E-R | BUR

n.131 del 25.07.2012 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Approvazione della graduatoria per titoli per assunzioni a tempo determinato - Cat. C.1 profilo professionale C.A "Istruttore amministrativo" posizione lavorativa "Assistente di segreteria"

LA RESPONSABILE

Visto il Regolamento Regionale del 19 dicembre 2002, n. 35 “Regolamento in materia di accesso agli organici regionali, attuazione dell’art. 15 della L.R. 43/01”;

Premesso che:

- con determinazione del Direttore generale Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica n. 717 dell' 1/2/2010 pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico n. 19 del 10/2/2010, è stata indetta una procedura selettiva pubblica per la copertura di n. 8 posti vacanti nell’organico del personale della Giunta regionale di categoria C, - posizione economica C.1 - profilo professionale C.A. ”Istruttore amministrativo” - posizione lavorativa "Assistente di Segreteria";

- con proprie determinazioni n. 7836 del 19/7/2010, e n. 1702 del 17/2/2011, è stata disposta l’ammissione con riserva alla procedura selettiva in oggetto di n. 5657 candidati che hanno presentato regolare domanda nei termini previsti nel bando ed hanno dichiarato di essere in possesso dei requisiti previsti per l'accesso;

- con propria determinazione n. 3003 del 22/3/2011 si è preso atto della graduatoria formulata dalle commissioni in esito alla preselezione per titoli di tutti i 5657 candidati ed è stata sciolta la riserva e disposta l’ammissione alle prove d’esame di n. 311 candidati collocati in posizione utile;

- con determinazione n. 7922 del 29/6/2011 si è approvata la graduatoria finale degli idonei e dichiarati i vincitori della procedura selettiva;

- con determinazione n. 8130 del 18/6/2012, in seguito ai controlli effettuati sui titoli dichiarati dai candidati idonei della graduatoria finale sopra citata, ai sensi dell'art. 71 del DPR 445/00, si è provveduto alla rettifica dei punteggi conseguiti ed alla parziale modifica della graduatoria approvata con la citata determinazione 7922/11;

Dato atto:

- che il bando di selezione succitato prevede che sia possibile, da parte dell’Amministrazione regionale, utilizzare la graduatoria finale degli idonei nonché quella formulata in esito all’eventuale preselezione per assunzioni a tempo determinato;

- che con la determinazione 3003/11 citata si è provveduto a sciogliere la riserva d'ammissione alle prove d'esame relativamente ai soli 311 candidati ammessi alla prova successiva e si è stabilito che, ai fini dell’eventuale utilizzo della graduatoria in esito alla preselezione per assunzioni a tempo determinato, si sarebbe provveduto con successivo atto allo scioglimento della riserva di ammissione per i candidati idonei collocatisi in graduatoria in posizione non utile per l’ammissione alle prove d’esame;

Richiamato, a tal fine, quanto disposto dal bando in ordine:

- ai requisiti per l’accesso agli organici regionali e, in particolare, il requisito richiesto al punto f) relativo al titolo di studio necessario per l’accesso in posizioni lavorative di categoria C, ai sensi dell’art. 4, lett. e), punto 2. del citato Regolamento reg. le n. 35/2002;

- alla necessità che i requisiti debbano essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione alla procedura e permanere al momento dell’assunzione e che i candidati che hanno conseguito il titolo di studio richiesto presso un istituto estero siano in possesso del provvedimento di riconoscimento o di equiparazione previsto dalla vigente normativa, fatta salva la possibilità di produrre tale provvedimento entro 180 giorni dalla data di scadenza del bando, avendo comunque presentato istanza presso la competente Autorità entro il suddetto termine di scadenza;

Evidenziato che, dall'istruttoria effettuata dal Servizio competente sulle dichiarazioni rese in ordine al possesso dei requisiti necessari per la partecipazione alla selezione per lo scioglimento della riserva di ammissione di cui alle citate determinazioni n. 7836 del 19/7/2010 e n. 1702 del 17/2/2011, si evince che i candidati della preselezione per titoli, di cui alla determinazione n. 3003/2011, non ammessi alle prove d’esame, risultano in possesso dei requisiti richiesti dal bando, ad esclusione dei soggetti che seguono e per i motivi elencati:

1. candidati che hanno dichiarato il possesso di un titolo di studio conseguito presso un istituto estero senza indicare il provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsti dalla normativa vigente, ovvero di aver presentato relativa istanza presso la competente Autorità, come espressamente richiesto dal bando:

- Birra Romina Gisela;

- Blasco Hernando Consuelo;

- Constantinescu Diana Cristina;

- Dujarry Delort Corinne Alice Raymonde;

- Elajnef Ayoub;

- Eteti Thong Patricia Bienvenue;

- Fernandez Colado Alejandro;

- Fotue Atsamou Rosine;

- Gomez Mosquera Evelyn Patricia;

- Issaeva Svetlana;

- Kerci Klodiana;

- Kolndrekaj Manjola;

- Kostova Maria Doytchinova;

- Kritikos Alessia;

- Lasorsa Liliana;

- Leka Ermelinda;

- L'Epe'e Sarah Aime'e;

- Lubonja Entela;

- Marina Barbara;

- Marsal Maria Cecilia;

- Mategaki Magdalini Rea;

- Murariu Mirela Cristina;

- Omar Tahir Abdulrahman;

- Petruskeviciute-Nerozzi Renata;

- Raileanu Raluca;

- Rosu Ana Gabriela;

- Salandin Tanya;

- Sarinova Lucia;

- Schupmann Pereira Grette Elizabeth Jacqueline;

- Selaj Lumturi;

- Sofranac Natasa;

- Tchouegon Joachim Ernest;

- Xhaferri Dorina.

2. candidati che non hanno dichiarato il possesso del titolo di studio richiesto dal bando:

- Cozza Anna Maria;

- Forgetta Erika;

- Galici Mirco;

- Guerriero Sara;

- Litvin Mykola;

- Ragone Alessandro;

- Santini Simonetta;

3. candidati che nella domanda di partecipazione alla procedura selettiva non hanno reso tutte le dichiarazioni richieste:

- Chiappisi Patrizia;

- Festa Francesca;

- Pellegrino Antonina.

Preso atto che, in seguito alle verifiche effettuate sugli esiti delle richieste d’integrazione inviate a cura della Responsabile del procedimento e conservate agli atti del Servizio Organizzazione e Sviluppo:

- i candidati di cui al punto 1) che hanno dichiarato il possesso di un titolo di studio conseguito presso un istituto estero non risultano, alla data di scadenza del bando d’indizione della procedura selettiva di cui trattasi, essere stati in possesso del provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsti dalla normativa vigente in caso di titolo di studio straniero, né aver presentato relativa istanza presso la competente Autorità, come espressamente previsto dal bando;

- i candidati di cui ai punti 2) e 3) che non hanno dichiarato il possesso del titolo di studio richiesto dal bando o che nella domanda di partecipazione alla procedura selettiva non hanno reso tutte le dichiarazioni richieste, non hanno risposto positivamente alla richiesta d'integrazione inviata dalla Responsabile dl procedimento;

Ritenuto pertanto:

- di sciogliere negativamente la riserva d'ammissione alla procedura selettiva nei riguardi dei sopra citati candidati, con l'esclusione dei medesimi, per carenza di un requisito di ammissione, dalla procedura selettiva e, conseguentemente, dalla graduatoria per assunzioni a tempo determinato prevista dalla determinazione 3003/11 citata;

- di sciogliere positivamente la riserva d’ammissione per tutti gli altri candidati idonei, non ammessi alle prove d’esame, come risultanti dalla graduatoria formulata in esito alla preselezione di cui alla determinazione 3003/11 citata;

Dato atto che la graduatoria per eventuali assunzioni con contratto a tempo determinato di cui trattasi viene formulata riportando i nominativi dei candidati di cui alla graduatoria della preselezione per titoli, approvata con la citata determinazione 3003/11, disposti secondo l’ordine del punteggio conseguito, escludendo i nominativi dei candidati compresi nella graduatoria finale degli idonei di cui alle determinazioni n. 7922 del 29/6/2011 e n. 8130 del 18/6/2012 ed i nominativi dei candidati che, alla data di approvazione del presente provvedimento, risultano assunti a tempo indeterminato negli organici della Regione Emilia-Romagna;

Evidenziato che il bando della procedura selettiva citata prevede che, nel caso di candidati idonei classificatisi in graduatoria con pari punteggio, il responsabile del procedimento provvede a sciogliere la parità applicando i seguenti titoli di preferenza:

- aver prestato periodi di servizio come “lavoratori socialmente utili” nei limiti ed ai sensi dell’art. 12, commi 1 e 3 DLgs 468/97;

- minore età anagrafica, ai sensi dell’art. 2, comma 9, Legge 191/98;

Ritenuto pertanto di dover definire la posizione dei candidati che hanno conseguito in tale graduatoria parità di punteggio, applicando i criteri per lo scioglimento della parità sopraindicati;

Sottolineato che ai fini dello spareggio dei candidati a parità di punteggio, nei casi di coincidenza dell’età anagrafica è stato applicato il criterio del pubblico sorteggio, cui si è proceduto in data 18/5/2012;

Evidenziato inoltre che:

- contemporaneamente all'indizione della procedura selettiva in oggetto, con determinazione del Direttore Generale centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica dell’1/2/2010, n. 718, pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico n. 19 del 10/2/2010, è stato approvato il bando di selezione della procedura selettiva pubblica per la copertura di n. 9 posti vacanti nell'organico del personale della Giunta regionale - Cat. C.1 Profilo professionale C.A "Istruttore amministrativo", posizione lavorativa "Assistente amministrativo contabile";

- la determinazione della Responsabile del Servizio Organizzazione e Sviluppo n. 14442 del 13/12/2010, ha disposto l’approvazione della graduatoria finale dei candidati idonei della procedura selettiva pubblica sopra citata;

Dato atto che, successivamente all’approvazione della graduatoria finale della procedura selettiva sopra richiamata si è provveduto ad effettuare i controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati risultati idonei, sia ai fini dell’ammissione alla procedura stessa che della valutazione dei titoli e, in esito a detti controlli, con propria determinazione n. 10063 del 12/8/2011, si è provveduto, tra gli altri, a modificare la suddetta graduatoria, in particolare il punteggio ottenuto nella valutazione dei titoli dalla Sig.ra Adriana Spalletti, relativamente ad un periodo di servizio svolto presso il Comune di Castenaso a tempo parziale e dichiarato dalla candidata - per mero errore materiale - a tempo pieno;

Evidenziato, in particolare, che:

- la Sig.ra Adriana Spalletti ha presentato istanza di partecipazione anche alla procedura selettiva oggetto del presente provvedimento e, nelle dichiarazioni sostitutive relative alle esperienze lavorative rese negli ultimi 5 anni con contratto di lavoro subordinato alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni, la sig.ra Spalletti ha richiesto, come nella suddetta procedura, la valutazione del servizio reso a tempo indeterminato, con inquadramento nella categoria C, presso il Comune di Castenaso, dal 31/12/2003 al 12/3/2010, senza alcuna specificazione riguardo ad eventuali periodi lavorativi con contratto di lavoro a tempo parziale;

- i bandi d'indizione della procedura selettiva di cui alla determinazione 718/10, per la copertura di n. 9 posti vacanti - Cat. C.1 posizione lavorativa "Assistente amministrativo contabile" e della procedura in oggetto, alla voce “Criteri per la valutazione delle esperienze professionali”, terzo punto, disponevano che per l’esperienza lavorativa svolta con contratto di lavoro a tempo parziale il punteggio fosse rapportato alla percentuale dell’attività effettivamente prestata e il modulo di domanda prevedeva espressamente lo spazio ove inserire la dichiarazione di eventuali periodi lavorativi svolti con contratto di lavoro a tempo parziale;

- l’esito del controllo sulle dichiarazioni rese dalla candidata nella procedura selettiva di cui alla determinazione 718/10, per la copertura di n. 9 posti vacanti - Cat. C.1 posizione lavorativa "Assistente amministrativo contabile" ha evidenziato una irregolarità, in quanto il servizio presso il Comune di Castenaso, dichiarato dalla Sig.ra Spalletti, è stato reso dall' 1/1/2007 al 12/3/2010 con contratto di lavoro a tempo parziale verticale, con attività prestata nella percentuale del 75%;

Atteso che a tale servizio la Commissione della procedura selettiva oggetto del presente provvedimento, applicando puntualmente i criteri di valutazione dei titoli espressi nel bando di indizione per il servizio con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato ed a tempo pieno, ha attribuito 8,750 punti e che il punteggio complessivo assegnato ai titoli richiesti in valutazione dalla candidata è risultato di punti 11,750;

Ritenuto, pertanto, di:

- prendere atto della suddetta documentazione, prodotta dal Comune di Castenaso, agli atti del Servizio Organizzazione e Sviluppo e dell'esito dell'istruttoria svolta con riferimento al concorso per n. 9 posti di cat. C.1 "Amministartivo contabile", in sede di controllo delle dichiarazioni sostitutive;

- disporre, in attuazione delle disposizioni dell’art. 75 del DPR 445/00, in analogia con quanto disposto con propria determinazione 10063/11, la modifica d'ufficio della valutazione dei titoli, espressa dalla commissione del concorso per l'accesso a n. 8 posti di cat. C.1 "Assistente di Segreteria" alla medesima esperienza professionale svolta dalla Sig.ra Spalletti presso il Comune di Castenaso dall' 1/1/2007 al 12/3/2010, ricalcolandolo applicando i criteri espressi nel bando d' indizione al periodo di servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale che risulta essere ora di punti 7,352 invece di punti 8,750 e, conseguentemente, quantificando il nuovo punteggio complessivo assegnato ai titoli della medesima in punti 10,352 anziché 11,750;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina: 

Per tutto quanto esposto in parte descrittiva:

a) di sciogliere la riserva di ammissione alla procedura selettiva per la copertura di n. 8 posti vacanti nell’organico del personale della Giunta regionale di categoria C, - posizione economica C.1 - profilo professionale C.A. - posizione lavorativa "Assistente di segreteria", pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico n. 19 del 10 febbraio 2010, dei candidati di cui alla graduatoria della preselezione per titoli, approvata con la citata determinazione n. 3003/2011, ai fini dell’eventuale utilizzo di tale graduatoria per assunzioni a tempo determinato e in particolare:

- di sciogliere negativamente, per carenza di un requisito, l'ammissione con riserva alla procedura selettiva oggetto del presente provvedimento e di escludere dalla graduatoria per assunzioni a tempo determinato, formulata in esito alla preselezione per titoli, i seguenti candidati:

- Birra Romina Gisela;

- Blasco Hernando Consuelo;

- Chiappisi Patrizia;

- Constantinescu Diana Cristina;

- Cozza Anna Maria;

- Dujarry Delort Corinne Alice Raymonde;

- Elajnef Ayoub;

- Eteti Thong Patricia Bienvenue;

- Fernandez Colado Alejandro;

- Festa Francesca;

- Fotue Atsamou Rosine;

- Forgetta Erika;

- Galici Mirco;

- Gomez Mosquera Evelyn Patricia;

- Guerriero Sara;

- Issaeva Svetlana

- Kerci Klodiana;

- Kolndrekaj Manjola;

- Kostova Maria Doytchinova;

- Kritikos Alessia;

- Lasorsa Liliana;

- Leka Ermelinda;

- L'Epe'e Sarah Aime'e;

- Litvin Mykola

- Lubonja Entela;

- Marina Barbara;

- Marsal Maria Cecilia;

- Mategaki Magdalini Rea;

- Murariu Mirela Cristina;

- Omar Tahir Abdulrahman;

- Pellegrino Antonina.

- Petruskeviciute-Nerozzi Renata;

- Ragone Alessandro;

- Raileanu Raluca;

- Rosu Ana Gabriela;

- Salandin Tanya;

- Santini Simonetta

- Sarinova Lucia;

- Schupmann Pereira Grette Elizabeth Jacqueline;

- Selaj Lumturi;

- Sofranac Natasa;

- Tchouegon Joachim Ernest;

- Xhaferri Dorina.

- di sciogliere positivamente la riserva di ammissione per tutti gli altri candidati utilmente collocati nella graduatoria della preselezione per titoli di cui alla determinazione 3003/11;

b) di approvare la graduatoria riportata nell’Allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, da utilizzare per eventuali assunzioni con contratto a tempo determinato nei casi e con le modalità previste dalla vigente disciplina normativa e contrattuale;

c) di autorizzare la modifica d'ufficio della scheda recante il punteggio assegnato ai titoli della sig.ra Spalletti Adriana, in particolare dell'esperienza professionale svolta presso il Comune di Castenaso dall' 1/1/2007 al 12/3/2010, ricalcolandolo applicando i criteri espressi nel bando di indizione ai periodi di servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale che risulta essere di punti 7,352 invece di punti 8,750 modificando, conseguentemente, il punteggio complessivo ottenuto nella valutazione dei titoli che risulta di punti 10,352 anziché 11,750;

d) di disporre la pubblicazione del presente provvedimento ai sensi dell’art. 16, comma 4, della L.R. 43/01, nel Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna telematico e la notifica alla Sig.ra Adriana Spalletti ed ai candidati interessati, per carenza di un requisito, dall'esclusione dalla graduatoria per assunzioni a tempo determinato.

La Responsabile del Servizio

Stefania Papili

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it