E-R | BUR

n.185 del 22.06.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Pubblicazione ai sensi della L.R. 14 aprile 2004, n. 7 di aree demaniali di pertinenza del corso d’acqua Fiume Po (sponda destra) in comune di Castelvetro P.no (PC) per cui è stata presentata istanza di rinnovo di concessione per usi vari (transito accesso argine maestro, accesso all’area golenale e per pista di cantiere e aree di lavoro per manutenzione pile ponte area piacentina) – Codice Procedimento: PC20T0051 - SINADOC: 20664/2022

Si rende noto che presso gli Ufficio dell’Agenzia Regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia (ARPAE) – SAC, sede di Piacenza, Via XXI Aprile n. 48 – in qualità di Ente competente in base all’articolo 16 L.R.13/2015, è depositata la domanda di rinnovo di concessione di seguito descritta, a disposizione di chi volesse prenderne visione nelle giornate dal lunedì al venerdì (previo appuntamento).

  • Codice Procedimento: PC20T0051;
  • Codice Sinadoc: 20664/22;
  • Corso d’acqua: Fiume Po;
  • Comune: CASTELVETRO P.NO Località PONTE A 21 PC-CR;
  • Identificazione catastale:
  • Foglio 8 mappale 46/P e foglio 13 mappale 23 NCT del Comune di Castelvetro P.no – tratto argine maestro per transito e accesso all’area golenale;
  • Foglio 32 mappale 1 in parte e fronte area fiume Po NCT del Comune di Castelvetro P.no per pista di cantiere e aree di lavoro per accesso pile ponte area piacentina;
  • Richiedente: Autovia Padana S.p.A.;
  • Usi richiesti:

- realizzazione lavori di manutenzione alle pile del ponte PC-CR dell’autostrada A 21 sponda piacentina;

- viabilità di cantiere su argine maestro dalla loc. Bondiocca al ponte A 21(Castelvetro P.no) circa 1.400 m;

- viabilità di cantiere area demaniale del fiume Po in sponda destra per accesso alle isole di lavoro in prossimità delle pile 29, 30, 31 – circa 600 m.

- occupazione di area demaniale per isole di lavoro in prossimità delle pile 29, 30, 31 – area complessiva pari a circa mq 3300.

- movimentazione di materiale litoide in area demaniale a valle del ponte da ricollocare in prossimità delle pile per formazione isole di lavoro e piste che verranno riallocati in sito senza asportazione:

- Scavo nell’intorno della pila 29 su un’area di circa 1.400 mq per un volume di circa 4.200 mc,

- Scavo a valle della pila 30 su un’area di circa 5.800 mq per un volume di circa 5.800 mc;

Ai sensi dell’art. 16 della L.R. 7/2004 al concessionario che abbia presentato domanda di rinnovo è

riconosciuto il diritto di insistenza a meno che sussistano ostative ragioni di tutela, idraulica ambientale o altre ragioni di pubblico interesse, ovvero siano pervenute richieste che soddisfino i criteri di priorità di cui all’art. 15 della L.R. 7/2004.

Entro il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso possono essere presentate all’indirizzo della sopra citata sede operativa SAC sede di Piacenza o alla PEC: aoopc@cert.arpa.emr.it opposizioni, osservazioni, e domande concorrenti in forma scritta, ai sensi e per gli effetti dell’art. 16 della L.R. 7/2004.

La durata del procedimento è di 150 giorni dalla scadenza del termine assegnato per la presentazione della domanda di concessione (art. 16 L.R. 7/2004).

La Responsabile del procedimento è Giovanna Calciati, Titolare dell’Incarico di Funzione “PC – Demanio Idrico”.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it