E-R | BUR

n.347 del 09.12.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Contributi ai Comuni e Unioni di Comuni per interventi strutturali in canili e gattili pubblici di cui alla DGR 1226/2021

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Premesso che la delibera di Giunta regionale n. 1226/2021:

- approva le procedure e le modalità di ammissione al contributo per gli Enti locali che necessitano in via prioritaria di adeguamento dei canili e gattili pubblici di cui alle DGR n. 1302/2013 e n. 472/2021, individuati dai Servizi veterinari delle AUSL competenti;

- stabilisce, per glie Enti destinatari dei contributi il termine di presentazione dei progetti entro il 31/10/2021. Le richieste di ammissione a contributo devono essere corredate da:

a) atto assunto dall’organo competente nel quale si approvano:

- gli elaborati che compongono l’intervento;

- il quadro economico dell'intervento proposto;

- il piano finanziario dell'intervento proposto, in cui viene individuato il capitolo di bilancio nel quale sono disponibili le risorse a carico dell'Ente attuatore;

b) parere veterinario dell’AUSL competente inerente la rispondenza degli interventi indicati a quanto necessario ed urgente ai fini dell’adeguamento;

Considerato che nella sopracitata deliberazione si è stabilito di assegnare ai sottoelencati Comuni le seguenti quote di co-finanziamento a carico della Regione Emilia-Romagna, come segue:

Comune beneficiario

Struttura oggetto dell’intervento

Totale per strutture canile/gattile

Parma

Canile

35.000,00

Fidenza Pr

Canile

26.000,00

Ferrara

Canile e Gattile

21.000,00

Imola Bo

Canile e Gattile

80.000,00

Medicina Bo

Gattile

35.000,00

Sasso Marconi Bo

Canile

31.138,73

Zola Predosa Bo

Canile

25.366,54

Bentivoglio Bo

Gattile

13.000,00

San Giovanni in Persiceto Bo

Gattile

3.315,35

Novellara Re

Canile

41.688,08

Talamello Rn

Canile

14.941,00

Riccione Rn

Canile

13.789,13

Totale

340.238,83

Considerato che il canile avente sede nel Comune di Talamello, così come indicato nella delibera di Giunta regionale n. 1226/2021, è struttura con funzioni di cui alla LR 27/2000, delegate alla competenza dell’Unione Comuni Valmarecchia e che pertanto il contributo regionale dovrà essere concesso all’Unione stessa che ha formalmente presentato il progetto;

Preso atto che sono pervenuti entro i termini previsti i progetti degli Enti sottoelencati completi della documentazione prevista, assunti agli atti di questo Servizio Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica:

Enti destinatari del contributo

Costo complessivo previsto per intervento €

Quota di co-finanziamento a carico della RER

Cup

Comune di Bentivoglio (BO)

26.000,00

13.000,00

J27H21004270006

Comune di Imola (BO)

160.000,00

80.000,00

C22C20000060004

Comune di San Giovanni
in Persiceto (BO)

6.630,70

3.315,35

D59D20001020006

Comune di Sasso Marconi (BO)

71.124,00

31.138,73

B99J21019290004

Comune di Zola Predosa (BO)

69.516,54

25.366,54

C33B20000120006

Comune di Medicina (BO)

70.000,00

35.000,00

H79G20000120006

Comune di Parma (PR)

70.000,00

35.000,00

I97H21004650006

Comune di Ferrara (FE)

42.000.00

21.000,00

B74E20002120006

Comune di Fidenza (PR)

52.000,00

26.000,00

B51E20000220006

Comune di Novellara (RE)

110.000,00

41.688,08

F37H21007300006

Unione Comuni Valmarecchia (RN)

90.000,00

14.941,00

I49J21002890007

Preso atto che il Comune di Riccione con nota del 29/10/2021 assunta agli atti con prot. 1007646 del 2/11/2021, ha richiesto formale proroga di presentazione del progetto di ristrutturazione del canile, così come concordato con il Servizio Veterinario territoriale competente e che il contributo assegnato pari ad € 13.789,13 verrà concesso con successivo atto;

Dato atto che le risorse disponibili per gli interventi oggetto del presente provvedimento ammontano a complessivi € 326.449,70, disponibili sul Capitolo 64405 “Contributi alle Amministrazioni Locali per la costruzione e la ristrutturazione di ricoveri per cani e gatti (L. 14 agosto 1991, n.281 e art.5, comma 3, art.31, comma 2, L.R. 7 aprile 2000, n.27) - Mezzi statali” del Bilancio Finanziario Gestionale 2021-2023, anno di previsione 2021;

Accertata la rispondenza tecnica, regolarità contabile e congruità della documentazione prodotta;

Ritenuto quindi di assegnare e concedere ai beneficiari oggetto del presente atto, la somma complessiva di € 326.449,70;

Richiamati:

- la L.R. 12 maggio 1994, n. 19 “Norme per il riordino del Servizio Sanitario Regionale ai sensi del Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, modificato dal Decreto Legislativo 7 dicembre 1993, n. 517” e successive modifiche;

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modificazioni;

- la L.R. 23 dicembre 2004, n. 29 “Norme generali sull'organizzazione ed il funzionamento del servizio sanitario regionale” e successive modifiche;

- la L.R. 20 dicembre 2013, n. 26 “Disposizioni urgenti in materia di organizzazione del lavoro nel Sistema delle Amministrazioni Regionali”;

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle LL.RR. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”, per quanto applicabile;

- Legge regionale 29 dicembre 2020, n. 11 “Disposizioni collegate alla Legge regionale di Stabilità per il 2021”;

- Legge regionale 29 dicembre 2020, n. 12 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2021-2023 (Legge di Stabilità regionale 2021)”;

- Legge regionale 29 dicembre 2020, n. 13 “Bilancio di previsione della regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- La L.R. 29 luglio 2021, n.8 “Disposizioni collegate alla Legge di assestamento e prima variazione generale al Bilancio di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023;

- La L.R. 29 luglio 2021, n.9 “Assestamento e prima variazione al Bilancio di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023;

- la deliberazione n. 1193 del 26/7/2021 recante “Aggiornamento del documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio Finanziario gestionale di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- Delibera di Giunta regionale n. 2004 del 28 dicembre 2020 di “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023” e succ. mod.;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 468 del l0 aprile 2017 recante: “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna” ed in particolare gli artt. 21 e 22 dell’Allegato A), parte integrante e sostanziale della deliberazione medesima;

- il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii., ed in particolare il Titolo II che disciplina i principi contabili generali e applicati per il settore sanitario;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 26, comma 2;

- La Delibera di Giunta regionale n. 111/2021 ”Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023”;

Richiamate altresì:

- l’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di Pubblica Amministrazione”;

- la Legge 13 agosto 2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136”;

- il D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 13 agosto 2010, n. 136” e successive modifiche;

Vista la deliberazione n. 771 del 24 maggio 2021 avente ad oggetto: “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e Linee di Indirizzo 2021”;

Richiamata la determinazione n. 15571 del 14/09/2020, con cui è stato affidato l’incarico di Responsabile del Servizio Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica al Sottoscritto dirigente, nonché la determinazione n. 10257 del 31/05/2021;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all’art.20 del Titolo II del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., e che, pertanto, si possa procedere all’assunzione dell’impegno di spesa per una somma complessiva di € 326.449,70 con il presente atto;

Dato atto che alla liquidazione degli importi ai beneficiari, provvederà il Dirigente competente, ai sensi della normativa contabile vigente ed in attuazione della DGR n. 2416/2008 e ss.mm., ove applicabile e secondo quanto stabilito dalla DGR 1226/2021;

Dato atto che è stato accertato che le previsioni di pagamento a valere sull’anno 2021 sono compatibili con le prescrizioni previste dall’art. 56, comma 6 del citato D.lgs. n. 118/2011;

Attestato che il sottoscritto dirigente, Responsabile del Procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

Dato atto dell’allegato visto di regolarità contabile;

determina

1. di approvare i progetti pervenuti e la documentazione prodotta dagli Enti interessati, così come indicato dalla DGR 1226/2021;

2. di demandare a successivo provvedimento la concessione relativa al progetto del Comune di Riccione;

3. di impegnare la somma di € 326.449,70 corrispondente alla quota di co-finanziamento a carico della Regione, sul Cap 64405 “Contributi alle Amministrazioni Locali per la costruzione e la ristrutturazione di ricoveri per cani e gatti (L. 14 agosto 1991, n.281 e art.5, comma 3, art.31, comma 2, L.R. 7 aprile 2000, n.27) - Mezzi statali” del Bilancio Finanziario Gestionale 2021-2023, anno di previsione 2021 che presenta la necessaria disponibilità, approvato con deliberazione di G.R. n. 2004/2020 e succ. mod., come segue:

Enti destinatari del contributo

Quota di co-finanziamento regionale

Cup

n. impegno

Comune di Bentivoglio (BO)

13.000,00

J27H21004270006

10944

Comune di Imola (BO)

80.000,00

C22C20000060004

10945

Comune di San Giovanni in Persiceto (BO)

3.315,35

D59D20001020006

10946

Comune di Sasso Marconi (BO)

31.138,73

B99J21019290004

10947

Comune di Zola Predosa (BO)

25.366,54

C33B20000120006

10948

Comune di Medicina (BO)

35.000,00

H79G20000120006

10949

Comune di Parma (PR)

35.000,00

I97H21004650006

10950

Comune di Ferrara (FE)

21.000,00

B74E20002120006

10951

Comune di Fidenza (PR)

26.000,00

B51E20000220006

10952

Comune di Novellara (RE)

41.688,08

F37H21007300006

10953

Unione Comuni ValMarecchia (RN)

14.941,00

I49J21002890007

10954

4. che, in attuazione del D. Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii., la stringa concernente la codificazione della transazione elementare, come definita dal citato Decreto è la seguente:

Missione 13 - Programma 07 - Codice economico U.2.03.01.02.003 - COFOG 07.4 - Transazioni UE 8 - Cod. gestionale SIOPE 2030102003 - C.I. spesa 4 - Gestione ordinaria 4;

Missione 13 - Programma 07 - Codice economico U.2.03.01.02.005 - COFOG 07.4 - Transazioni UE 8 - Cod. gestionale SIOPE 2030102005 - C.I. spesa 4 - Gestione ordinaria 4;

e che relativamente ai CUP si rimanda al precedente punto 3;

5. che alla liquidazione provvederà il Dirigente regionale competente con propri atti formali ai sensi della vigente normativa contabile e della DGR n. 2416/08 e ss.mm. per quanto applicabile e tenuto conto di quanto stabilito dalla DGR 1226/2021;

5. di provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art.26 comma 2, del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e Trasparenza ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del medesimo D.Lgs.;

6. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it