E-R | BUR

n.296 del 18.11.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

RISOLUZIONE - Oggetto n. 1474 - Risoluzione per impegnare la Giunta a valutare l'adozione di provvedimenti premiali per incentivare l'uso di auto pulite e la rottamazione dei veicoli più vecchi, non ecologici, e a valutare l'adozione di provvedimenti volti a disporre un regime di tassazione agevolato per le auto a metano, GPL e auto elettriche. A firma dei Consiglieri: Bertani, Sassi, Marchetti Daniele, Cardinali, Caliandro, Fabbri, Taruffi, Torri

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

in Emilia-Romagna, il sistema di valutazione della qualità dell'aria ambiente, costituito dalle stazioni fisse, dai laboratori e unità mobili e dagli strumenti modellistici gestiti da ARPA, mostra il superamento dei valori limite e dei valori obiettivo su diverse aree del territorio regionale;

gli effetti dell'inquinamento atmosferico sulla salute umana e sull'ambiente sono ormai noti, confermati da numerosi studi scientifici e dalle principali istituzioni, come l'Organizzazione Mondiale della Sanità, la quale evidenzia effetti avversi anche a concentrazioni inferiori agli standard fissati dall’Unione Europea;

gli automezzi costituiscono una delle fonti maggiormente inquinanti, mettendo a rischio la salute dei cittadini e dell'atmosfera in generale;

la Regione ha stanziato nell'ultimo decennio risorse finanziarie per un ammontare di oltre 13,1 M€ per le trasformazioni dei veicoli da benzina a GPL/ Metano. Le risorse sono state trasferite agli oltre 90 Comuni che hanno adottato le misure contenute nei diversi periodi dell'accordo di programma per la qualità dell'aria;

le politiche regionali mirano alla sostituzione progressiva entro il 2020 dei veicoli più obsoleti, sia pubblici che privati, verso mezzi a basso impatto ambientale (euro VI, GPL, Metano, Elettrico), inducendo il ricambio attraverso l'introduzione di limitazioni della circolazione dei mezzi più inquinanti (fonte PAIR);

inoltre la strategia delineata nel PAIR prevede che la graduale sostituzione dei veicoli più inquinanti, a favore di quelli a minor impatto sulla qualità dell'aria, sia accompagnata, oltre che da misure limitative, anche tramite la leva della tassazione differenziata in funzione della potenzialità emissiva del mezzo.

Considerato che

nonostante tutte le precauzioni e i divieti di circolazione dei mezzi più inquinanti, le colonnine che misurano i livelli di tossicità dell'area nei maggiori centri urbani segnano valori sempre ben al di sopra di quelli consentiti dalla legge;

questo è dovuto principalmente al fatto che circolano ancora sul territorio regionale molti autoveicoli vecchi sprovvisti degli ultimi accorgimenti in materia d'inquinamento, altamente tossici poiché immettono nell'area elevati quantitativi di C02.

Impegna la Giunta regionale e l'Assessore competente a

valutare l'adozione di provvedimenti premiali volti ad incentivare l'uso di auto pulite, e la rottamazione dei veicoli più vecchi, non ecologici, nell'ottica di una riduzione delle emissioni;

valutare di predisporre nel più breve tempo possibile l'adozione di provvedimenti volti a disporre un regime di tassazione agevolato (esenzione o riduzione tassa di possesso) per le auto a metano, GPL e per le auto elettriche oltre l'attuale periodo limite agevolato.

Approvata all'unanimità dei presenti nella seduta pomeridiana del 20 ottobre 2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it