E-R | BUR

n. 164 del 30.11.2010 (Parte Seconda)

XHTML preview

Associazione Amici di Sadurano – Valutazione negativa dei progetti di servizio civile nazionale ai sensi del prontuario allegato al D.P.C.M. 9 novembre 2009

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina:

  1. è escluso dalla valutazione di qualità il progetto di servizio civile nazionale denominato: “Comunità educante” presentato dall’ente: Associazione Amici di Sadurano, per le seguenti motivazioni:
    • ai sensi del paragrafo 4.1, punto 7), del citato Prontuario approvato con DPCM 4 novembre 2009, atteso che i curricula vitae dei due formatori di formazione specifica sono stati inviati in forma diversa dalla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa ai sensi del DPR 445/00 e quindi in difformità all’Allegato 5 del Prontuario. Ne consegue che l’elaborato progettuale in esame resti privo della formazione specifica, venendo meno gli unici formatori previsti allo scopo e pertanto non possa essere valutato nel merito, in conformità al paragrafo 4.1, punto 10, del richiamato Prontuario.
    • ai sensi del paragrafo 4.1, punto 3, del citato Prontuario approvato con DPCM 4 novembre 2009, in quanto la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/00 al fine di attestare come corrispondente al vero il contenuto del progetto, non riporta il richiamato elenco parte integrante della stessa, per cui la dichiarazione risulta priva di contenuti e riferimenti, quindi, in definitiva di significato, in evidente difformità alla disciplina sopra richiamata;
    • il C.V. dell’Operatore Locale di Progetto Zoli Renato Giancarlo evidenzia la non pertinenza dei titoli di studio o professionali ed esperienze pratiche rispetto alle attività previste per il progetto in esame e, quindi, la sua inidoneità quale OLP nell’ambito del progetto stesso, così come previsto dal paragrafo 4.2, lettera c) n. 8 e allegato 5 al Prontuario approvato con DPCM 9 novembre 2009. In particolare, il progetto afferisce al settore Assistenza – area 06 - Disabili. Per l’Operatore Locale di Progetto Zoli Renato Giancarlo è rilevabile dal curriculum vitae versato in atti che né il titolo di studio, né le esperienze professionali riportate (dal 2008 esperienze in campo sociale presso la Comunità di Sadurano in qualità di consigliere dell’Associazione Amici di Sadurano) sono pertinenti all’area di intervento prevista dal progetto e alle concrete attività che i giovani in servizio civile dovrebbero espletare e alle quali l’Operatore locale di progetto dovrebbe sovrintendere con funzioni di “maestro” come contemplato al paragrafo 3.1 della Circolare dell’Ufficio nazionale per il servizio civile del 17 giugno 2009 concernente: “Norme sull’accreditamento degli enti di servizio civile nazionale”.
    • L’assenza di tutti gli elementi vincolanti sopra evidenziati non consente all’Ufficio di procedere ad una compiuta e completa valutazione del progetto in esame.
  2. di inviare la presente determinazione all’ente interessato;
  3. di pubblicare, per estratto, il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;
  4. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al T.A.R. nei termini e nei modi previsti dalla legge 1034/71, come modificata dalla legge 205/00 o, in alternativa, è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei termini e nei modi previsti dal DPR 1199/71, come modificato dalla legge 205/00.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it