E-R | BUR

n.89 del 22.04.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione ulteriore periodo di sperimentazione delle "Misure di agevolazione e di sostegno in favore di beneficiari dei tirocini di cui all'articolo 25, comma 1 della Legge regionale 1° agosto 2005, n. 17 e s.m. ai sensi delle "Linee-guida in materia di tirocini" di cui alla DGR n. 379/2014

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto l’Accordo Tra il Governo, le Regioni e Province Autonome di Trento e di Bolzano sul documento recante “Linee-guida in materia di tirocini”, sottoscritto il 24 gennaio 2013;

Vista la legge regionale 1 agosto 2005, n. 17, come modificata dalla legge regionale 19 luglio 2013, n. 7;

Vista in particolare la propria deliberazione n. 379 del 24 marzo 2014, con cui si stabilisce che le Pubbliche Amministrazioni con competenze in ambito socio-sanitario o in materia di Servizi per l’Impiego, nonché altri soggetti pubblici o privati, possano riconoscere contributi per l’erogazione dell’indennità di partecipazione in favore di fasce di utenza caratterizzate da particolare vulnerabilità e fragilità anche in termini di distanza dal mercato del lavoro, non riconducibili ai beneficiari di tirocini di cui all’articolo 25, comma 1, lett. c) della citata legge regionale 1° agosto 2005, n. 17 e s.m., quale misura di agevolazione e di sostegno ai sensi delle citate “Linee-guida in materia di tirocini”;

Dato atto che la citata deliberazione stabilisce che le misure di agevolazione costituiscano una prima attuazione sperimentale, della durata di sei mesi dall’approvazione della stessa;

Preso atto del persistere delle condizioni di criticità del mercato del lavoro, che rendono particolarmente difficoltoso l’inserimento dell’utenza caratterizzata da particolare vulnerabilità, di cui alla propria citata deliberazione n. 379/2014;

Ravvisata pertanto la necessità, al fine di dare continuità alle misure introdotte con la propria sopracitata deliberazione, di approvare fino al 31/12/2015 un ulteriore periodo di sperimentazione delle misure di agevolazione e di sostegno in favore delle fasce di utenza, di cui alla propria deliberazione n. 379/2014;

Sentita la Commissione regionale tripartita nella seduta del 23/03/2015;

Sentito il Comitato di Coordinamento Istituzionale (art. 50, L.R. n. 12/2003) con procedura scritta in data 27/03/2015;

Vista la L.R. n.43/2001 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

Viste le proprie deliberazioni:

  • 1057/2006 "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta Regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali";
  • n. 1663/2006 "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali” così come rettificata dalla deliberazione n. 1950/2010;
  • n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n.1222/2011 recante "Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1.8.2011)";
  • n. 1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale”;
  • n. 221/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;
  • n. 1179/2014 “Proroghe contratti e incarichi dirigenziali”;

Vista infine la determinazione del Direttore Generale della Direzione Cultura, Formazione e Lavoro n. 16910 del 17/11/2014 di proroga degli incarichi dirigenziali in scadenza al 30/11/2014 nell’ambito della Direzione;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate di:

  1. approvare fino al 31/12/2015 un ulteriore periodo di sperimentazione delle misure di agevolazione e di sostegno in favore delle fasce di utenza di cui alla propria deliberazione n. 379/2014;
  2. pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it