E-R | BUR

n.97 del 18.04.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di verifica (screening) ai sensi dell’art. 9 della L.R. 9/1999 per variante in ampliamento al piano di coltivazione e alla sistemazione finale dell'attività estrattiva insediata sui terreni della IBL Spa in Comune di Cotignola, ubicati all'interno dell'Area 3 del polo estrattivo “Fornace di Cotignola”

Si avvisa che ai sensi del Titolo II – Procedura di verifica (screening) della LR n. 9 del 1999, sono stati depositati presso l’autorità competente: Comune di Cotignola – Unione dei Comuni della Bassa Romagna, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato:

Denominazione del progetto:

Variante in ampliamento al piano di coltivazione e alla sistemazione finale dell'attività estrattiva insediata sui terreni della IBL spa in località Cotignola e ubicati all'interno dell'Area 3 del polo estrattivo “Fornace di Cotignola”

Proponente: IBL spa con sede in Via Ponte Pietra, 11 Cotignola (RA)

Localizzato in: Provincia di Ravenna - Comune di Cotignola

Il progetto appartiene alla seguente tipologia progettuale di cui agli Allegati B alla L.R. 9/1999: B.3.14 in quanto modifica di impianto esistente o autorizzato ricadente nella B.3.2 Cave e torbiere

Descrizione sintetica del progetto:

Il progetto consiste nell’ampliamento della superficie da destinare ad attività estrattiva, ricadente all’interno della nuova perimetrazione prevista dal PAE ’12, di circa 42.019 m2 e con una volumetria massima estraibile di 427.404, di cui 53.717 m3 già autorizzato con la precedente autorizzazione e pertanto il volume aggiuntivo richiesto sarà di 373.687 m3 da suddividere in due stralci attuativi.

Inoltre è prevista una variante al progetto di sistemazione finale, legata esclusivamente all’aumento di superficie del bacino di cava in quanto sarà mantenuta la medesima finalità di ripristino finale, ovvero con uso privato (ambientale, agricolo, ricreativo, deposito idrico), ed eventuale utilizzo come deposito idrico in condizioni di emergenza da parte degli enti di gestione della rete consortile.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening) presso il sito WEB dell'Autorità Competente:

www.labassaromagna.it

oppure presso la sede dell'Autorità competente:

Unione dei Comuni della Bassa Romagna – Servizio SUAP

lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle13, martedì dalle ore 15 alle17 - Piazza Trisi n.4, Lugo (RA)

oppure presso:

Comune di Cotignola – Area Tecnica – martedì e giovedì dalle 9 alle 13 - Corso Sforza n.21 Cotignola (RA)

Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening) sono depositati per 45 (quarantacinque) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT. 

Entro il termine di 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicizzazione della domanda effettuata in data 18/4/2018, chiunque può presentare osservazioni all'autorità competente:

Unione dei Comuni della Bassa Romagna – Servizio Ambiente

al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (pec): pg.unione.labassaromagna.it@legalmail.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it