E-R | BUR

n. 85 del 30.06.2010 - periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico finalizzato al conferimento di un incarico di prestazione d'opera intellettuale di natura professionale relativo a servizi di consulenza legale in materia di appalti di lavori pubblici (Prot. PGDG/2010/3221 del 14 giugno 2010)

 

Art. 1 - Indizione dell’avviso

L’ARPA – Area Patrimonio e Servizi Tecnici indice un avviso pubblico per il conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale finalizzato allo svolgimento di attività connesse di cui al successivo art. 3, in applicazione di quanto previsto nella “Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale, con contratti di lavoro autonomo presso ARPA E.R.”,approvata con deliberazione del Direttore Generale n.81 del 23.10.2009, e visibile sul sito web istituzionale di ARPA E.R.

Art. 2 - Requisiti d’ammissione

Possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • Laurea in giurisprudenza;
  • Iscrizione all’albo degli avvocati da almeno 10 anni;
  • Esperienza pluriennale maturata nella consulenza ad amministrazioni pubbliche nelle materie inerenti i rapporti contrattuali della pubblica amministrazione, nelle gare di appalto, nella partecipazione alle medesime e nella esecuzione dei contratti di appalto (riserve e accordo bonario) con particolare riferimento ai lavori pubblici;
  • Esperienza pluriennale di formazione rivolta al personale delle pubbliche Amministrazioni.

I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.

Art 3 - Oggetto dell’incarico

La prestazione oggetto dell’incarico consiste nell’esecuzione delle seguenti attività:

A) consulenza giuridica;

B) redazione e/o controllo e/o correzione di lettere, provvedimenti, delibere, atti che si rendano necessari nello svolgimento dell’attività amministrativa;

C) partecipazione ad incontri presso le sedi Arpa Emilia Romagna per risolvere le problematiche relative alle materie sopra indicate;

D) interventi di formazione e aggiornamento rivolti al personale sulle materie sopra indicate;

E) eventuale supporto amministrativo al RUP.

Saranno oggetto di valutazione, secondo i criteri di cui al successivo art. 7), le modalità concrete di accesso ai servizi di consulenza giuridica di cui al presente avviso, rese disponibili per il committente e dichiarate in sede di presentazione della domanda

Art. 4 - Luogo di svolgimento della collaborazione

L’attività verrà svolta sia presso lo studio del professionista sia presso le sedi Arpa.

Art. 5 - Durata e compenso dell’incarico

L’incarico ha una durata prevista di n. 24 mesi.

Il compenso (massimo) da corrispondersi all’incaricato è pari ad € 25.000,00 oltre agli oneri previdenziali ed assistenziali.

Sarà oggetto di valutazione la proposta di riduzione del compenso sopra indicato, secondo i criteri di cui al successivo art. 7).

Il compenso sarà fatturato dal professionista ogni 6 mesi con fatturazione posticipata. ARPA provvederà ai pagamenti entro 60 giorni dal ricevimento delle fatture.

Art. 6 - Modalità di presentazione delle domande e dei curricula

I soggetti interessati possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura, corredata con il relativo curriculum, tramite le seguenti modalità:

  • invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: ARPA Emilia Romagna Area Patrimonio e Servizi Tecnici – Via Po n. 5, 40139 Bologna. In questo caso fa fede esclusivamente la data di avvenuta ricezione della domanda da parte di ARPA.
  • consegna a mano presso lo stesso indirizzo sopra indicato (rif. Dott.ssa Stefania Melchiorri) durante i seguenti orari 9-13 dal lunedì al venerdì.

La domanda, da redigersi sulla base dell’apposito modello, allegato A disponibile sul sito web www.arpa.emr.it, deve contenere specifico riferimento al presente avviso pubblico.

Per essere ammesso alla valutazione comparativa il candidato deve, inoltre, dichiarare, sotto la propria responsabilità, anche penale, di:

a) essere in possesso del titolo di studio indicato all’art. 2 del presente avviso (i titoli di studio conseguiti presso Istituti esteri devono essere corredati dal provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsto dal nostro ordinamento godere dei diritti civili e politici);

b) godere dei diritti civili e politici;

c) non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;

d) di non essere sottoposto a procedimenti penali, per quanto a sua conoscenza;

e) se cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea, di essere in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano.

Le domande ed i curricula devono pervenire entro e non oltre il giorno 22/07/2010, quale data di scadenza del presente avviso.

Le domande presentate oltre il termine di scadenza dell’avviso sono considerate irricevibili.

Art. 7 - Valutazione comparativa delle candidature e dei curricula

Successivamente alla scadenza del presente avviso, il Dirigente competente valuterà le candidature ed i curricula ricevuti sulla base dei seguenti criteri:

  • esperienze già maturate nel settore di attività di riferimento e grado di conoscenza del settore; 
  • qualità della metodologia che si intende adottare nello svolgimento dell’incarico;
  • attività di docenza in materia di appalti pubblici prestata presso le pubbliche Amministrazioni;
  • pubblicazioni e interventi a convegni e seminari su tematiche attinenti all’oggetto del conferimento;
  • riduzione sul compenso massimo proposto.

Il punteggio sarà attribuito con le modalità indicate nella seguente tabella: 

Criteri per la valutazione delle candidature e dei curricula

Punteggio

Esperienze già maturate nel settore di attività di riferimento e grado di conoscenza del settore,

max 30 punti

Qualità della metodologia che si intende adottare nello svolgimento dell’incarico

max 20 punti

Attività di docenza in materia di appalti pubblici prestata presso le Pubbliche Amministrazioni

max 20 punti

P

ubblicazioni e interventi a convegni e seminari su tematiche attinenti all’oggetto del conferimento

max 20 punti

Riduzione sul compenso massimo proposto

max 10 punti

Totale

max punti 100

I candidati che otterranno un punteggio totale pari o superiore a 70/100, saranno dichiarati “idonei” e inseriti in specifica graduatoria.

La graduatoria sarà pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia.

Al candidato che riporterà il punteggio più alto verrà conferito l’incarico in oggetto.

In caso di cessazione anticipata dall’incarico sarà possibile utilizzare la graduatoria per il conferimento di un nuovo incarico.

La graduatoria potrà, altresì, essere utilizzata, mediante scorrimento, entro un anno dalla data di protocollo del verbale di formulazione della graduatoria stessa, per il conferimento di ulteriori incarichi che abbiano a riferimento identica professionalità da parte di tutta l’Agenzia, nel rispetto di quanto previsto nella Disciplina di cui all’art. 1 del presente avviso.

L’inclusione nella graduatoria non attribuisce alcun diritto al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale.

Art. 8 - Responsabile del procedimento

Il Responsabile del procedimento, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 4, 5 e 6 della Legge n. 241/90 e della L. R. n. 32/93, l’ing. Claudio Candeli.

Art. 9 - Termine di conclusione del procedimento

La procedura di conferimento di incarico di prestazione d’opera intellettuale in oggetto si concluderà nel termine di 3 (tre) mesi decorrenti dal giorno di pubblicazione del presente avviso sul BUR.

Art. 10 - Tutela della privacy

I dati personali di cui ARPA E.R. verrà a conoscenza in applicazione delle procedure oggetto della “Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale, con contratti di lavoro autonomo presso ARPA E.R. approvata con deliberazione del Direttore Generale n…..del, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 196/2003.

L’ Informativa per il trattamento dei dati personali, costituisce allegato Bal presente avviso.

Data di scadenza: 22/07/2010

Allegato B

Informativa per il trattamento dei dati personali

1. Premessa

Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 - “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito denominato “Codice”), ARPA Emilia-Romagna è tenuta a fornire all’interessato informazioni in merito all’utilizzo dei suoi dati personali.

Il trattamento dei dati dell’interessato per lo svolgimento di funzioni istituzionali da parte di ARPA Emilia-Romagna, in quanto soggetto pubblico non economico, non necessita del consenso dell’interessato.

2. Fonte dei dati personali

La raccolta dei dati personali viene effettuata registrando i dati forniti dall’interessato stesso al momento della partecipazione alla procedura per il conferimento dell’incarico di collaborazione coordinata e continuativa.

3. Finalità del trattamento

I dati personali sono trattati per le seguenti finalità: conferimento di incarico di prestazione d’opera intellettuale con contratto di lavoro autonomo.

4. Modalità di trattamento dei dati

In relazione alle finalità descritte, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra evidenziate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

5. Facoltatività del conferimento dei dati

Il conferimento dei dati è facoltativo, ma in mancanza non sarà possibile adempiere alle finalità descritte al punto 3 (“Finalità del trattamento”).

6. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati

I dati personali dell’interessato potranno essere conosciuti esclusivamente dagli operatori di ARPA Emilia-Romagna, individuati quali incaricati del trattamento.

Esclusivamente per le finalità previste al paragrafo 3 (Finalità del trattamento), possono venire a conoscenza dei dati personali società terze fornitrici di servizi per ARPA Emilia-Romagna, previa designazione in qualità di Responsabili del trattamento e garantendo il medesimo livello di protezione.

7. Diritti dell’interessato

Si informa, infine, che la normativa in materia di protezione dei dati personali conferisce agli interessati la possibilità di esercitare specifici diritti, in base a quanto indicato all’art. 7 del “Codice” che qui si riporta:

1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:

a) dell’origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’art. 5, comma 2;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L’interessato ha diritto di ottenere:

l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;

la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

8. Titolare e responsabili del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali di cui alla presente Informativa è il Direttore Generale di ARPA Emilia-Romagna, domiciliato per la carica in Bologna, Via Po n. 5, cap 40139. ARPA Emilia-Romagna ha designato quale Responsabile del trattamento il Direttore del Nodo interessato. Lo stesso è responsabile del riscontro in caso di esercizio dei diritti sopra descritti.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it