E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 26 maggio 2010 “Bando di concorso per l’attribuzione di contributi, alle emittenti televisive locali, per l’anno 2010” – Approvazione della graduatoria

IL CORECOM DELL’EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale 30 gennaio 2001, n. 1 “Istituzione, organizzazione e funzionamento del Comitato Regionale per le Comunicazioni”;

Visti:

- l’art. 45 comma 3 della Legge 23 dicembre 1998, n. 448 “Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo”;

- il Decreto del Ministero delle Comunicazioni assunto di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze 5 novembre 2004, n. 292 “Regolamento recante nuove norme per la concessione alle emittenti televisive locali dei benefici previsti dall’art. 45, comma 3, della Legge 23 dicembre 1998, n. 448 e successive modifiche e integrazioni”;

- il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 26 maggio 2010 “Bando di concorso per l’attribuzione di contributi, alle emittenti televisive locali, per l’anno 2010”;

Considerato che il CORECOM ha deciso di assumere per l’attività istruttoria:

- i criteri e le modalità formalizzate con la deliberazione CORECOM n. 11/2010 del 16 novembre 2010 (prot. n. 33921 del 17/11/2010);

- gli indirizzi definiti:

a) dal coordinamento dei dirigenti in occasione della Conferenza Nazionale dei CORECOM dell’8 febbraio 2005, riguardanti alcuni aspetti interpretativi ed applicativi del DM 292/2004;

b) dalla Riunione dei Dirigenti/Segretari CORECOM/CORERAT del 24 luglio 2007, riguardante l’approfondimento di alcuni aspetti della normativa in oggetto al fine di uniformare le procedure applicative del decreto;

c) dalla riunione dei Dirigenti/Funzionari CORECOM del 22 aprile 2009, riguardante la delega (o avvalimento) agli stessi Comitati di funzioni istruttorie per il riparto di provvidenze economiche alle radiotelevisioni locali ad opera del Ministero dello Sviluppo Economico ed alcune problematiche ritenute meritevoli di precisazioni sotto forma di linee guida o circolari esplicative da parte del Ministero dello Sviluppo Economico;

d) tutte le istruzioni impartite con le circolari del Ministero delle Comunicazioni - poi Ministero dello Sviluppo Economico - acquisite agli atti del CORECOM;

Esaminate le domande presentate al CORECOM dell’Emilia-Romagna da 27 emittenti televisive ai sensi del DM 26 maggio 2010;

Preso atto che nel corso dell’attività istruttoria per la verifica della sussistenza dei requisiti è stato necessario richiedere documentazioni integrative alle emittenti;

Dato atto che tali richieste hanno riguardato principalmente i bilanci, il fatturato e il personale in quanto, a seguito di una prima disamina delle domande presentate, si è ritenuto necessario acquisire ulteriori elementi ai fini di un’attenta attività istruttoria e, in particolare:

a) copia dei bilanci di esercizio per verificare la coerenza delle dichiarazioni rese dalle emittenti, oltre a chiarimenti in merito alle voci del conto economico;

b) chiarimenti in merito alla gestione di altre attività, agli obblighi di separazione contabile e al personale effettivamente impegnato per le distinte attività;

c) certificati di attestazione della regolarità contributiva;

d) copia conforme integrale dei Libri Unici del Lavoro e chiarimenti in merito alle posizioni contrattuali, alle qualifiche ed al tempo effettivamente dedicato dai dipendenti all’attività televisiva;

Esaminate le successive dichiarazioni ai fini di accertare gli elementi e le condizioni utili alla predisposizione della graduatoria per la ripartizione dei contributi;

Considerato:

- che la nota dell’ENPALS acquisita agli atti del CORECOM con prot. n. 10751 del 4/4/2011 evidenzia che Comunicare SpA - esercente l’emittente Telereggio - si trova in una condizione di irregolarità nel versamento dei contributi previdenziali relativi ad alcune unità di personale NON dipendente, per la quale è tuttora pendente un ricorso amministrativo;

- che l’art 2, comma 1, lett. a) del DM 292/2004 stabilisce che sono considerate in regola con il versamento dei contributi previdenziali anche le imprese che abbiano ricorsi giurisdizionali pendenti in materia;

- che si ritiene pertanto di poter applicare tale disposizione all’emittente Telereggio;

Preso atto che, a seguito delle verifiche istruttorie effettuate, oltre che dell’attestazione prodotta dalla stessa società esercente, l’emittente Appennino TV risulta priva del requisito previsto dagli artt. 6, comma 2, lett. d) del D.M. 292/2004 e 1, comma 2, lett. d) del D.M. 26 maggio 2010 e, pertanto, non può essere ammessa in graduatoria;

Visti:

- l’art. 2, comma 1, del DM 292/2004 e l’art. 1, comma 2 del DM 26 maggio 2010, circa le cause di esclusione dalla graduatoria o dai contributi;

- gli elementi di valutazione previsti dall’art. 4, comma 1, lett. a) e b) del DM 292/2004 e dall’art. 1, comma 3, del DM 26 maggio 2010, che riguardano esclusivamente i fatturati realizzati nel triennio 2007-2008-2009 e il personale applicato allo svolgimento dell’attività televisiva nell’anno 2009;

- le risultanze dei controlli sulle dichiarazioni sostitutive presentate dalle emittenti relativamente all’elemento personale di cui all’art. 7, comma 1, lett. b) del DM 292/2004 e ai valori dei fatturati del triennio precedente a quello di presentazione della domanda oltre a tutti gli altri elementi indicati dal DM 292/2004;

Vista la nota del Ministero dello Sviluppo Economico del 24 settembre 2009 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 26556 del 28/9/2009) ed in particolare le indicazioni riguardanti il personale giornalistico;

Vista la documentazione relativa al personale giornalistico inviata dall’INPGI - a seguito della nota di cui al punto precedente - in data 21 marzo 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 9132 del 21/3/2011);

Vista la documentazione relativa al personale non giornalistico inviata dall’ENPALS in data 29 marzo 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 10233 del 30/3/2011);

Vista la documentazione relativa al personale - giornalistico e non - inviata:

- dall’INPS – Sede provinciale di Modena - in data 24 gennaio 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 2236 del 25/1/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Piacenza - in data 25 gennaio 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 2649 del 27/1/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Forlì-Cesena - in data 27 gennaio 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 2650 del 27/1/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Ravenna - in data 28 gennaio 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 2830 del 28/1/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Reggio Emilia - in data 1 febbraio 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 3661 del 4/2/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Mantova - in data 18 febbraio 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 5399 del 18/2/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Ferrara - in data 24 marzo 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 9656 del 24/3/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Rimini - in data 24 marzo 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 9777 del 25/3/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Parma - in data 29 marzo 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 10105 del 29/3/2011);

- dall’INPS – Sede provinciale di Bologna - in data 29 marzo 2011 (acquisita agli atti CORECOM con prot. n. 10112 del 29/3/2011);

Viste le risultanze dell’attività istruttoria svolta dal Servizio nel rispetto dei criteri sopra descritti;

Richiamato il regolamento per l’organizzazione e il funzionamento interno del CORECOM approvato con deliberazione n. 9/III/2008 del 23 giugno 2008 (prot. CORECOM n. 15303 del 01/07/2008) pubblicato sul BUR n. 120 del 16/7/2008;

Dato atto della legittimità e regolarità tecnica del presente atto espressa dalla Responsabile del Servizio CORECOM, Primarosa Fini;

A voti unanimi

,

delibera:

  1. di approvare, sulla base di tutti gli elementi di cui in premessa, la graduatoria (Allegato A) per l’attribuzione alle emittenti televisive locali dei contributi, per l’anno 2010, ai sensi dell’art. 1 del DM 292/2004 “Regolamento recante nuove norme per la concessione alle emittenti televisive locali dei benefici previsti dall’art. 45, comma 3, della Legge 23 dicembre 1998, n. 448, e successive modifiche e integrazioni”, sulla base dei risultati delle 27 schede tecniche, elaborate per ogni singola emittente ammessa, per l’attribuzione dei punteggi (Allegato B);
  2. di assumere gli allegati di cui al punto 1) quali parti integranti e sostanziali del presente atto;
  3. di trasmettere al Ministero dello Sviluppo Economico - Comunicazioni, per gli adempimenti di propria competenza, la graduatoria per l’anno 2010 ex DM 26 maggio 2010 e le schede tecniche relative a ciascuna emittente (Allegati A e B);
  4. di rendere pubblica la graduatoria (Allegato A) mediante la pubblicazione nel BUR della Regione E-R e sul sito web del CORECOM Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it