E-R | BUR

n.62 del 25.03.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Deliberazione n. 1868/2014 "D.Lgs. 102/2004 nel testo modificato dal D.Lgs. 82/2008. Proposta di declaratoria dell'eccezionalità delle piogge alluvionali del 20 settembre 2014 che hanno colpito territori della provincia di Forlì-Cesena, dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese e della provincia di Ravenna. Delimitazione zone danneggiate ed individuazione provvidenze applicabili". Integrazione dei territori danneggiati

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- l'art. 1 della Legge 7 marzo 2003, n. 38 "Disposizioni in materia di agricoltura" e successive modifiche;

- il Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 "Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'art. 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n. 38", con il quale sono state definite le nuove norme inerenti il Fondo di Solidarietà Nazionale e, contestualmente, è stata abrogata tutta la legislazione previgente;

- il Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82 "Modifiche al decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, recante interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n. 38";

- la Legge regionale 30 maggio 1997, n. 15 e successive modifiche recante norme per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di agricoltura;

Richiamata la propria deliberazione n. 1868 del 28 novembre 2014, con la quale si è provveduto alla delimitazione delle zone danneggiate a seguito delle piogge alluvionali del 20 settembre 2014 che hanno colpito i territori della Provincia di Ravenna, della Provincia di Forlì-Cesena, dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese e all’individuazione delle provvidenze applicabili ai sensi del Decreto Legislativo n. 102/2004, nel testo modificato dal Decreto Legislativo n. 82/2008;

Vista, altresì, la nota del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Prot. n. 30157 del 29 dicembre 2014, con la quale era stato comunicato:

- che era in corso di perfezionamento il decreto di riconoscimento dell'eccezionalità delle piogge alluvionali del 20 settembre 2014 limitatamente alla Provincia di Forlì-Cesena e all'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese;

- che per quanto riguardava la Provincia di Ravenna non era possibile accogliere la proposta di riconoscimento dell'eccezionalità dell'evento di che trattasi;

Richiamato, conseguentemente, il D.M. del 29 dicembre 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 15 del 20 gennaio 2015, con il quale il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali accogliendo la proposta della Regione Emilia-Romagna ha, tra l’altro, riconosciuto l’esistenza del carattere di eccezionalità dell’evento sopra richiamato, limitatamente a territori della Provincia di Forlì-Cesena e dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese;

Considerato che, in ottemperanza a quanto disposto dal citato Decreto Legislativo n. 102/2004 e successive modifiche, entro il termine di 45 giorni dalla data di pubblicazione del predetto decreto ministeriale - e pertanto entro il 6 marzo 2015 - le aziende agricole ricomprese all’interno dei territori della Provincia di Forlì-Cesena e dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, delimitati con la deliberazione n. 1868/2014 e danneggiati nella misura prevista dallo stesso Decreto legislativo n. 102/2004 e successive modifiche, dovranno presentare domanda di aiuto agli Enti territoriali competenti;

Preso atto che, con lettera del 12 febbraio 2015, acquisita agli atti d’ufficio del competente Servizio Aiuti alle imprese al n. PG.2015.0091835 di pari data, la Provincia di Forlì-
Cesena:

- ha segnalato, con riferimento al territorio di competenza dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, che nella relazione riferita alla proposta iniziale di delimitazione delle aree colpite dalle piogge alluvionali in questione - trasmessa alla Regione con lettera prot. n. 28934 del 20 novembre 2014 e registrata al n. di protocollo PG.2014.0440918 del 20 novembre 2014, relativamente ai danni alle strutture aziendali agricole di cui all’art. 5, comma 3, del D.Lgs. 102/2004 - per mero errore, nei territori delimitati non erano stati indicati i fogli di mappa n. 14 e 21 relativi al Comune di Tredozio;

- ha richiesto l’integrazione - sempre all’interno dei territori delimitati al punto 4.1.1.2. della predetta deliberazione - dei fogli di mappa riguardanti il sopra citato Comune di Tredozio;

Ritenuto pertanto necessario modificare, come richiesto dalla Provincia dalla Provincia di Forlì-Cesena e relativamente a territori di competenza dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, la delimitazione di cui al punto 4.1.1.2. del dispositivo della citata deliberazione n. 1868/2014, integrando l’elenco dei fogli di mappa con l’inserimento dei fogli 14 e 21 riferiti al Comune di Tredozio;

Dato atto che, anche per le imprese agricole ricadenti nei territori oggetto della presente deliberazione, resta fissato al 6 marzo 2015 il termine perentorio per la presentazione, all’Ente territoriale competente, delle domande per la concessione dei benefici previsti;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;

- n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività Produttive, Commercio e Turismo e della Direzione Generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca Simona Caselli;

A voti unanimi e palesi, delibera:

1) di modificare, per le motivazioni espresse in premessa, la delimitazione dei territori di competenza dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, danneggiati dalle piogge alluvionali del 20 settembre 2014, di cui al punto 4.1.1.2. della deliberazione n. 1868 del 28 novembre 2014 - in cui possono trovare applicazione le provvidenze previste dall'art. 5, comma 3, del Decreto Legislativo n. 102/2004, nel testo modificato dal Decreto Legislativo n. 82/2008, integrando l’elenco dei fogli di mappa indicati con riferimento al Comune di Tredozio con l’inserimento dei seguenti ulteriori fogli:

Comune di Tredozio - fogli di mappa nn.: 14 - 21;

2) di dare atto che, anche per le imprese agricole ricadenti nei territori oggetto della presente deliberazione, resta fissato al 6 marzo 2015 il termine perentorio per la presentazione, all’Ente territoriale competente, delle domande per la concessione dei benefici previsti;

3) di trasmettere la presente deliberazione, per gli adempimenti di competenza, al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, alla Provincia di Forlì-Cesena ed all'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese;

4) di pubblicare integralmente il testo della presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it