E-R | BUR

n. 91 del 21.07.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione "Programma operativo annuale 2010" per la collaborazione nelle attività di protezione civile tra Agenzia regionale di Protezione civile e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia costiera - Direzione Marittima di Ravenna

IL RESPONSABILE

(omissis)

determna:

a) di richiamare integralmente le premesse del presente atto;

b) di approvare il Programma operativo annuale in linea tecnica “Stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera - Direzione Marittima di Ravenna - anno 2010” di cui all’allegato “A” e che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;

c) di individuare l’Agenzia regionale di Protezione civile quale referente per tutte le attività regionali di natura tecnica ed operativa connesse con l’attuazione del Programma Operativo di cui all’Allegato “A”;

d) di dare atto che alle verifiche sul raggiungimento degli obiettivi previsti dal quadro attività in allegato “A” si procederà ai sensi di quanto stabilito nella richiamata convenzione operativa;

e) di pubblicare per estratto la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Maurizio Mainetti

“A”

Programma operativo annuale Anno 2010 per l’attuazione della convenzione-quadro tra Agenzia Regionale di Protezione Civile e la Direzione Marittima per la reciproca collaborazione ell’ambito delle competenze regionali in materia di protezione civile (approvata con DGR n. 1130 del 27 luglio 2007)

Il presente programma operativo annuale – stralcio relativo all’implementazione di mezzi e attrezzature per potenziare le capacità operative per le attività di protezione civile sul territorio regionale per l’anno 2010 viene redatto ai sensi dell’art.7 della convenzione stipulata il giorno 23 gennaio 2009 e si articola come segue:

Art.1

(Oggetto e finalità)

La presente convenzione ha come obiettivo la valorizzazione dei rapporti di reciproca collaborazione tra l’Agenzia Regionale e la Direzione Marittima, allo scopo di rafforzare e rendere sempre più moderno ed efficiente il sistema di protezione civile nella Regione Emilia-Romagna, con particolare riferimento all’ambiente marino e costiero.

L’Agenzia Regionale e la Direzione Marittima attribuiscono il massimo interesse al raggiungimento di tale obiettivo, in relazione al ruolo ed alla presenza qualificata, sul territorio regionale, delle forze istituzionalmente preposte ad interventi di previsione e prevenzione dei rischi, di soccorso e di contrasto attivo alle pubbliche calamità. 

 Art.2

(Programma operativo)

Annualmente l’Agenzia Regionale e la Direzione Marittima concordano, sul piano tecnico, uno schema di programma operativo annuale per l’attuazione della presente convenzione. Il programma viene elaborato con le tempistiche e le modalità illustrate al successivo art.3, tenendo conto delle disponibilità di bilancio, delle esigenze e delle disponibilità operative delle parti.

Il programma operativo annuale si articola, indicativamente, nelle seguenti attività:

a) concorso nelle attività di previsione e prevenzione dei rischi, sia nelle attività di soccorso in caso di calamità o nell’imminenza delle stesse, sia nell’attività di formazione degli operatori di protezione civile e di informazione alla popolazione in materia di rischi e delle relative misure di sicurezza, con particolare riferimento all’ambiente marino e costiero;

b) formazione e addestramento, dei volontari di protezione civile e del personale degli enti locali preposto alla protezione civile, anche in relazione alla definizione di un progetto di scuola regionale di protezione civile, in tutti gli ambiti di attività di protezione civile, ivi compresa l’informazione alla popolazione;

c) definizione congiunta delle modalità di partecipazione delle strutture, del personale e dei mezzi della Direzione Marittima allo svolgimento di esercitazioni promosse dall’Agenzia Regionale, dirette a simulare situazioni di emergenza, con la presenza contestuale anche di altre strutture operative istituzionali e del volontariato;

d) concessione in comodato d’uso gratuito, alla Direzione Marittima, di strutture, attrezzature e mezzi da impiegare, sul territorio regionale, per il potenziamento delle capacità operative del sistema di protezione civile, in base a quanto stabilito dal successivo art. 4;

e) condivisione dei dati in possesso delle parti con riferimento alle tipologie di rischio di interesse reciproco, anche mediante mezzi informatici, secondo procedure di accesso e di utilizzo dei sistemi concordemente definite, nonché acquisizione, secondo le vigenti disposizioni normative, dei supporti hard-ware e soft-ware eventualmente necessari;

f) implementazione delle connessioni e delle radio-comunicazioni, tra il Centro Operativo Regionale e le strutture della Direzione Marittima, per assicurare migliori collegamenti in situazioni di crisi;

g) definizione di procedure operative per migliorare e rendere sempre più efficaci le modalità di informazione, attivazione e coordinamento degli interventi delle parti, in previsione od in occasione di crisi ed emergenza, ai fini di protezione civile, anche in relazione a quanto previsto dall’art. 108 del decreto legislativo n.112/1998.

h) Le risorse finanziarie stimate ammontano complessivamente a euro 80.000,00 per l’acquisto di mezzi e materiali di seguito elencati: 

n.1 Battello pneumatico a chiglia rigida completo di dotazioni e accessoriato per Direzione Marittima di Ravenna da destinarsi al Comando di COMPAMARE Ravenna concordati nell’incontro annuale come stabilito all’art. 3 punto d) - della convenzione, tempistiche e modalità del programma operativo”;

n.1 rimorchio per trasporto stradale del battello.

Art. 3

(Tempistiche e modalità del programma operativo)

Il programma operativo annuale, di cui al precedente articolo, viene elaborato in base alla seguente tempistica:

a) entro il mese di novembre, di ciascun anno, viene avviata una valutazione tecnica congiunta delle esigenze e delle disponibilità operative delle parti, con riguardo a tutte le attività di cui al precedente art. 2;

b) entro il mese di gennaio, dell’anno successivo, la programmazione di massima, di cui alla precedente lettera a), viene sottoposta a verifica di compatibilità con le risorse disponibili nel bilancio dell’Agenzia Regionale, anche provenienti da specifici trasferimenti statali; di conseguenza viene definito, congiuntamente, il programma operativo annuale, che non necessariamente contempla tutte le tipologie di attività possibili;

Il programma operativo annuale contiene anche le modalità operative di attuazione, per l’anno in questione, delle singole tipologie di attività. 

Art. 4

(Comodato d’uso gratuito)

Alla Direzione Marittima possono essere concessi, in comodato d’uso gratuito, ai sensi dell’art 15 L.R. 1/2005, beni mobili strumentali all’esercizio di attività di protezione civile, in essere o da acquisire a cura dell’Agenzia Regionale.

I singoli contratti di comodato, e i relativi verbali di consegna, redatti in conformità allo schema approvato con delibera di Giunta Regionale n.1130 del 27/07/07, sono sottoscritti dal Direttore dell’Agenzia Regionale, autorizzato ai sensi della Delibera di Giunta Regionale n. 652 del 14/5/2007.

L’Agenzia può concorrere alla copertura degli oneri derivanti dall’impiego dei beni comodati nonché alla manutenzione degli stessi, anche concedendo un contributo la cui entità è determinata, nei programmi operativi di ciascun anno, sulla base delle disponibilità di bilancio nonché sulla base delle analisi dei costi, effettivamente sostenuti, a tale scopo, nel corso dell’annualità precedente.

Art. 5

(Comitato tecnico)

E’ istituito un comitato tecnico composto dal Capo Servizio Supporto Navale di Zona Marittima di Ravenna, dal Direttore dell’Agenzia Regionale e da un rappresentante per ciascuna delle due strutture, designato dal rispettivi responsabili. Il comitato provvede alle attività istruttorie finalizzate all’elaborazione e alla definizione del programma operativo annuale di cui al precedente art.2.

Comitato tecnico provvede, entro il mese di dicembre di ciascun anno, anche alla verifica dell’attività svolta e redige, al riguardo, uno specifico documento di valutazione congiunta del livello di perseguimento degli obiettivi annuali, formulando altresì proposte di modifiche e miglioramenti in merito alle procedure ed alle modalità attuative del programma nonché agli aspetti organizzativi, gestionali e finanziari. Degli esiti di tale verifica si tiene conto in occasione della definizione dei successivi programmi annuali.

L’Agenzia Regionale di Protezione provvederà a consegnare, mediante sottoscrizione di apposito contratto di comodato d’uso e verbale di consegna, alla Direzione Marittima n. 1 battello per Direzione Marittima da destinarsi al Comando di Compamare Ravenna.

Letto approvato e sottoscritto

Il Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile

Il Direttore Marittimo dell’Emilia-Romagna

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it