E-R | BUR

n.362 del 13.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di deposito della domanda di autorizzazione ai sensi dell'art. 52-quater del DPR n. 327/2001 per la costruzione ed esercizio del metanodotto costituito dai seguenti tratti: “Allacciamento Met. Comune di Quattro Castella DN 100 – Variante DN per rifacimento attraversamento FS Reggio Emilia - Ciano. Pressione 64 bar, totale m. 1812 circa”; “Allacciamento Met. C.C.P.L. DN 80 – Variante DN 100 per rifacimento PIL 4103928/0.1. Pressione 64 bar, totale m. 8 circa”; “Allacciamento Der. Per Quattro Castella DN 100 – Variante DN 100 per rifacimento PIL 4103927/0.1. Pressione 64 bar, totale m. 5 circa”- nei comuni di Bibbiano e Quattro Castella, Provincia di Reggio Emilia - Proponente: SNAM RETE GAS SpA

L’ARPAE Emilia–Romagna, Servizio Autorizzazioni e Concessioni (SAC) di Reggio Emilia, rende noto che la Snam Rete Gas s.p.a., con sede legale in Piazza Santa Barbara n. 7 – San Donato Milanese (MI), ha presentato in data 17/9/2019 domanda completa ai sensi dell’ art. 52-quater del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 per l’autorizzazione alla costruzione e all’esercizio del metanodotto costituito dai seguenti tratti: “Allacciamento Met. Comune di Quattro Castella DN 100 – Variante DN per rifacimento attraversamento FS Reggio Emilia - Ciano. Pressione 64 bar, totale m. 1812 circa”; “Allacciamento Met. C.C.P.L. DN 80 – Variante DN 100 per rifacimento PIL 4103928/0.1. Pressione 64 bar, totale m. 8 circa”; “Allacciamento Der. Per Quattro Castella DN 100 – Variante DN 100 per rifacimento PIL 4103927/0.1. Pressione 64 bar, totale m. 5 circa”, nei comuni di Bibbiano e Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia, Rif. Snam DICEOR/BAR Prot. 723, acquisita agli atti di ARPAE SAC Reggio Emilia ai Prot. nn. PG/2019/80478, PG/2019/80479, PG/2019/80480, PG/2019/80481, PG/2019/80483, del 22/05/2019 e PG/2019/ 143411 del 18/9/2019. 

Il provvedimento autorizzativo finale che comprende l’approvazione del progetto definitivo verrà emanato a conclusione di un procedimento unico mediante convocazione di una Conferenza di Servizi ai sensi della L. 241/1990 e comporterà variante agli strumenti urbanistici vigenti, apposizione del vincolo preordinato all’esproprio nonché dichiarazione di pubblica utilità, ai sensi dell’articolo 52-quater del D.P.R. n. 327/2001.

La fascia da asservire al suddetto metanodotto avrà una larghezza complessiva di m. 23,00 (pari a m. 11,50 per lato, in senso ortogonale rispetto all’asse della condotta).

La domanda di autorizzazione e i relativi elaborati di progetto, comprensivi dell’elaborato concernente l’indicazione delle aree da espropriare ed i nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze dei registri catastali, nonché della dichiarazione di cui all’art. 31 del D.Lgs. 164/2000, sono depositati presso Arpae–SAC di Reggio Emilia, con sede in Piazza Gioberti n. 4, a disposizione di chiunque ne abbia interesse.

Gli interessati possono presentare eventuali osservazioni all’Unità VIA, VAS, Energia di Arpae–SAC di Reggio Emilia, entro e non oltre i 60 giorni decorrenti dal la data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il Responsabile del Procedimento è il dott. Giovanni Ferrari, Responsabile dell’Unità VIA,VAS ed Energia.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it