E-R | BUR

n.178 del 15.06.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Oggetto n. 2712 - Risoluzione per impegnare la Giunta a proseguire nell'interlocuzione con i Ministeri competenti affinché nell'ultima fase della VIA si pervenga ad una soluzione progettuale che salvaguardi adeguatamente l'abitato di Alberone, eventualmente anche attraverso la ridefinizione dei vincoli paesaggistici che interessano il sistema delle Partecipanze Agrarie. A firma dei Consiglieri: Zappaterra, Calvano

L’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna

Premesso che:

Il progetto definitivo dell’autostrada Cispadana, opera infrastrutturale strategica per il nostro territorio, è stato elaborato dalla Regione nel 2012 dopo il passaggio in Conferenza dei Servizi, aprendo così le procedure di VIA.

Poiché, a conclusione delle valutazioni, i pareri del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Commissione VIA sono apparsi discordi, essendo il primo contrario ed il secondo favorevole con prescrizioni legate alla tutela paesaggistica dell’area della Partecipanza Agraria, dirimente è diventata la valutazione di compatibilità del Consiglio dei Ministri che, chiamato a scegliere fra tre alternative progettuali, in data 10/02/2016 ha prediletto quella che prevede il passaggio della Cispadana a nord della frazione di Alberone (Comune di Cento-FE), molto vicino al centro abitato.

Evidenziato che:

Si tratta di una soluzione molto impattante sull’abitato di Alberone, sia dal punto di vista ambientale che, in generale, per la qualità della vita dei suoi abitanti, dettata esclusivamente da un vincolo paesistico ultraventennale del sistema delle Partecipanze Agrarie che si estende anche su zone oramai non più meritevoli di tutela e che già negli scorsi anni l’amministrazione di Cento aveva chiesto di ridefinire.

Inoltre il territorio in questione, colpito dagli eventi sismici del maggio del 2012, è stato destinatario di ingenti fondi per la ricostruzione in loco di immobili che sorgerebbero proprio nell'area interessata dal tracciato individuato.

Il Comune di Cento ha approvato un o.d.g., trasmesso al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell'Ambiente dei Beni Culturali, alla Soprintendenza Regionale e al Presidente della Giunta che, oltre ad informare della grave situazione che si è venuta a creare in quel territorio, chiede che venga individuato un percorso condiviso e diffida gli organi preposti dal procedere unilateralmente su un tracciato non condiviso.

Rilevato che:

Il procedimento di VIA è ancora in corso e le osservazioni alle integrazioni progettuali presentate da ARPAE, dal Comune di Cento e dal Comune di Finale Emilia hanno evidenziato la forte criticità nell'attraversamento del centro abitato di Alberone da parte dell'infrastruttura autostradale nell'ipotesi del tracciato indicato.

L’assessore regionale ai trasporti, reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale della Regione Emilia-Romagna ha provveduto a inoltrare formale richiesta ai Ministeri competenti ed impegnati in questa ultima fase del processo di VIA, al fine di rivedere il tracciato autostradale in prossimità di Alberone, prevedendo l' attraversamento dei terreni delle Partecipanze agrarie di Cento ed allontanandosi adeguatamente dal centro abitato, soluzione originariamente individuata dalla Regione e dal Comune di Cento.

Impegna la Giunta

A proseguire nell’interlocuzione con i Ministeri competenti affinché nell’ultima fase della VIA si pervenga ad una soluzione progettuale che salvaguardi adeguatamente l’abitato di Alberone, eventualmente anche attraverso la ridefinizione dei vincoli paesaggistici che interessano il sistema delle Partecipanze Agrarie.

Approvata a maggioranza dalla Commissione III Territorio, Ambiente, Mobilità nella seduta del 26 maggio 2016.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it