E-R | BUR

n.44 del 21.02.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. (UE)1308/2013 e Regolamenti della Commissione (UE) n. 2016/1149 e (UE) n. 2016/1150 - DGR n. 690 del 10/5/2021 - Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2021/2022 - Approvazione dell’ammissibilità e concessione dei contributi per la domanda n. 5354484

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazioni comune dei mercati dei prodotti agricoli ed in particolare l’art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti e ss.mm.ii.;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 690 del 10 maggio 2021 con la quale sono state approvate le disposizioni applicative della Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2021-2022 e tutta la normativa comunitaria, nazionale e regionale in essa richiamata;

- la DD n. 10269 del 31/5/2021 e la DD n. 13390 del 15/7/2021 del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera di proroga dei termini di presentazione delle domande di aiuto;

- la nota PG/2022/76137 del 28/1/2022 del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera con cui è stata comunicata la copertura finanziaria del contributo al 100% e, contestualmente, è stata prevista la possibilità di procedere all’adozione di atti di ammissibilità e concessione;

- l’art. 11 della L. 3/2003 in ragione del quale il Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera ha assegnato a ciascun beneficiario delle domande risultate ammissibili il codice unico di progetto (cup);

Premesso che:

- con Determina Dirigenziale n.1989 del 4/2/2022 è stato approvato l’elenco delle domande ammissibili ed è stato contestualmente concesso il contributo spettante a n. 109 Beneficiari della Misura di Ristrutturazione e Riconversione Vigneti - Campagna 2021/2022 (D.G.R. 690/2021) rimandando a successivo atto il provvedimento di n.5 domande di aiuto;

- con Determina Dirigenziale n.2618 del 14/2/2022 è stata ammessa con riserva la domanda n. 5346718, rimandando a successivo atto lo scioglimento della stessa, è stato inoltre approvato l’elenco delle domande ammissibili ed è stato contestualmente concesso il contributo spettante ad ulteriori n. 3 Beneficiari della Misura di Ristrutturazione e Riconversione Vigneti - Campagna 2021/2022 (D.G.R. 690/2021);

- nella Determina Dirigenziale n.2618/2022 si rimandava a successivo atto l’esito della domanda n. 5354484, in quanto erano ancora in corso le verifiche istruttorio;

Tenuto conto dell’estrazione del campione delle domande di aiuto, effettuata dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera (PG/2021/0714375 del 5/8/2021), per i controlli ex ante e quelli sulla veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi del DPR n. 445/2000, nel quale non è ricompresa la domanda oggetto del presente atto.

Dato Atto che sono stati effettuati i necessari controlli finalizzati a valutare la sussistenza dei requisiti di accesso e delle condizioni per l’ammissibilità degli interventi proposti e sono stati compilati e sottoscritti gli appositi verbali, tramite il SIAG di AGREA, in atti nei rispettivi fascicoli, così come si evince dalla relazione finale PG/2022/138973 del 15/2/2022 a firma della responsabile del procedimento.

In particolare:

- per la domanda n. 5354484 a fronte del contributo richiesto, superiore ai 25.000 euro, non sono state rilevate cause ostative a seguito delle verifiche dell’informazione antimafia (PG/2021/1142844 del 9/12/2021) effettuate come da normativa vigente in materia (D. Lgs. n.159/2011 e ss. mm.

- per la domanda in oggetto, l’istruttoria tecnico-amministrativa ha evidenziato la mancanza del requisito della regolarità contributiva e, ai sensi dell’art. 10 bis della Legge n. 241/1990, sono stati comunicati i motivi ostativi all’ammissibilità (PG/2022/0129532 del 11/2/2022);

In relazione alla stessa sono pervenute memorie (PG/2022/0130195 del 14/2/2022) corredate da documentazione in grado di sanare le criticità rilevate, a seguito delle quali sono state effettuate le verifiche di regolarità.

Ritenuto pertanto, in esito alle risultanze istruttorie effettuate per l’ambito territoriale di competenza del STACP di Bologna:

- di approvare l’ammissibilità della domanda di aiuto n. 5354484 alla Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021/2022, e di procedere alla concessione degli aiuti (pari alla percentuale del 100% del contributo ammissibile) – in relazione all’importo spettante compreso nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto, che sommano complessivamente ad euro 51.878,10 (cinquantunomilaottocentosettantotto/10) a cui corrisponde un contributo complessivo concedibile pari ad euro 25.939,05 (venticinquemilanovecentotrentanove/05);

Considerato che tutta la documentazione a supporto del presente provvedimento è conservata agli atti presso il Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Bologna.

Richiamati:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 111 del 31/01/2022 recante “Approvazione del PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA 2022-2024, DI TRANSIZIONE AL PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E ORGANIZZAZIONE DI CUI ALL'ART. 6 DEL D.L. N. 80/2021”;

- il regolamento regionale n. 2/2007 ed in particolare l’art. 14 relativo alla “Comunicazione e diffusione dei dati relativi ai contributi erogati e ricevuti”;

Richiamate inoltre:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 771 del 24 maggio 2021, recante “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”;

- la determinazione del Direttore generale Agricoltura caccia e pesca n. 10333 del 31 maggio 2021, di proroga dell'incarico di responsabilità dirigenziale per lo STACP di Bologna sino al 31 maggio 2024;

- la propria determinazione n. 12542 del 2 luglio 2021 di nomina, ai sensi degli articoli 5 e seguenti della L. n.241/90 e gli articoli 11 e seguenti della L.R. n. 32/93, del Responsabile del Procedimento cui afferisce il presente atto; 

Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna” e le successive circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 in attuazione della suddetta deliberazione; 

Dato atto che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative vigenti;

Attestato che:

- la responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

- il sottoscritto dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto; 

determina 

1) di approvare la domanda di aiuto ammissibile, per una spesa complessiva pari ad euro 51.878,10(cinquantunomilaottocentosettantotto/10) a cui corrisponde un contributo complessivo concedibile pari ad euro 25.939,05 (venticinquemilanovecentotrentanove/05), come riportato nell'Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di concedere a favore del beneficiario ammesso a finanziamento, con attribuzione del relativo Codice Unico di Progetto (CUP), il contributo specificato e dettagliato nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un importo complessivo pari a euro 25.939,05 (venticinquemilanovecentotrentanove/05);

3) di provvedere a quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa e, in particolare, a quanto previsto dall’art. 7 bis comma 3 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33.

4) di trasmettere il presente atto al Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca;

5) di provvedere che il presente provvedimento sia pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, precisando che con tale pubblicazione si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;

6) di informare che avverso il presente provvedimento gli interessati possono proporre ricorso, entro 60 (sessanta)giorni, dalla data della comunicazione o comunque conoscibilità, al Tribunale Amministrativo (T.A.R.) di Bologna o in alternativa ricorso al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni.

Il Responsabile del Servizio

Daniele Dosualdo

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it