E-R | BUR

n.408 del 27.12.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione degli elenchi delle domande di riconoscimento di Tecnico competente in acustica, ai fini dell'iscrizione nell'elenco nominativo

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti

– la legge 26/10/1995 n. 447, recante “Legge quadro sull'inquinamento acustico”, ed in particolare l’art. 2, comma 6, che definisce la figura professionale del Tecnico Competente in Acustica, ed il comma 7 il quale prevede che la professione di tecnico competente in acustica può essere svolta previa iscrizione nell'elenco dei tecnici competenti in acustica;

– il D.Lgs. 17/2/2017 n. 42 (di seguito Decreto), recante “Disposizioni per l'armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico a norma dell'articolo 19, comma 2, lettere a), b), c), d), e), f) e h) della legge 30 ottobre 2014, n. 161”;

Richiamate, in particolare, le seguenti disposizioni del citato Decreto:

– l’art. 21, comma 1, che istituisce, presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’elenco nominativo dei soggetti abilitati a svolgere la professione di tecnico competente in acustica (di seguito Elenco), sulla base dei dati inseriti dalle regioni o province autonome;

– l’art. 22, comma 1, il quale prevede che può essere iscritto nel suddetto elenco chi è in possesso della laurea o laurea magistrale ad indirizzo tecnico o scientifico ed almeno uno dei seguenti requisiti:

a) superamento con profitto dell’esame finale di un master universitario con un modulo di almeno 12 crediti in tema di acustica, di cui almeno 3 di laboratori di acustica, nelle tematiche oggetto della legge 26 ottobre 1995, n. 447, secondo lo schema di corso di cui all'Allegato 2 del Decreto;

b) superamento con profitto dell'esame finale di un corso in acustica per tecnici competenti svolto secondo lo schema riportato nell'Allegato 2 del Decreto;

c) conseguimento di almeno 12 crediti universitari in materie di acustica, di cui almeno 3 di laboratori di acustica, rilasciati per esami relativi ad insegnamenti il cui programma riprenda i contenuti dello schema di corso in acustica per tecnici competenti di cui all’Allegato 2 del Decreto;

d) conseguimento del titolo di dottore di ricerca, con una tesi di dottorato in acustica ambientale;

Richiamate, altresì:

– la Deliberazione di Giunta Regionale n. 491/2018, recante “Attuazione del decreto legislativo n. 42/2017 in materia di tecnico competente in acustica”;

– la propria Determinazione n. 5673 del 20 aprile 2018, avente ad oggetto “Costituzione della commissione tecnica per la verifica dei titoli dei richiedenti il riconoscimento dell'abilitazione alla professione di tecnico competente in acustica”;

Dato atto che sono pervenute al Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti Fisici le seguenti istanze:

Nome candidato Acquisita agli atti con Comune e data di nascita Titolo di studio Residenza 1 Balsamo Jacopo PG 200995 del 22/3/2018 Petralia Sottana 19/12/1984 laurea in ingegneria dei sistemi edilizi e urbani Bologna 2 Ciobani Luca PG 228816 del 3/4/2018 Parma 28/04/1974 laurea in ingegneria delle telecomunicazioni Parma 3 Santangelo Federico PG 313264 del 3/5/2018 Bagno a Ripoli 28/10/1991 laurea in ingegneria edile–architettura Bologna 4 Bonzagni Angelo PG 337468 del 10/5/2018 Cento 11/4/1966 Laurea in ingegneria Renazzo (FE) 5 Palandrani Carlo PG 343736 del 14/5/2018 Giulianova 2/8/1983 Laurea in ingegneria Bologna

Considerato che la Commissione, si è riunita in data 24 settembre 2018, per l’istruttoria delle suddette istanze e

che la relativa documentazione è conservata agli atti del Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti fisici;

Visto il verbale redatto dalla citata Commissione, da cui si evince che:

- i candidati Balsamo Jacopo e Ciobani Luca hanno presentato istanza, dichiarando di avere come requisito per l’iscrizione un master universitario dell’Accademia di Belle Arti FIDIA denominato “Tecnico Competente in Acustica Ambientale (TCAA)”. La Commissione, nella seduta del 27 aprile 2018, ha sospeso il procedimento, dandone comunicazione agli interessati, al fine di verificare presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, circa la validità del citato master quale titolo idoneo per l’scrizione. Con nota Prot. 0013042 del 6/8/2018, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha comunicato che tale master, non essendo riconosciuto, “non può ritenersi valido per l’iscrizione nell’elenco nazionale dei tecnici competenti in acustica ex art. 22, comma 1, lettera a)”. Pertanto, Jacopo Balsamo e Luca Ciobani non sono in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nell’elenco dei tecnici competenti in acustica;

- Il candidato Bonzagni Angelo ha presentato istanza, dichiarando di avere come requisito per l’iscrizione un master universitario dell’Accademia di Belle Arti FIDIA denominato “Tecnico Competente in Acustica Ambientale (TCAA)”, il quale, non essendo riconosciuto, come comunicato con nota Prot. 0013042 del 6/8/2018 del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, “non può ritenersi valido per l’iscrizione nell’elenco nazionale dei tecnici competenti in acustica ex art. 22, comma 1, lettera a)”. Pertanto, Angelo Bonzagni non è in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nell’elenco dei tecnici competenti in acustica;

- il candidato Santangelo Federico, ha presentato istanza, dichiarando di avere come requisito per l’iscrizione quelli previsti dall’art. 22, comma 1, lett. c). Ma dall’istanza si evince che non raggiunge 12 crediti formativi complessivi richiesti in materia di acustica, rilasciati per esami relativi ad insegnamenti il cui programma riprenda i contenuti dello schema di corso di cui all’Allegato 2 del Decreto. Pertanto, Federico Santangelo non è in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nell’elenco dei tecnici competenti in acustica;

- il candidato Palandrani Carlo ha presentato istanza dichiarando di avere come requisito per l’iscrizione un attestato di superamento di un corso per tecnico competente in acustica conclusosi in data 20/10/2015. Tale corso non corrisponde ai nuovi criteri, le nuove modalità e i nuovi contenuti didattici dei corsi di formazione di livello nazionale disposti dal D.Lgs. n. 42/2007. Pertanto, Carlo Palandrani non è in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nell’elenco dei tecnici competenti in acustica;

Considerato quanto determinato dalla commissione, si ritiene che gli istanti Balsamo Jacopo, Luca Ciobani, Federico Santangelo, Angelo Bonzagni e Carlo Palandrani, non hanno i requisiti previsti dalla legge per l’iscrizione nell’elenco dei tecnici competenti in acustica e per lo svolgimento della relativa professione;

Visti:

- la Legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 "Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm.ii.;

- il D.Lgs. 14/3/2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 93 del 29 gennaio 2018 “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”, ed in particolare l’allegato B) ”Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33/2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007" e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- - n. 56 del 25 gennaio 2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale, ai sensi della L.R. n. 43/2001”;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 “Attuazione prima fase di riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 “Seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015;

- n. 702 del 16 maggio 2016 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali – Agenzie – Istituto, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante”;

- n. 1107 dell’11 luglio 2016 "Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta Regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015";

- n. 1059 del 3 luglio 2018 “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'anagrafe per la stazione appaltante (RASA) e del Responsabile della protezione dei dati (DPO)”;

- n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella regione Emilia-Romagna”;

Viste le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

1. per le motivazioni espresse in premessa, che qui si intendono integralmente riportate, che gli istanti Jacopo Balsamo, Luca Ciobani, Federico Santangelo, Angelo Bonzagni e Carlo Palandrani, non hanno i requisiti previsti dalla legge per l’iscrizione nell’elenco dei tecnici competenti in acustica e per lo svolgimento della professione di tecnico competente;

2. di dare comunicazione dell'adozione della presente determinazione ai soggetti indicati al precedente punto 1);

3. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

4. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it