E-R | BUR

n.334 del 19.11.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dello schema di convenzione con l'INPS per l'attuazione delle disposizioni regionali per l'attuazione dell'intervento innovativo 'Staffetta generazionale' - L.R. 17/2005 e DD del Ministero del Lavoro e P.S. n. 807/2012" - modifica alle delibere di G.R. n. 1094/2013 e n. 491/2014

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la Legge regionale n. 17 del 1° agosto 2005 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro” e ss.mm.;

- la propria deliberazione n. 1094 del 2 agosto 2013 “Approvazione delle disposizioni regionali per l'attuazione dell'intervento innovativo 'Staffetta generazionale' e dello schema di convenzione con l'INPS - L.R. 17/2005 e D.D. del Ministero del Lavoro n. 807/2012”;

- il Decreto direttoriale del Direttore Generale del Ministero del Lavoro delle Politiche attive e passive del lavoro n. 214/Segr D.G./2014 del 27 marzo 2014, con il quale sono state adottate “Linee guida per l’attuazione degli interventi previsti dal D.D. 807 del 19 ottobre 2012 (c.d. Staffetta Generazionale)” con le quali sono state riviste alcune regole procedurali definite dal Ministero del Lavoro in data 15 aprile 2013, già richiamate nella propria deliberazione n. 1094/2013 sopra riportata;

- la propria deliberazione n. 491 del 14 aprile 2014 “Approvazione dello schema di convenzione con l'INPS per l'attuazione delle disposizioni regionali per l'attuazione dell'intervento innovativo 'Staffetta generazionale' - L.R. 17/2005 e D.D. del Ministero del Lavoro n. 807/2012" - Modifica della DGR 1094/2013”;

Considerato che le regole regionali approvate con la propria deliberazione n. 1094/2013, sono coerenti alle modifiche apportate alle regole procedurali dalle “Linee guida” di cui al Decreto direttoriale n. 214/Segr D.G./2014 del 27 marzo 2014 sopra citato, e che quindi le stesse sono state confermate con la sopra richiamata deliberazione della G.R. n. 491/2014;

Considerato altresì che:

- con l’allegato 2), parte integrante e sostanziale della propria deliberazione n. 1094/2013 sopra richiamata, é stato approvato uno schema di “Convenzione operativa tra Regione Emilia-Romagna e INPS in attuazione dell’intervento previsto dal Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 807 del 19/10/2012 denominato ‘Staffetta generazionale’ “;

- con l’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della propria deliberazione n. 491 del 14 aprile 2014 sopra richiamata, é stato approvato un nuovo schema di “Convenzione operativa tra Regione Emilia-Romagna e INPS in attuazione dell’intervento previsto dal Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 807 del 19/10/2012 denominato ‘Staffetta generazionale’ “, che sostituiva quello adottato in precedenza con la suddetta deliberazione n. 1094/2013, tenuto conto del “format” di convenzione predisposto dal Ministero del Lavoro allegato alla comunicazione n. 40/0011054 del 26 marzo 2014, conservata agli atti del Servizio Lavoro”;

Dato atto che la Direzione Generale dell’INPS, d’intesa con il Ministero del Lavoro ha predisposto un ulteriore schema di convenzione, pervenuta al Servizio Lavoro via mail dalla Direzione regionale dell’INPS Emilia-Romagna in data il 13/10/2014, con il quale si prevede il diretto trasferimento dal Ministero del Lavoro all’Istituto previdenziale delle risorse necessarie a coprire l’integrazione contributiva volontaria dei lavoratori “maturi” che hanno aderito alla “Staffetta generazionale”;

Ritenuto necessario quindi:

- approvare, sulla base del suddetto modello, un nuovo schema di “Convenzione operativa tra Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Regione Emilia-Romagna e INPS in attuazione dell’intervento denominato “staffetta generazionale” previsto dallo stesso Ministero con Decreti Direttoriali n. 807/2012 e n. 214/2014 “, di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, in sostituzione di quello approvato con DGR n. 491/2014 al fine di recepire le modifiche introdotte in merito tra l’altra al trasferimento delle risorse.

- autorizzare il Responsabile del Servizio Lavoro della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro a:

- sottoscrivere con il Ministero del Lavoro e l’INPS la Convenzione di cui al precedente punto, apportandovi le modifiche di carattere non sostanziale che dovessero rendersi necessarie in sede di sottoscrizione;

- approvare con proprie determinazioni, fino all’esaurimento delle risorse disponibili, gli elenchi definitivi dei lavoratori ammessi all’iniziativa di cui alle disposizioni adottate con propria delibera n. 1094/2013, previa verifica da parte dell’INPS della sussistenza dei requisiti necessari per il conseguimento del diritto a pensione, a legislazione vigente;

Viste le Leggi regionali:

- L.R. n. 40/2001 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4";

- L.R. n. 43/2001 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”,

- la deliberazione di G.R. n. 1621 del 11 novembre 2013, “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 68 del 27 gennaio 2014 recante “Approvazione del Programma triennale per la Trasparenza e l’Integrità 2014-2016”;

Dato atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 33/2013 e sulla base degli indirizzi interpretativi contemplati nelle succitate deliberazioni n. 1621/2013 e n. 68/2014, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

Visto, inoltre, la L. 7/8/1990, n. 241 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss. mm. ed in particolare l’art. 15 “Accordi fra Pubbliche Amministrazioni”;

Viste le proprie deliberazioni n. 1057/2006, n. 1663/2006, n. 2416/2008, n. 1377/2010 così come rettificata dalla n. 1950/2010, n. 2060/2010, n. 1642/2011, n. 221 del 27/2/2012, n. 1222/2011 e n.1179/2014;

Tenuto conto che il presente provvedimento riveste caratteri di urgenza e di indifferibilità in quanto la sottoscrizione della convenzione tra Ministero del Lavoro, Regione Emilia-Romagna e INPS costituisce il presupposto necessario per garantire continuità all’intervento denominato “Staffetta Generazionale”, consentendo a giovani lavoratori di poter essere assunti nelle aziende dove sono presenti lavoratori “maturi” che, aderendo a tale intervento, si sono resi disponibili a ridurre il proprio orario di lavoro;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

per le motivazioni esposte in premessa e qui integralmente richiamate di:

1. approvare lo schema di “Convenzione operativa tra Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Regione Emilia-Romagna e INPS in attuazione dell’intervento denominato “staffetta generazionale” previsto dallo stesso Ministero con Decreti Direttoriali n. 807/2012 e n. 214/2014 “, di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, in sostituzione di quello già approvato con la propria deliberazione n. 491/2014 richiamata in premessa;

2. autorizzare il Responsabile del Servizio Lavoro della Direzione Generale, Cultura, Formazione e Lavoro a:

- sottoscrivere con il Ministero del lavoro e l’INPS la Convenzione di cui al precedente punto 1), apportandovi le modifiche di carattere non sostanziale che dovessero rendersi necessarie in sede di sottoscrizione;

- approvare con proprie determinazioni, fino all’esaurimento delle risorse disponibili, gli elenchi definitivi dei lavoratori ammessi all’iniziativa di cui alle disposizioni adottate con propria delibera n. 1094/2013, previa verifica da parte dell’INPS della sussistenza dei requisiti necessari per il conseguimento del diritto a pensione, a legislazione vigente;

3. dare atto che si provvederà agli adempimenti di pubblicazione in ordine al presente provvedimento di cui al D.Lgs. n. 33/2013, secondo le indicazioni contenute nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 68/2014;

4. pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Regionale Telematico (BURERT) e sul sito web tematico Formazione e Lavoro all’indirizzo http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it