E-R | BUR

n.314 del 02.12.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedimento Unico per l'approvazione dei progetti di opere pubbliche e di interesse pubblico ai sensi dell'articolo 36-bis e successivi della Legge regionale 24 marzo 2000 n. 20, Titolo III - Intervento C: raccordo S.S. 16 e Via Tosca comprensivo di sottovia alla S.S. 16 e pista ciclabile a mare del canale Ausa stralcio del progetto: S.S. n.16 “Adriatica”: Miglioramento del livello di servizio nel tratto compreso tra il km 201+400 ed il km 206+000 in Comune di Rimini - costruzione di rotatoria sulla S.S.16 in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la Via Aldo Moro

Si avvisa che ai sensi dell'articolo 36-bis e successivi del Titolo III della Legge regionale n.20/2000 e s.m.i., sono stati depositati presso l'Autorità procedente:

- Comune di Rimini – Settore Infrastrutture e Grande Viabilità - Via Rosaspina n. 21 - 47923 Rimini

e presso gli Enti territoriali interessati:

- Provincia di Rimini - Via Dario Campana n. 64 - 47922 Rimini

per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati per la localizzazione e approvazione del progetto preliminare in variante al P.R.G. denominato “ Intervento C: raccordo S.S. 16 e Via Tosca comprensivo di sottovia alla S.S. 16 e pista ciclabile a mare del canale Ausa” stralcio del progetto: S.S. n.16 “Adriatica”: Miglioramento del livello di servizio nel tratto compreso tra il km 201+400 ed il km 206+000 in Comune di Rimini - costruzione di rotatoria sulla S.S.16 in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la via Aldo Moro, presentato dalle società “Valinvest S.p.A.” ed “Industrie Valentini S.p.A.”.

L’intervento prevede la realizzazione di un sottopasso carrabile alla S.S. 16 “Adriatica”, da una piccola rotatoria, dalle rampe di raccordo del sottopasso alla rotatoria ed alla via Tosca e da una corsia di accelerazione ed una di decelerazione che collegano la rotatoria alla S.S.16 “Adriatica”.

Verrà inoltre completata, a mare del canale deviatore Ausa, una variante alla pista ciclabile esistente sull’argine del canale al fine di collegare direttamente i tratti di pista ciclabili esistenti a nord con quella a sud della strada di collegamento tra la S.S.16 e la via Aldo Moro sottopassando la stessa.

L’opera si inquadra nella generale riorganizzazione della circolazione sulle Strade Statali in corrispondenza dell’abitato di Rimini che prevede la totale eliminazione degli incroci semaforizzati, oggetto di convenzione firmata il 6.12.2000 tra A.N.A.S., Compartimento per la Viabilità dell’Emilia-Romagna, e Comune di Rimini denominata: “S.S. n.° 16 “Adriatica”: Miglioramento del livello di servizio nel tratto compreso tra il km. 201+400 ed il km. 206+000 in Comune di Rimini”.

Ai sensi del comma 12 dell’art. 6 del Decreto Legislativo n. 152 del 03 aprile 2006, non è ritenuta necessaria la Valutazione Ambientale Strategica, in quanto trattasi di localizzazione di opera pubblica tramite apposito provvedimento di autorizzazione (Procedimento Unico) che per legge ha l’effetto di variante ai piani urbanistici.

Dal momento che le nuove infrastrutture non sono previste dagli strumenti di pianificazione territoriale comunale, per la sua conformità è necessario ricorrere al Procedimento Unico previsto dalla Legge regionale 20/2000 e s.m.i. il cui provvedimento ha per legge l’effetto di variante ai piani urbanistici.

Gli effetti derivanti dall'approvazione del progetto preliminare, ai sensi dell'articolo 36-ter comma 2 della Legge regionale 20/2000, consistono in:

- localizzazione dell'opera;

- variante urbanistica al P.R.G. vigente;

- apposizione del vincolo preordinato all'esproprio. 

Ai sensi dell’articolo 36-sexies della Legge regionale 20/2000 e s.m.i., gli elaborati del progetto preliminare, della variante urbanistica e apposizione di vincolo preordinato all’esproprio sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione, presso la Provincia di Rimini e presso gli Uffici del Settore Infrastrutture e Grande Viabilità del Comune di Rimini.

Entro lo stesso termine perentorio di 60 (sessanta) giorni chiunque può prenderne visione, ottenere le informazioni pertinenti e formulare osservazioni e proposte alla seguente Autorità procedente:

Comune di Rimini - Settore Infrastrutture e Grande Viabilità indirizzo: Via Rosaspina n. 21, 2° piano - 47923 Rimini -

orari: dal lunedì al venerdì 11:30 - 13:30; martedì e giovedì 15:30 - 17:30.

L'avvio del Procedimento Unico di localizzazione e approvazione del progetto preliminare in variante al P.R.G. denominato “ Intervento C: raccordo S.S. 16 e Via Tosca comprensivo di sottovia alla S.S. 16 e pista ciclabile a mare del canale Ausa” stralcio del progetto: S.S. n.16 “Adriatica”: Miglioramento del livello di servizio nel tratto compreso tra il km 201+400 ed il km 206+000 in Comune di Rimini - costruzione di rotatoria sulla S.S.16 in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la via Aldo Moro, coincide con la data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il presente Procedimento Unico, che si svolgerà secondo la tempistica stabilita dalla Conferenza di Servizi, ai sensi del comma 1 dell'articolo 36-sexies della Legge Regionale 20/2000 e s.m.i., si concluderà con la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del provvedimento finale conforme all'esito dei lavori della Conferenza di Servizi, ai sensi della Legge 7 agosto 1990, n. 241.

Il Responsabile del procedimento è: Dirigente del Settore Infrastrutture e Grande Viabilità - Ing. Alberto Dellavalle

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it