E-R | BUR

n.91 del 05.04.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa alla realizzazione di una sezione per la produzione di biometano a modifica dell'impianto di compostaggio sito in comune di Sarmato località Berlasco

La SAC dell'Arpae di Piacenza, per conto dell'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l'effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione progetto: modifica impianto di recupero rifiuti R3 - operazione di compostaggio - mediante l'introduzione di una sezione per la produzione di biometano;
  • Proponente: ditta Maserati S.r.l.;
  • Localizzato: in provincia di Piacenza;
  • Localizzato: nei comuni di Sarmato - località Berlasco - e Borgonovo Val Tidone.

L'istruttoria della procedura in oggetto sarà effettuata dalla ARPAE - SAC di Piacenza - in applicazione della L.R. n. 13/2015 di riordino istituzionale.

Il progetto appartiene alla categoria B.2. 68, in quanto modifica di un impianto di cui al precdente punto B.2. 57, dell'allegato B.2 alla L.R. n. 9/1999 e s.m.i..

Il progetto prevede la m odifica dell'esistente impianto di compostaggio attraverso l'introduzione della preliminare fase di digestione anaerobica della FORSU connessa alla produzione di biometano, da cedere alla SNAM, in sostituzione di quella attualmente autorizzata per la generazione di energia elettrica da cedere alla rete. L'intervento prevede inoltre: l'incremento di 6.650 t/anno di FORSU da trattare in sostituzione del pari quantitativo di sottoprodotti attualmente assentito, la ridefinizione delle tipologie di rifiuti da avviare alla digestione anaerobica, la riorganizzazione delle attività all'interno dei fabbricati di ricezione e pretrattamento, l'introduzione di un impianto biologico MBR seguito da una unità di osmosi inversa per la depurazione del digestato liquido e dei percolati di processo e l'adeguamento del sistema di abbattimento delle emissioni odorigene.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8, Bologna;
  • Comune di Sarmato - Ufficio Tecnico - Viale Resistenza n. 2, Sarmato (PC);
  • Comune di Borgonovo Val Tidone - Ufficio Tecnico - Piazza Garibaldi n. 18, Borgonovo Val Tidone (PC).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4, della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla di Struttura Autorizzazioni e Concessioni dell’ARPAE di Piacenza al seguente indirizzo di posta elettronica certificata “ aoopc@cert.arpa.emr.it” o all'indirizzo postale di Via XXI Aprile n. 48 - 29121 Piacenza.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it