comunicare, pertanto, il presente provvedimento, una volta divenuto esecutivo, ai richiedenti citati al punto 2. del presente dispositivo, nonché all’Ufficio del Territorio di Forlì ed alla Conservatoria dei Registri Immobiliari per quanto di competenza.

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it