E-R | BUR

n. 12 del 03.02.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione delle modalità e procedure per l’ammissione ai contributi residui degli interventi destinati a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie, ai sensi dell’art. 48, L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2, l.r. n. 5/2004

Richiamata la propria delibera n. 845 dell’11 giugno 2008 “Contributi in conto capitale ai sensi degli artt. 29 e 48 della L.R. 12 marzo n. 2/2003 e art. 10, comma 2 della L.R. n. 5/2004”, con la quale:

- si è deciso di finanziare interventi destinati a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie, tramite l’assegnazione di contributi in conto capitale;

- sono state approvate all’Allegato A le modalità e le procedure per l’ammissione al contributo delle proposte di intervento destinate a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie di cui al precedente punto, sulla base della “Proposta di percorso per la concessione di contributi in conto capitale per le spese di investimento (art. 48 L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2, L.R. n. 5/2004)”, precedentemente approvata dalla Cabina di Regia per le politiche sociali e sanitarie;

Dato atto che tali procedure prevedevano, tra l’altro, che all’individuazione delle proposte di intervento da ammettere al contributo provvedessero le Conferenze Territoriali Sociali e Sanitarie (CTSS) tenendo conto dei bisogni socio-sanitari rilevanti sul territorio, ed in ragione dei finanziamenti loro assegnati sulla base della popolazione residente;

Richiamato, altresì, l’Allegato B della medesima delibera n. 845/2008 nel quale a ciascuna Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, sulla base della popolazione residente, sono state assegnate le risorse, pari a per € 37.433.031,46, per il finanziamento delle proposte di intervento, suddivise su tre linee:

  • Linea di finanziamento 1: Risorse regionali assegnabili a Enti Locali e Ausl - per € 16.835.692,08;
  • Linea di finanziamento 2: Risorse statali assegnabili a tutti i Soggetti – per € 15.847.894,16;
  • Linea di finanziamento 3: Risorse regionali assegnabili a Enti Locali per interventi relativi all’Area dell’immigrazione – per € 4.749.445,22;

Vista la propria delibera n. 1355 del 14 settembre 2009 con la quale tra l’altro, in attuazione alla citata delibera n. 845/2008:

- all’Allegato 1 è stato approvato l’elenco degli interventi ammessi ai contributi per un importo complessivo pari a € 31.404.841,35;

- all’Allegato 2 è stato approvato il Disciplinare relativo alle procedure per la concessione, l’impegno e la liquidazione di tali contributi;

- all’Allegato 3 è stata riportata la ripartizione finanziaria dei contributi assegnati agli Enti/Soggetti beneficiari per complessivi € 31.404.841,35 sui pertinenti capitoli di Bilancio, suddivisi sulle tre Linee di finanziamento sopra richiamate;

Dato atto che, sulla base di quanto approvato nella sopra citata delibera n. 1355/2009, risulta che le CTSS non hanno completamente utilizzato le risorse previste nell’Allegato B della delibera n. 845/2008, residuando un importo pari a 6.028.178,90;

Preso atto che:

- con determinazione n. 101/2010 il Responsabile del Servizio Strutture Sanitarie e Socio Sanitarie ha provveduto alla revoca del contributo di € 92.085,67 assegnato al Comune di Anzola dell’Emilia(BO) con la delibera 1355/2009, a seguito della rinuncia a tale contributo presentata dal Comune stesso;

- il contributo di € 92.085,67, di cui al precedente punto, rientra tra le risorse complessivamente assegnate alla CTSS di Bologna per la realizzazione di interventi da destinare all’Area Immigrazione (Linea di finanziamento 3);

Ritenuto necessario provvedere alla riassegnazione a favore delle CTSS delle relative disponibilità finanziarie non utilizzate, al fine di finanziare ulteriori interventi destinati a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie, ai sensi dell’48 della L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2 della L.R. n. 5/2004;

Preso atto che tali risorse ammontano complessivamente a € 6.120.264,57 di cui:

  • € 6.028.178,90 quali finanziamenti residui da assegnare alle relative CTSS nel rispetto delle ripartizioni per Linee di finanziamento, così come previsto dalla delibera n. 845/2008;
  • € 92.085,67 da assegnare alla CTSS di Bologna sulla Linea di finanziamento 3, importo resosi disponibile a seguito della rinuncia al contributo da parte del Comune di Anzola dell’Emilia (BO);

Dato atto che si procede alla de-programmazione delle seguenti somme:

  • quanto a € 92.584,38 a valere sul Capitolo 68319 “Contributi in conto capitale per la realizzazione di centri di accoglienza e alloggi per cittadini stranieri immigrati - mezzi statali (art.10, comma 2, L.R. 24 marzo 2004, n.5 e L.R. 8 agosto 2001, n.24)”, afferente all’U.P.B. 1.5.2.3.21061 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010,
  • quanto a € 37.561,81 a valere sul Capitolo 68321 “Contributi in conto capitale a EE.LL. per la realizzazione di centri di accoglienza e alloggi per cittadini stranieri immigrati (art. 10, comma 2, L.R. 24 marzo 2004, n. 5 e L.R. 8 agosto 2001, n. 24)”, afferente all’U.P.B. 1.5.2.3.21060 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010,

riferite a precedenti programmazioni che si rendono disponibili in quanto non più necessarie al finanziamento dei relativi interventi, come verificato dai competenti Servizi regionali;

Dato atto che la somma di € 6.120.264,57 risulta, pertanto, allocata sui seguenti Capitoli del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010:

- € 2.619.448,89, contributi relativi alla Linea di finanziamento 1 – Risorse destinate a Enti Locali e loro forme associative e Ausl - sul Capitolo 57200 “Fondo Sociale Regionale. Contributi agli Enti Locali e loro forme associative e alle Aziende USL, per la costruzione, ristrutturazione ed acquisto di immobili destinati o da destinare a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie (art. 48, L.R. 12 marzo 2003, n. 2)”, afferente all’U.P.B. 1.5.2.3.21000;

- € 736.305,02, contributi relativi alla Linea di finanziamento 2 – Risorse destinate a tutti i Soggetti - sul Capitolo 57205 “Fondo Sociale Regionale. Contributi alle Ipab, alle Aziende Pubbliche di Servizi alla persona e ai Soggetti privati per la costruzione, ristrutturazione ed acquisto di immobili destinati o da destinare a strutture socio assistenziali e socio-sanitarie (art. 48, L.R. 12 marzo 2003, n. 2 e L. 8 novembre 2000, n. 328) – Mezzi statali”, afferente all’U.P.B. 1.5.2.3.21001;

- € 203.467,58, contributi relativi alla Linea di finanziamento 3 - Risorse destinate a Enti Locali per Area immigrazione - sul Capitolo 68319 sopra richiamato;

- € 2.561.043,08, contributi relativi alla Linea di finanziamento 3 - Risorse destinate a Enti Locali per Area immigrazione - sul Capitolo 68321 sopra richiamato;

Considerato che, al fine di garantire l’assegnazione delle risorse statali di € 736.305,02, allocate sul Capitolo 57205 sopra richiamato, a favore di tutti i soggetti previsti al comma 2 dell’art. 48 della L.R. n. 2/2003, potrebbe essere necessario provvedere ad una rimodulazione di tali risorse tramite una variazione compensativa al Bilancio di previsione 2010 tra i Capitoli afferenti all’U.P.B. 1.5.2.3.21001, da effettuarsi una volta individuati i soggetti beneficiari dei contributi;

Ritenuto, ai sensi del comma 10, art. 48 della L.R. n. 2/2003, di dover provvedere all’approvazione delle procedure e modalità per l’ammissione al contributo degli interventi destinati a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie da finanziarsi tramite i suddetti contributi, in conformità a quanto dettagliatamente riportato all’Allegato A della delibera n. 845/2008;

Ritenuto, altresì, di stabilire che con proprio successivo atto si provvederà:

- all’approvazione dell’elenco degli interventi ammessi a contributo e all’ assegnazione dei contributi stessi a favore dei soggetti beneficiari, sulla base delle indicazioni pervenute dalle CTSS e dell’ istruttoria/valutazione tecnico-amministrativa compiuta da un Gruppo di Lavoro a tale fine costituito;

- all’approvazione delle procedure per la concessione, l’impegno e la liquidazione di detti contributi;

Dato atto che il Gruppo di Lavoro sopra richiamato:

- verrà nominato, con successivo provvedimento, dal Direttore Generale alla Sanità e alle Politiche Sociali;

- avrà l’incarico di verificare la completa ammissibilità degli interventi per i quali è stata presentata la richiesta di contributo, nonché esprimere pareri sulle eventuali modifiche agli interventi già ammessi al contributo, ai sensi dell’art.48 della L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2 della L.R. n. 5/2004;

Ritenuto, infine, opportuno stabilire che il Servizio regionale competente provvederà entro il 30 giugno 2011 alla ricognizione delle risorse di cui all’art. 48 della L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2 della L.R. n. 5/2004, che si dovessero rendere disponibili a seguito di rinunce o revoche dei contributi assegnati, o di economie generate nella realizzazione degli interventi, per eventuali ulteriori programmazioni;

Richiamata la normativa di settore riportata all’Allegato alla presente delibera;

Richiamato, altresì, il D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla Promozione Politiche Sociali Educative per l’Infanzia e l’Adolescenza, e dell’Assessore alle Politiche per la Salute;

A voti unanimi e palesi

 delibera:

per quanto sopra esposto e che si intende richiamato integralmente:

1) di approvare le modalità e procedure per l’ammissione ai contributi residui degli interventi destinati a strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie, ai sensi dell’art. 48 della L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2 della L.R. n. 5/2004, riportate all’Allegato A che costituisce parte integrante e sostanziale della presente delibera;

2) di assegnare alle Conferenze Territoriali Sociali e Sanitarie (CTSS) la disponibilità finanziaria di € 6.120.264,57, nel rispetto delle somme residue non utilizzate da ciascuna CTSS e delle ripartizioni per Linee di finanziamento, come dettagliatamente riportato all’Allegato B che costituisce parte integrante e sostanziale della presente delibera;

3) di provvedere, una volta individuati i soggetti beneficiari di tali contributi, qualora ve ne fosse la necessità, ad una rimodulazione delle risorse statali allocate sul Capitolo 57205 tramite una variazione compensativa al Bilancio di previsione 2010, tra i Capitoli afferenti all’U.P.B. 1.5.2.3.21001;

4) di stabilire che con proprio successivo atto si provvederà:

- all’approvazione dell’elenco degli interventi ammessi a contributo e all’assegnazione dei contributi stessi a favore dei soggetti beneficiari, sulla base delle indicazioni pervenute dalle CTSS e dell’ istruttoria/valutazione tecnico-amministrativa compiuta da un Gruppo di Lavoro a tale fine costituito;

- all’approvazione delle procedure per la concessione, l’impegno e la liquidazione di detti contributi;

5) di dare atto che il Gruppo di Lavoro sopra richiamato:

- verrà nominato, con successivo provvedimento, dal Direttore Generale alla Sanità e alle Politiche Sociali;

- avrà l’incarico di verificare la completa ammissibilità degli interventi per i quali è stata presentata la richiesta di contributo, nonché esprimere pareri sulle modifiche agli interventi già ammessi al contributo, ai sensi dell’48 della L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2 della L.R. n. 5/2004;

6) di pubblicare la presente delibera sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it