E-R | BUR

n.12 del 22.01.2020 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione modifica ai criteri per la concessione di contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali - previsti dall'art. 2, lettera b), della L.R. n. 46/1993 - all'associazione Enoteca regionale Emilia-Romagna approvati con deliberazione n. 259/2015

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

 Richiamata la L.R. 29 dicembre 1993, n. 46 "Contributi per la promozione di prodotti enologici regionali", modificata con L.R. 16 maggio 1996, n. 12 "Modifica dell'art. 2 della L.R. 27 dicembre 1993, n 46 contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali";

Richiamate, inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 259 del 16 marzo 2015 con la quale sono stati approvati i "Criteri per la concessione di contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali previsti dall'art. 2, lettera b), della L.R. 46/1993";

- n. 1525 del 10 ottobre 2017 con la quale sono stati rivisti i citati criteri in relazione all’acquisizione di beni e servizi da parte dell’Associazione Enoteca regionale dell’Emilia-Romagna;

Visto in particolare il punto 11 “Domanda di liquidazione del contributo” dei predetti criteri che stabilisce al 30 giugno dell’anno successivo a quello cui si riferisce il contributo il termine perentorio per la presentazione della domanda di liquidazione nonché della documentazione necessaria a comprovare l’avvenuto svolgimento delle attività approvate;

Considerato che le attività di progetto debbono concludersi entro il 31 dicembre di ciascun anno di programmazione e che è opportuno anticipare la fase di rendicontazione a saldo per assicurare un pagamento maggiormente ravvicinato al termine delle attività;

Valutato pertanto opportuno modificare il termine per la presentazione della domanda di liquidazione del contributo al 28 febbraio dell’anno successivo a quello a cui si riferisce il contributo medesimo;

Ritenuto, di conseguenza, di sostituire il primo paragrafo del punto 11 “Domanda di liquidazione del contributo” dei "Criteri per la concessione di contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali previsti dall'art. 2, lettera b), della L.R. 46/1993", approvati con propria deliberazione n. 259/2015 come segue:

“La domanda di liquidazione del saldo del contributo, in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante dell’Associazione Enoteca regionale Emilia-Romagna, deve essere indirizzata al competente servizio della Regione Emilia-Romagna – Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca entro il termine perentorio del 28 febbraio dell’anno successivo a quello cui si riferisce il contributo. La domanda di saldo può essere trasmessa tramite posta elettronica certificata PEC.”;

Ritenuto altresì di stabilire che il nuovo termine di presentazione al 28 febbraio si applichi a partire dal programma di promozione dei prodotti enologici regionali per l’anno 2020;

Visti:

- il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 122 del 28 gennaio 2019, recante “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamenti 2019-2021”, ed in particolare l’allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021;

Vista inoltre la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviate con Delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 "Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";

- n. 56 del 25 gennaio 2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art.43 della L.R. 43/2001”;

- n. 1107 del 11 luglio 2016 "Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";

- n. 468 del 10 aprile 2017 ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 1059 del 3 luglio 2018 ad oggetto “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell’ambito delle Direzioni Generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), del Responsabile dell’anagrafe per la stazione appaltante (RASA) e del Responsabile della protezione dei dati (DPO)”;

- n. 309 del 4 marzo 2019 recante “Aggiornamenti organizzativi nell'ambito della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

Viste le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni, predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in una situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto inoltre del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca Simona Caselli;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1. di sostituire, per le motivazioni indicate in premessa che qui s’intendono integralmente richiamate, il punto 11 “Domanda di liquidazione del contributo” dei "Criteri per la concessione di contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali previsti dall'art. 2, lettera b), della L.R. 46/1993", approvati con propria deliberazione n. 259/2015 come segue:

“La domanda di liquidazione del saldo del contributo, in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante dell’Associazione Enoteca regionale Emilia-Romagna, deve essere indirizzata al competente servizio della Regione Emilia-Romagna – Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca entro il termine perentorio del 28 febbraio dell’anno successivo a quello cui si riferisce il contributo. La domanda di saldo può essere trasmessa tramite posta elettronica certificata PEC.”;

2. di stabilire che il nuovo termine di presentazione della domanda di liquidazione del saldo del contributo si applichi a partire dal programma di promozione dei prodotti enologici regionali per l’anno 2020;

3. di disporre la pubblicazione in forma integrale della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, dando atto che il Servizio Innovazione, qualità, promozione e internazionalizzazione del sistema agroalimentare provvederà a darne la più ampia diffusione anche sul sito internet E-R Agricoltura Caccia e Pesca;

4. di dare atto infine che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it