E-R | BUR

n.210 del 06.07.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 4 - Delibera di Giunta regionale n. 766/2017 e ss.mm.ii. - Approvazione del Programma turistico di promozione locale per l'anno 2022 presentato dalla Destinazione turistica Romagna. Assegnazione e concessione trasferimento per la realizzazione. Assunzione impegno di spesa

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il Decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) e successive modificazioni e integrazioni;

Viste le seguenti leggi regionali:

- 15 novembre 2001, n. 40, per quanto applicabile;

- 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- 28 dicembre 2021, nn. 19, 20 e 21;

- 25 marzo 2016, n. 4 “Ordinamento turistico regionale – Sistema organizzativo e politiche di sostegno alla valorizzazione e promo-commercializzazione turistica. Abrogazione della legge regionale 4 marzo 1998, n. 7 (Organizzazione turistica regionale - Interventi per la promozione e la commercializzazione turistica)” e ss.mm.ii.;

Richiamata la propria deliberazione n. 2276 del 27/12/2021 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024” e succ. mod.;

Richiamate, inoltre, le seguenti proprie deliberazioni:

- n. 2175 del 13/12/2016 “L.R. n. 4/2016 e s.m.i. - Istituzione dell’area vasta a finalità turistica della Città metropolitana di Bologna e individuazione della funzione di Destinazione turistica”;

- n. 595 del 5/5/2017 “L.R. n. 4/2016 e s.m.i. - Istituzione dell’area vasta a finalità turistica e della Destinazione Turistica "Emilia" (Province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia). Approvazione dello Statuto.”;

- n. 212 del 27/2/2017 “L.R. n. 4/2016 e s.m.i. - Istituzione dell’area vasta a finalità turistica delle Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini e della Destinazione turistica "Romagna (Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini)". Approvazione dello Statuto.”;

- n. 786 del 05/06/2017 “L.R. 4/2016 e s.m.i., art. 5 - Modalità, procedure e termini per l’attuazione degli interventi regionali per la promo-commercializzazione turistica” e ss.mm.ii.;

- n. 1372 del 6/9/2021 “L.R. n. 4/16 e ss.mm. - Art. 7 e 12 bis – D.G.R. 786/2017 – Approvazione delle modalità, procedure e termini per il finanziamento dei Programmi Annuali delle Attività Turistiche delle Destinazioni turistiche e del Territorio turistico Bologna Modena”;

- n. 1618 del 18/10/2021 “L.R. n. 4/16 e s.m. - art. 5 e art. 8 - Approvazione delle Linee guida triennali per la promo-commercializzazione turistica regionale Triennio 2022-2024.”;

- n. 1209 del 26/7/2021 “Emergenza epidemiologica da Covid-19: proroga dei termini e scadenze per l’approvazione delle linee guida triennali per la promo-commercializzazione turistica regionale e per la presentazione di domande e progetti previsti dalle deliberazioni n. 786/2017 e n. 1066/2017”;

- n. 1645 del 18/10/2021 “Emergenza epidemiologica da Covid-19: ulteriore proroga dei termini e scadenze per la presentazione di domande e progetti previsti dalle deliberazioni n. 786/2017 e n. 1066/2017”;

Richiamato il punto 3 “Modalità procedurali e misura del finanziamento regionale” del Capitolo 3 dell’Allegato 1) “Modalità, procedure e termini per l’attuazione degli interventi regionali per la promo-commercializzazione turistica” alla precitata deliberazione n. 786/2017 e ss.mm.ii., laddove prevede che la Giunta regionale provveda, con apposita propria deliberazione ad approvare il finanziamento dei Programmi Annuali delle Attività Turistiche sulla base delle risorse stanziate sui pertinenti capitoli di riferimento del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna e del riparto dei budget finanziari stabiliti per ciascuna Destinazione Turistica e per il Territorio Turistico Bologna – Modena, dopo apposita variazione di bilancio operata secondo quanto richiesto dalle Destinazioni Turistiche e dal Territorio Turistico Bologna-Modena in merito alla suddivisione del complessivo budget assegnato tra contributo per Programma di promo-commercializzazione turistica e trasferimento per Programma turistico di promozione locale;

Richiamato, inoltre, il punto 2 del medesimo Capitolo 3 dell’Allegato 1, “Contenuti del Programma Annuale delle Attività Turistiche”, laddove prevede che il Programma Annuale delle Attività Turistiche debba contenere:

  • le Linee strategiche programmatiche per lo sviluppo dell’attività di promo-commercializzazione turistica del territorio di riferimento, elaborate in forma di relazione illustrativa di carattere generale del programma;
  • il Programma di promo-commercializzazione turistica che deve comprendere:
    • una scheda finanziaria di carattere generale riportante la fonte delle entrate previste e la spesa complessiva, comprensiva di IVA. Nel caso in cui il Programma si rivolga sia al mercato italiano che al mercato estero, la spesa dovrà essere suddivisa per le rispettive quote;
    • una scheda tecnica che indichi i progetti che si intendono realizzare, con indicazione di obiettivi, mercati e i target di domanda da privilegiare, le singole azioni programmate indicando gli strumenti che si prevede di utilizzare, il costo dei progetti e la suddivisione delle spese fra mercato interno e mercati esteri;
  • il Programma Turistico di Promozione Locale che deve comprendere:
    • Servizi turistici di base dei Comuni

Questo ambito comprende sia gli interventi di accoglienza, che gli interventi di animazione e intrattenimento turistico.

Possono rientrare in questo ambito anche le eventuali azioni di valorizzazione delle professionalità turistiche e le iniziative di coinvolgimento della cittadinanza nelle attività formative atte a favorire lo sviluppo di forme innovative di accoglienza turistica, ad esempio i progetti di “IAT Diffuso”;

  • Progetti di promozione turistica di interesse locale

In questo ambito di attività rientrano i progetti che vengono realizzati per promuovere l'immagine, le peculiarità e le caratteristiche di qualità dei servizi e dei prodotti turistici locali presenti nell’area vasta di riferimento;

Preso atto che, con la propria deliberazione n. 231 del 21/2/2022:

- sono stati approvati i Programmi turistici di promozione locale (P.T.P.L.) per l’anno 2022 presentati da Città metropolitana di Bologna, Provincia di Modena e Destinazione turistica Emilia (Province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia, ai sensi della propria deliberazione n. 786/2017 e ss.mm.ii.;

- sono state complessivamente assegnate e concesse risorse finanziarie per un onere complessivo di euro 991.826,45 per la realizzazione dei sopra citati Programmi turistici di promozione locale (P.T.P.L.);

- si è approvata la ripartizione dei budget disponibili destinati alle Destinazioni turistiche e al Territorio turistico Bologna-Modena per la realizzazione dei Programmi turistici di promozione locale (P.T.P.L.), in considerazione delle comunicazioni da esse pervenute in merito alla suddivisione tra Programma di promo-commercializzazione turistica e Programma turistico di promozione locale, in particolare con riferimento alla Destinazione Turistica Romagna (Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini), il budget complessivo di € 5.737.500,00 è stato così ripartito:

- Contributo per realizzazione del Programma di promo-commercializzazione turistica (capitolo 25585): € 2.506.500,00;

- Trasferimento per realizzazione del Programma Turistico di Promozione Locale (capitolo 25561): € 3.231.000,00;

- è stata rimandata ad una successiva propria deliberazione l’approvazione del Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) 2022 della Destinazione turistica Romagna, l’assegnazione e concessione del relativo finanziamento, nonché l'impegno delle relative risorse, in quanto al momento dell’atto il Programma non era ancora stato definito;

Vista la nota prot. n. 110905 del 4/5/2022, acquisita agli atti del Settore Turismo, Commercio, Economia urbana e Sport nella medesima data con prot. n. 435561/2022, con la quale la Destinazione turistica Romagna ha inviato la delibera del Consiglio di Amministrazione n. 6 del 22/4/2022, con la quale è stato approvato il “Programma turistico di promozione locale 2022”, per una spesa complessiva di euro 3.489.111,00 ad integrazione e parziale modifica del Programma annuale delle attività turistiche 2022, richiedendo contestualmente, per la realizzazione delle attività, un contributo complessivo di euro 3.489.111,00;

Dato atto, relativamente alla precitata documentazione:

- del parere positivo espresso da A.P.T. Servizi s.r.l. acquisito agli atti del Settore Turismo, Commercio, Economia urbana e Sport con prot. n. PG/490175 del 23/5/2022, in merito alle azioni da realizzarsi sui mercati internazionali previste dal Programma;

- che il competente Settore Turismo, Commercio, Economia urbana e Sport ha provveduto a verificare tale Programma rispetto ai criteri di cui alla propria deliberazione n. 786/2017 e ss.mm.ii.;

- che la conclusione della realizzazione del Programma di cui al punto precedente è prevista entro il 31/12/2022 e la relativa rendicontazione entro il 28/2/2023;

- di stabilire che i termini relativi di realizzazione e/o rendicontazione delle attività previste per l’annualità in corso, indicati nella deliberazione n. 786/2017 modificata dalla propria deliberazione n. 601/2018, potranno essere prorogati per un periodo non superiore a tre mesi con atto del dirigente regionale competente in materia di turismo, previa motivata richiesta, dando atto che l’eventuale proroga comporterà la rivisitazione delle scritture contabili ai fini della corretta registrazione dell’impegno di spesa assunto con la presente delibera, in linea con i principi e i postulati previsti dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

Richiamata la determinazione dirigenziale n. 2522 del 11/2/2022 con la quale è stata disposta apposita variazione di bilancio a seguito della quale la disponibilità finanziaria per l’anno 2022 per la realizzazione dei Programmi Annuali delle Attività Turistiche, risulta allocata sui capitoli dedicati del bilancio regionale come di seguito dettagliato:

- euro 4.222.826,45 al capitolo U25561 “Trasferimenti alle amministrazioni locali e alle destinazioni turistiche per il finanziamento dei progetti, attività ed iniziative compresi nei programmi turistici di promozione locale (artt. 6 e 7 L.R. 25 marzo 2016, n.4)” del bilancio finanziario gestionale di previsione 2022-2024 della Regione Emilia-Romagna, anno di previsione 2022;

- euro 4.277.173,55 al capitolo U25585 ““Contributi alle amministrazioni locali e alle Destinazioni turistiche per progetti di marketing e di promozione turistica in particolare per il mercato italiano (artt. 7, 12 e 12 bis L.R. 25 marzo 2016, n.4)” del bilancio finanziario gestionale di previsione 2022-2024 della Regione Emilia-Romagna, anno di previsione 2022;

Considerato che le risorse attualmente disponibili sul Capitolo U25561 “Trasferimenti alle amministrazioni locali e alle Destinazioni turistiche per il finanziamento dei progetti, attività ed iniziative compresi nei programmi turistici di promozione locale (artt. 6 e 7 L.R. 25 marzo 2016, n. 4)” sopra citato, sono pari ad euro 3.231.000,00;

Vista la comunicazione prot. n. 487330 del 21/5/2022, trasmessa dal Settore Turismo, Commercio, Economia urbana e Sport alla Destinazione turistica Romagna in merito alla richiesta del trasferimento di euro 3.489.111,00 per la realizzazione del Programma turistico di promozione locale 2022, con la quale si informa che, stante la dotazione finanziaria presente sul capitolo del bilancio regionale dedicato, la richiesta è parzialmente non è accoglibile e che per la realizzazione del Programma verranno assegnate e concesse risorse pari ad euro 3.231.000,00;

Ritenuto, pertanto, in base a quanto sopra esposto:

- di approvare il Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) per l’anno 2022 presentato dalla Destinazione turistica Romagna (Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini);

- di assegnare e concedere alla Destinazione turistica Romagna risorse finanziarie per un onere complessivo di euro 3.231.000,00 per la realizzazione del proprio Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) per l’anno 2022;

- che si possa concedere all’assunzione dell’impegno di spesa in quanto ricorrono tutti gli elementi di cui al D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. in relazione all’esigibilità della spesa nell’anno 2022;

- di imputare la somma di euro 3.231.000,00 sul Capitolo U25561 “Trasferimenti alle amministrazioni locali e alle Destinazioni Turistiche per il finanziamento dei progetti, attività ed iniziative compresi nei programmi turistici di promozione locale (artt. 6 e 7 L.R. 25 marzo 2016, n.4)” del bilancio finanziario gestionale 2022-2024, anno di previsione 2022, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2276/2021 e succ. mod.;

Dato atto che è stato accertato che le previsioni di pagamento a valere sull’anno 2022 sono compatibili con le prescrizioni di cui all’art. 56, comma 6, del citato D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

Considerato che, in merito al Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) sulla base delle valutazioni effettuate dal Settore Turismo, Commercio, Economia urbana e Sport con il presente atto si dispone l’assegnazione di risorse per la realizzazione da parte della Destinazione turistica Romagna, di attività di competenza ai sensi dell’art 6, della L.R. n. 4/16 e ss.mm.ii., e che pertanto, per la fattispecie qui in esame non sussiste in capo alla Regione l’obbligo di cui al citato art. 11, della Legge 
n. 3/2003 in quanto il Codice Unico di Progetto – non richiesto per i trasferimenti di risorse tra Regioni ed altri soggetti pubblici – dovrà eventualmente essere acquisito, ove necessario da parte degli enti sopracitati in sede di concessione ai soggetti beneficiari delle somme qui assegnate;

Visti:

- il D.lgs. n. 159/2011 e ss.mm.ii., in particolare l’art. 83, c.3, lett.a);

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 111 del 31 gennaio 2022 avente ad oggetto “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2022-2024, di transizione al Piano integrato di attività e organizzazione di cui all’art. 6 del D.L. n. 80/2021”;

- la determinazione dirigenziale n. 2335 del 9 febbraio 2022 avente ad oggetto “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal Decreto legislativo n. 33 del 2013. Anno 2022.”;

Dato atto che competono ai soggetti beneficiari dei trasferimenti oggetto del presente atto le valutazioni inerenti alle pubblicazioni ai sensi degli artt. 26 e 27 del D.Lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii.;

Richiamate:

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008, così come integrata e modificata dalla delibera di Giunta regionale del 10 aprile 2017 n. 468, per quanto applicabile;

- la propria deliberazione n. 468 del 10 aprile 2017 ad oggetto "Il Sistema dei controlli interni della Regione Emilia-Romagna";

- le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

- la propria deliberazione n. 324 del 7 marzo 2022 avente ad oggetto “Disciplina organica in materia di organizzazione dell’ente e gestione del personale”;

- la propria deliberazione n. 325 del 7 marzo 2022 ad oggetto “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale”;

- la propria deliberazione n. 426 del 21 marzo 2022 ad oggetto “Riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori Generali e ai Direttori di Agenzia”;

- la D.D. n. 5595 del 25 marzo 2022 ad oggetto “Micro-organizzazione della Direzione Generale Conoscenza, Ricerca, lavoro, Imprese a seguito della D.G.R. n. 325/2022.Conferimento incarichi dirigenziali e proroga incarichi di titolarità di Posizione organizzativa”;

- la D.D. n. 5514 del 24 marzo 2022 recante “Riorganizzazione della Direzione Generale Politiche finanziarie, conferimento di incarichi dirigenziali, assegnazione del personale e proroga delle posizioni organizzative”;

Attestata la regolarità dell’istruttoria e dell’assenza di conflitti di interesse da parte del Responsabile del procedimento;

Dato atto dei pareri e del visto di regolarità contabile allegati;

Su proposta dell’Assessore Regionale Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo e Commercio

A voti unanimi e palesi

delibera

  1. 1. di approvare il Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) per l’anno 2022 presentato dalla Destinazione turistica Romagna (Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini) ai sensi della propria deliberazione n. 786/2017 e ss.mm.ii.;
  2. 2. di assegnare e concedere col presente atto risorse finanziarie per un onere complessivo di euro 3.231.000,00 da trasferire alla Destinazione turistica Romagna, con sede in Rimini (Rn), c.f. 91165780403, per la realizzazione del Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) per l’anno 2022;
  3. 3. di stabilire che i Programma di cui al precedente punto deve essere realizzato entro il termine del 31/12/2022 e rendicontato entro il 28/2/2023, come indicato dalla propria deliberazione n. 786/2017 e ss.mm.ii;
  4. 4. di stabilire che i termini relativi di realizzazione e/o rendicontazione delle attività previste per l’annualità in corso potranno essere prorogati per un periodo non superiore a tre mesi con atto del dirigente regionale competente in materia di turismo, previa motivata richiesta, dando atto che l’eventuale proroga comporterà la rivisitazione delle scritture contabili ai fini della corretta registrazione dell’impegno di spesa assunto con la presente delibera, in linea con i principi e i postulati previsti dal D.lgs. 
n. 118/2011 e ss.mm.ii.;
  5. 5. di imputare la somma di euro 3.231.000,00 integrando l’impegno di spesa n. 3035 assunto con propria deliberazione 
n. 231/2022 sul Capitolo U25561 “Trasferimenti alle amministrazioni locali e alle Destinazioni turistiche per il finanziamento dei progetti, attività ed iniziative compresi nei programmi turistici di promozione locale (artt. 6 e 7 L.R. 25 marzo 2016, n. 4)” del bilancio finanziario gestionale 2022-2024, anno di previsione 2022, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2276/2021 e succ.mod.;
  6. 6. che in attuazione del D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della transazione elementare, valida per tutti i beneficiari, come definita dal citato Decreto, sono di seguito espressamente indicate:

Ente D.T. - Capitolo 25561 - Missione 07 - Progr. 01 - Codice economico U.1.04.01.02.999 - COFOG 04.7 - Transazione UE 8 - SIOPE 1040102999 - C.I. Spesa 3 - Gestione Ordinaria 3

7. che per il Programma turistico di promozione locale (P.T.P.L.) il Codice Unico di Progetto (C.U.P.) dovrà eventualmente essere acquisito dalla Destinazione turistica Romagna, in sede di concessione ai soggetti beneficiari delle somme trasferite con il presente atto;

8. che alla liquidazione della spesa e alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento, provvederà, con propri atti formali, il Dirigente regionale competente per materia ai sensi del d.lgs. 118/2011, nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e successive modificazioni, ove applicabile, secondo le modalità stabilite dal Paragrafo 5 Capitolo 3 Allegato 1 della propria deliberazione n. 786/2017 e ss.mm.ii.;

9. che compete alla Destinazione turistica Romagna l’adempimento degli eventuali obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 13 agosto 2010, n. 136 e s.m.i.;

10. che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56, 7° comma, del D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

11. di stabilire che competono ai soggetti beneficiari dei trasferimenti oggetto del presente atto le valutazioni inerenti alle pubblicazioni ai sensi degli artt. 26 e 27 del D.Lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii.;

12. che si provvederà alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, nonché dalla Direttiva di Indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs. 
n. 33/2013;

13. di pubblicare integralmente il presente provvedimento 
nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it