E-R | BUR

n. 164 del 30.11.2010 (Parte Seconda)

XHTML preview

Provincia di Bologna – Valutazione negativa dei progetti di servizio civile nazionale ai sensi del prontuario allegato al D.P.C.M. 9 novembre 2009

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina: 

1 è escluso dalla valutazione di qualità il progetto di servizio civile nazionale denominato: “Azioni di supporto per operatori dei servizi sul territorio sul tema immigrazione” presentato dall’ente: Provincia di Bologna, per le seguenti motivazioni: 

- ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo 4.2, lettera a) del “Prontuario” approvato con DPCM 4 novembre 2009, atteso che gli obiettivi e le attività progettuali non sono riconducibili alle finalità previste dall’art. 1 della legge 6 marzo 2001, n. 64.

Ed invero, alla voce 6 dell’elaborato progettuale (Descrizione dell’area di intervento e contesto territoriale) viene dichiarata “l’opportunità di fornire agli operatori impegnati nei servizi alla persona un sostegno mirato alle loro necessità in questo campo”. Oltre a ciò, si dichiara che i destinatari del progetto sono gli “operatori professionisti impiegati sul territorio provinciale in servizi alla persona rivolti anche a cittadini immigrati, come servizi sociali, scuola, AUSL, servizi demografici, servizi per il lavoro”.

Inoltre, alla voce 7 (obiettivi) è stato individuato il seguente obiettivo, che testualmente si riporta:

Qualificare maggiormente l’offerta di strumenti teorici e pratici utili al miglioramento delle conoscenze degli operatori dei servizi alla persona del territorio provinciale a contatto con cittadini immigrati, contribuendo a potenziare la capacità di risposta dei servizi territoriali ai nuovi bisogni posti dal fenomeno migratorio.”.

Infine, alla successiva voce 8 (descrizione delle attività previste dal progetto) ed in particolare alla voce 8.3 (ruolo ed attività previste per i volontari) le attività descritte riguardano l’attuazione delle seguenti azioni: realizzazione e valutazione di n.1 convegno sul tema immigratorio, realizzazione e valutazione di n.3 seminari di approfondimento tematico, realizzazione di n.3 rassegne bibliografiche sul tema immigrazione, realizzazione di n.3 presentazioni di libri sul tema immigrazione, realizzazione di almeno 20 notizie pubblicate sul web sul tema immigrazione.

E’ pertanto di tutta evidenza che i suddetti destinatari (operatori professionisti impiegati sul territorio provinciale in servizi alla persona) e obiettivo (Qualificare maggiormente l’offerta di strumenti teorici e pratici utili al miglioramento delle conoscenze degli operatori dei servizi alla persona del territorio provinciale a contatto con cittadini immigrati), come pure di conseguenza le attività, presentino manifesti elementi di autoreferenzialità e non abbiano alcuna attinenza con le finalità previste dall’art. 1 della legge 64/2001.

Per quanto sopra esposto, il progetto è escluso dalla valutazione di qualità, ai sensi del combinato disposto delle disposizioni di cui al paragrafo 4.2, lettera a), del citato Prontuario. 

2 di inviare la presente determinazione all’ente interessato; 

3 di pubblicare, per estratto, il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna; 

4 di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al T.A.R. nei termini e nei modi previsti dalla legge 1034/71, come modificata dalla legge 205/00 o, in alternativa, è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei termini e nei modi previsti dal DPR 1199/71, come modificato dalla legge 205/00.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it