E-R | BUR

n.40 del 16.02.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento incarichi di lavoro autonomo ai sensi dell'art. 9 Decreto-Legge n. 80/2021 - Integrazione determinazioni n. 24783/2021 e n. 24767/2021

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

sostituito in applicazione dell'art. 46 comma 1 della L.R. 43/01 nonché della nota n. prot n. 1109113 del 1/12/2021 dal Responsabile del Servizio Sviluppo delle Risorse Umane, Organizzazione e Comunicazione di servizio, Cristiano Annovi

determina

per tutto quanto esposto in parte narrativa e che qui si intende integralmente richiamato:

1) di prendere atto delle rinunce all’incarico, ai sensi dell’articolo 9, comma 1, del decreto-legge 9 giugno 2021, n. 80, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2021, n. 113, di esperto in ambiente del dott. Valerio Carlin e di esperto digitale della dott.ssa Irene Borghetti e di procedere, conseguentemente, al conferimento di due nuovi incarichi per i medesimi profili;

2) di procedere, in base alle valutazioni contenute nei verbali trasmessi dalle Commissioni esaminatrici per la selezione degli esperti in ambiente e degli esperti digitali, al conferimento dell’incarico ai sensi dell’articolo 9, comma 1, del decreto-legge 9 giugno 2021, n. 80, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2021, n. 113, di esperto in ambiente alla dott.ssa Dalila Birtolo e di esperto digitale al dott. Roberto Santucci, in ossequio all’esito della selezione di cui agli Avvisi pubblici per la ricerca di “Esperti in ambiente” e di “Esperti digitali”, nell’ambito del PNRR, Misura 1, Componente 1, Subinvestimento 2.2.1 finanziato dall’Unione europea Next Generation EU, pubblicati in data 30/11/2021 sul Portale del Reclutamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, portale inPA ( https://www.inpa.gov.it);

3) di rideterminare, a seguito delle rinunce di cui al punto 1), l’elenco dei soggetti selezionati per il conferimento dell’incarico di esperti in ambiente ed esperti digitali, di cui agli allegati alle determinazioni n. 24783/2021 e n. 24783/2021, con i nuovi esperti indicati nelle tabelle di cui all’allegato A) e B), parti integranti e sostanziali del presente atto;

4) di stabilire che i predetti incarichi hanno durata dalla data di sottoscrizione del contratto e termine il 31/12/2022 e sono rinnovabili sulla base del raggiungimento dei risultati previsti a livello nazionale;

5) di stabilire che per lo svolgimento di ciascun incarico sia corrisposto un compenso di euro 108.000,00 omnicomprensivi di IRAP se dovuta, IVA se dovuta, cassa professionale se dovuta oltre ad eventuali altri oneri diretti e indiretti oneri previdenziali a carico ente ed INAIL a carico ente se dovuti, corrispondente all’importo massimo indicato negli avvisi per la ricerca degli esperti pubblicati il 30/11/2021 sul Portale inPA ( https://www.inpa.gov.it), da ritenersi congruo in relazione alla complessità delle attività di supporto alle procedure specifiche di cui al Piano Territoriale regionale richiamato in premessa e all’impegno annuo richiesto, indicativamente tra i 150 e i 170 gg/persona;

6) di dare atto che:

- le attività oggetto dell’incarico di esperto in ambiente sono quelle specificate nella determinazione n. 24783/2021 e, in particolare, negli schemi di contratto allegati alla stessa;

- le attività oggetto dell’incarico di esperto digitale sono quelle specificate nella determinazione n. 24767/2021 e in particolare negli schemi di contratto allegati alla stessa determinazione;

7) di dare atto che con successivo atto si provvederà all’impegno di spesa e la regolarizzazione contabile per l’incarico in oggetto, a valere sul bilancio finanziario gestionale di previsione 2022;

8) di dare atto che si provvederà, nel rispetto della normativa vigente, alla:

- trasmissione all'Anagrafe delle prestazioni del Dipartimento della Funzione Pubblica;

- trasmissione alla Sezione Regionale di controllo della Corte dei conti;

- alla pubblicazione del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della R.E.R;

- registrazione, nel Portale del Reclutamento, del conferimento dell’incarico e della sua durata;

9) di provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 15 del D. Lgs. n. 33/2013 ed alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del medesimo decreto legislativo.

Il Responsabile del Servizio

Cristiano Annovi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it